La visita al Castello di Schonbrunn ti trasforma nella principessa Sissi (fino a mezzanotte)

Vicino Vienna c'è una tappa magica che non bisogna saltare, a costo di arrivarci a bordo di una zucca fatata.

Bench in a subway station platform
France68Getty Images

La vita dei membri della famiglia reale di qualsiasi nazione può essere complicata, a volte triste, in alcuni casi drammatica, sempre sotto gli occhi di tutti anche prima dei social. Eppure in tanti vorrebbero immedesimarsi almeno per un giorno nella vita di quelli più celebri, e una delle più sognate dalle donne è la principessa Sissi, anche se la sua storia vista nei film (interpretata da Romy Schneider) non era rose e fiori. Qual è il modo migliore per cercare di avvicinarsi il più possibile a questa esperienza “extracorporale”? Visitare i luoghi dove quei reali hanno vissuto.



Ii Castello di Schönbrunn che era la residenza estiva della famiglia imperiale a Vienna. Il palazzo di Schönbrunn è stata la sede della casa imperiale d'Asburgo dal 1730 al 1918. Si trova a Hietzing, nella periferia ovest di Vienna. Una volta era in aperta campagna, prima che l’espandersi della Capitale lo inglobasse. Il nome di Schönbrunn gli fu dato dall'imperatore Mattia che, durante una battuta di caccia scoprì in questa zona una fonte di acqua limpidissima che chiamò appunto schön(er) Brunn, ossia "bella fonte".

Cosa vedere nel Palazzo di Schönbrunn? C’è l’imbarazzo della scelta. Le sale decorate in stile roccocò, come i saloni ufficiali, colpiscono per la loro sontuosità così come, al contrario, stupisce la semplicità delle stanze private di Francesco Giuseppe e dell’Imperatrice Isabella. Il complesso è, infatti immerso in uno splendido parco, dove meritano una visita la Gloriette, il parterre che glorificava la magnificenza degli Asburgo, la fontana dell’obelisco e le finte rovine romane. Nel castello ci sono complessivamente 1.441 stanze e saloni, di cui però solo 390 erano abitati dalla famiglia reale, oppure utilizzati a scopo di rappresentanza. Oggi, 190 stanze sono aperte al pubblico, visitate da ca. 1,5 milioni di turisti all'anno. Il parco conta invece circa 5,2 milioni di visitatori all'anno.

Hella Hoffmann / EyeEmGetty Images

Il Castello di Schönbrunn è gratuitamente accessibile ai visitatori durante tutto l'anno e ospita fontane impressionanti, statue, monumenti, alberi e fiori e la sfarzosa Gloriette. Il Museo delle Carrozze imperiali, il Giardino del Principe ereditario, il Giardino dell’Orangerie, il dedalo, il giardino zoologico, la Serra delle Palme e la Casa del Deserto sono a loro volta parte del parco della reggia e possono essere visitati dietro acquisto di un biglietto.

I prezzi variano a seconda delle combinazioni, se si vuole un biglietto singolo o di gruppo. Una volta in Austria, prima della visita, è consigliabile consultare il sito ufficiale che ha una sezione in italiano e acquistare i biglietti online per evitare lunghe code al botteghino del Castello dal momento che il palazzo di Schönbrunn è il posto più visitato di Vienna. Compresa nel prezzo c’è l’audioguida in italiano.

Piith_HantGetty Images

Come raggiungere il Castello di Schönbrunn. Dall'aeroporto internazionale di Vienna Schwechat si prende la A4 (autostrada est) in direzione di Vienna, quindi la A23 (tangenziale di sud-est) in direzione di Graz, uscita di Altmannsdorf in direzione del castello di Schönbrunn. Dall'A2 (autostrada sud) in direzione centro fino all'uscita di Altmannsdorf in direzione del castello di Schönbrunn. Dall'A1 (autostrada ovest) in direzione centro fino alla Schönbrunner Schlossstrasse 47.

Dalla stazione Südbahnhof in ca. 30 minuti tram numero D fino a Karlsplatz, proseguimento con la metropolitana U4 (linea verde della metropolitana) in direzione Hütteldorf sino alla fermata di Schönbrunn; Dalla stazione Westbahnhof in ca. 15 minuti tram numero 60 in direzione Rodaun sino alla fermata di Schönbrunn. Il castello di Schönbrunn è aperto tutti i giorni ai suoi visitatori, anche nei giorni festivi. Vendita biglietti dalle ore 8.00, ingresso negli appartamenti imperiali a partire dalle ore 8.00. Ogni spazio, poi, il parco, il giardino, la terrazza, hanno degli orari diversi di apertura e chiusura che possono variare a seconda della stagione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi