Facciamo dell'autunno un'ottima occasione per (ri)scoprire le gemme di casa nostra, tra i borghi più belli e i tesori dell'arte. Con il suo vivace fermento culturale e un ampio patrimonio artistico, il Piemonte offre tante esperienze da vivere e da ricordare: mostre per viaggiare tra passato e futuro, installazioni da cui lasciarsi sorprendere ed eventi da vivere a passo lento per riempire gli occhi di semplice meraviglia.

Torino

Courtesy of Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica Torino

Il Rinascimento europeo di Antoine de Lonhy è un affascinante excursus sulla figura dell’artista che fu pittore, miniatore, maestro di vetrate, scultore e autore di disegni per ricami nella seconda metà del Quattrocento. La mostra si sviluppa in due sedi: al Museo Diocesano di Susa (fino al 10 ottobre 2021) e a Palazzo Madama - Museo Civico d'Arte Antica di Torino (7 ottobre 2021 – 9 gennaio 2022).

Al Museo del Cinema, tra ritratti in studio e scatti rubati, foto di scena sul set e servizi giornalistici Photocall. Attrici e attori del cinema italiano porta negli interni della Mole Antonelliana oltre un secolo di cinema italiano colto dall’obiettivo fotografico. Una guida digitale offre contenuti di approfondimento sfogliabili o scaricabili su smartphone tramite i Qr code/Nfc posizionati lungo il percorso espositivo. Per visitare la mostra, c'è tempo fino al 7 marzo 2022.

Opera dell’artista Otobong Nkanga
Courtesy of Castello di Rivoli

Un'opera site-specific colora il Castello di Rivoli con una maestosa scenografia ideata dall'artista Otobong Nkanga, tra le più importanti artiste di origine africana. Si tratta di un progetto di forte impatto cromatico, articolato in grandi tappeti le cui forme sono ispirate alle sagome di minerali come il quarzo e la malachite, e lunghe corde intrecciate a mano, che culminano in oggetti scultorei ed elementi organici e di fabbricazione artigianale. È l'occasione giusta per scoprire sotto una nuova veste il Castello, parte del circuito seriale delle Residenze Reali patrimonio dell’UNESCO, che ospiterà l'opera fino al 30 gennaio 2022.

Langhe e Monferrato

Per vedere con occhi nuovi l'antica arte del telaio e dell'arazzeria, gli eleganti interni barocchi di Palazzo Mazzetti ospitano la mostra-omaggio Asti Città degli Arazzi che celebra l’attività di Ugo Scassa e di Vittoria Montalbano, due delle più prestigiose manifatture astigiane che hanno trasformato in arazzi opere di Guttuso e De Chirico, Paul Klee, Matisse, Kandinsky, Mirò e Botero. Del tutto particolari, poi, le creazioni tratte dal disegno computerizzato di progetti architettonici come quelli di Renzo Piano. Fino al 31 ottobre.

Carlo Carrà, by courtesy of Collezione privata

Carrà 140. Opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e da collezioni private alessandrine è invece il titolo della mostra che la città dedica al grande conterraneo, in corso fino al 7 novembre 2021 alla Quadreria del Broletto di Palatium Vetus, Palazzo del Governatore. Oli, disegni, acqueforti, litografie e diversi inediti raccontano la carriera di un grande protagonista delle avanguardie del Novecento, a 140 anni dalla sua nascita.

Dopo le retrospettive dedicate a Giacomo Balla, Felice Casorati e a Carlo Carrà, il nuovo appuntamento biennale alla Fondazione Ferrero di Alba è con la mostra Burri la poesia della materia, un omaggio al maestro dell’arte informale, da visitare dal 9 ottobre al 30 gennaio 2022.

Le avanguardie del secolo scorso sono protagoniste della mostra Da Kandinsky a Wharol, l’arte del Novecento nei manifesti, a Cherasco negli spazi dello storico Palazzo Salmatoris fino al 19 dicembre. In esposizione ci sono 75 lavori appositamente creati per le mostre più iconiche del Novecento per un inedito percorso nell'arte contemporanea.

Novara

Giorgio Perottino

Per provare l’emozione di sfiorare il cielo in città, fino al 1° novembre c’è il nuovo percorso di salita alla Cupola della Basilica di San Gaudenzio, capolavoro dell’architetto Alessandro Antonelli, che dal 1888 è simbolo della città. Il percorso guidato (disponibile in italiano e in inglese) porta in tutta sicurezza i visitatori – dotati di elmetto e imbrago – in spazi sinora mai aperti al pubblico fino alla balconata interna a 75 metri, dalla quale si gode una vista spettacolare dell’architettura della cupola e del panorama circostante (per informazioni e prenotazioni sul percorso guidato: kalata.it).

Biella

Paola Anziché

Nei primi tre giorni di ottobre, il centro storico di Biella si anima con le iniziative di Fatti ad arte, la mostra per scoprire i Grandi Maestri Artigiani tra Palazzo Ferrero e Palazzo La Marmora. Alla sua V edizione, la manifestazione si estende in due belle mostre: Paola Anziché – La pratica del Bianco, a cura di Patrizia Maggia (dal 25/09/2021 al 9/01/2022) e Cinque fili al centimetro trame d’arte Arazzeria Scassa, sempre a cura di Patrizia Maggia (dal 25/09/2021 al 10/01/2022).

Vercelli

Aptitude for the arts è il nuovo progetto d’arte nel territorio interamente dedicato alla ricerca artistica femminile: fino al 24 ottobre presenta la sua prima edizione nel Principato di Lucedio, a Trino Vercellese, dove le opere di Margherita Raso saranno esposte sulla cima del campanile, a 36 metri d'altezza. Il progetto coinvolge artiste che lavorano sui temi del lavoro e delle nuove tecnologie, raccontati dalla letteratura scritta, sonora e visiva, la ricerca su tessuti, materiali e oggetti della cultura agricola, oltre che educazione, natura e musica.

Cuneo

Al Museo della Ceramica di Mondovì è in corso la mostra Mirabile industria. La società ceramica Richard Ginori dal 1896 al 1972. Fino al 3 ottobre in mostra la produzione del periodo che vide in primo piano la fabbrica monregalese il “Follone”.