Una splendida vendemmia

Svegliarsi tra le vigne, scoprire i territori e assaggiare vini d'annata: cresce il successo nei wine resort, eccone alcuni da non perdere.

tenuta di stella di campalto, montalcino
Courtesy Photo

L'aristocrazia dei rossi . Stella Viola di Campalto è proprietaria dell’azienda vinicola Villa San Giuseppe, a una manciata di chilometri da Montalcino, in Val d’Orcia. La sua etichetta propone vini biologici sin dagli esordi, nel 1998, con un passaggio alla coltura biodinamica nel 2002.
Lei dice che: «Esistono annate facili e altre più difficili, e che proprio queste ultime meritano ancor più attenzioni». Una sfida da pioniera quella di Stella, ripagata dalla produzione di un Brunello prezioso, ma soprattutto dal legame speciale creato con sette ettari di vigneti (nella foto). Chi cerca un’esperienza immersiva, può anche soggiornare all’interno del podere, a Villa San Giuseppe, un rustico in pietra con quattro camere arredate elegantemente e infinity pool, prenotabile per un minimo di tre giorni. Il plus sono i servizi personalizzati: colazioni e pranzi preparati da una cuoca, piuttosto che, a richiesta, lezioni di yoga e cucina locale. Info villa-sangiuseppe.com

L’altra laguna. Tra Venezia e Burano, protetti da mura medievali e da uno svettante campanile, gli antichi vigneti del Trecento di Mazzorbo (Dorona di Venezia, un’uva autoctona che era quasi scomparsa), in perenne sfida con sale e acqua alta, circondano il Venissa Wine Resort (Romantik Hotel). Si soggiorna nelle cinque camere di una cascina restaurata, raggiungibile solo in barca. Una soluzione suggestiva, arricchita dalla degustazione di vini di carattere e dall’assaggio dei piatti proposti nel ristorante in loco, regno dei giovani chef di talento Chiara Pavan e Francesco Brutto. Info venissa.it

Ai piedi di a’ muntagna. Un palmento siciliano recuperato nel rispetto dell’architettura rurale, con torchio originale del Settecento, dove si può alloggiare in sette dépendance di pietra lavica, ognuno con arredi e atmosfere diverse. Per non parlare della grande terrazza nell’edificio principale, spazio comune dove gli ospiti possono oziare, affacciati sui filari di Nerello Mascalese, con la visione dell’Etna all’orizzonte. Silvia Maestrelli è l’artefice di Tenuta di Fessina (Catania) dove si fondono armoniosamente cultura del vino, ottima gastronomia e la full immersion in un paesaggio senza uguali. Info tenutadifessina.com

Nella terra del Sauvignon. Solo sette camere, ognuna con il nome di un vino locale, nella foresteria dell’azienda di Marco Felluga, erede di un’antica tradizione familiare di viticoltori: siamo al Relais Russiz Superiore di Capriva, tra le colline del Collio, circondati da filari a perdita d’occhio e nel regno dei bianchi più prestigiosi del Friuli. La formula d’accoglienza qui è il bed&breakfast, con la certezza di una colazione più che sontuosa, rigorosamente a base di prodotti a km zero. Info marcofelluga.it

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi