La visita al Castello di Miramare a Trieste, un tuffo nel mondo dell'imperatrice Sissi e nelle sue leggende

Nella capoluogo friulano ci sono molte cose imperdibili da vedere, una è la splendida dimora sul mare (su cui aleggia anche un mistero)

balcony on the sea in miramare castle trieste
tommasolizzulGetty Images

Triste è una città straordinaria in cui si respira la storia e in cui si sentono gli echi delle traversie geopolitiche e dell'irredentismo. Trieste è ricca di scenari seclusivi persino nel sottosuolo: basta spostarsi di poco, a Sgonico, per scendere nella Grotta Gigante, antro naturale mozzafiato da vedere almeno una volta nella vita. Ma sono due le cose da visitare in città che lasceranno a bocca aperta il turista che arriva da luoghi completamente diversi da questo: il Molo Audace, la lunga passerella che si addentra nel mare (da cui ogni tanto viene spazzato via qualche temerario che la visita mentre soffia la Bora), e il Castello di Miramare. Questo edificio storico meraviglioso si può visitare tutti i giorni, nelle belle stagioni l'orario è dalle 9.00 alle 19.00, mentre in quelle fredde fino alle 18.00. Teniamo conto sempre che la biglietteria chiude mezz'ora prima. Il biglietto intero costa 8 euro, 2 euro quello per i ragazzi da 18 ai 25 anni ed è gratis per i minorenni. Ecco alcune notizie curiose da sapere prima di vistarlo.

#1 Per molti, il Castello di Miramare è famoso, familiarmente, anche come il castello di Sissi a Trieste perché vi soggiornò anche Elisabetta di Baviera, detta Sissi, la moglie dell'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria che era fratello del proprietario, ossia l’arciduca Massimiliano d'Asburgo-Lorena, che lo fece costruire tra il 1856 e il 1860.

#2 Il nome del Castello è stato coniato dall'arciduca stesso, che era anche imperatore del Messico ma amava molto anche le coste della Spagna, da cui la frase in spagnolo "mira el mar", italianizzata alla fine in "Miramare".

#3 L'arciduca Massimiliano era un appassionato di botanica, per cui c'è un grande parco nel Castello di Miramare a Trieste che è considerato uno dei più bei giardini d'Italia.

"Photographer: Giuseppe Anello"Getty Images

#4 NeI castello di Miramare ci sono ancora gli arredi originali d'epoca, testimonianza del gusto dei proprietari, l'arciduca e la moglie Carlotta di Sassonia, figlia del re del Belgio.

#5 Chi abitava nel castello di Miramare, dopo l'arciduca e sua moglie? Dal 1930 e il 1937 il castello è stato abitato duca Amedeo di Savoia-Aosta e la moglie Anna d'Orléans, che rimossero tutti gli stemmi imperiali per sostituirli con quelli dei Savoia.

#6 La leggenda del Castello di Miramare. Si dice che sui proprietari del Castello aleggi una maledizione. L'arciduca Massimiliano riuscì a godere del Castello veramente per poco, perché nel 1984 era già in Messico dove è stato proclamato imperatore, e dopo solo tre anni venne fucilato dagli oppositori. Sua moglie Carlotta, che era riuscita a lasciare il Messico un anno prima, impazzì nel castello triestino, tanto che si dovette rinchiuderla in una stanza per qualche tempo, prima di riaccompagnarla in Belgio. Amedeo d'Aosta, infine, trovò la morte in Kenia per tubercolosi e malaria, mentre era prigioniero degli inglesi dopo la sconfitta di Amba Alagi del 1941.

#7 Castello di Miramare, come arrivare? Se non ci possiamo arrivare in automobile, basta prendere un autobus (linea 6, ma è sempre meglio informarsi al momento per eventuali cambiamenti momentanei) da Piazza Oberdan e scendere alla fermata Grignano. Il modo più ecologico per arrivarci.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi