Weekend romantico, le 100 mete italiane per la coppia

Come isolarsi dal mondo tra boschi e giardini, terme di lusso, borghi medioevali e ristoranti con prodotti tipici: le destinazioni del libro Io viaggio con te: giro d’Italia in coppia.

image
Courtesy photo

Fughe d’amore su e giù per l’italico stivale, tra cultura, natura ed enogastronomia: se pensate a una vacanza in coppia ecco le mete del Bel Paese da visitare in chiave romantica. A indicarvi le rotte è Io viaggio con te: giro d’Italia in coppia (Morellini editore) di Alida Ardemagni, docente di geografia umana e collaboratrice di De Agostini, Garzanti e Touring club. Dopo il successo di L’Italia delle donne (sulle tracce di 70 donne famose e non) ora, in 10 capitoli, guida gli amanti verso più d: dai grandi classici dell’amore ai tramonti più propizi alla passione, fino ai caffè storici o i ristoranti in cui rifocillarsi con prodotti tipici. Ecco la nostra hot list di love place fuori dai soliti clichè.

1. Scene da film o immagini da quadro. Baciarsi sullo sfondo della Fontana di Trevi di Felliniana memoria (senza il bagno all’Anita Ekberg altrimenti finite in questura) ) o davanti all’icona degli innamorati Il bacio di Hayez, va benissimo. Meglio ancora però negli scenari patrizi del Gattopardo, che Visconti scelse per il film ispirato al romanzo di Tomasi di Lampedusa. Tenersi per mano e scoprire Palazzo Chigi di Ariccia (Lazio) che ospita un museo e attività culturali (mostre, concerti, convegni) di alto livello. Oppure Palazzo Valguarnera Ganci (Palermo) dove muovere i vostri “pas de deux” nel salone (tra i più belli del 700) set del ballo di Angelica e il principe. Per i grandi amanti della letteratura consigliato anche Palazzo Filangeri di Cutò a Santa Margherita Belice, sede del museo del Gattopardo e del Parco Letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa. E nel ragusano il borgo di Ciminna in cui furono girate molte scene del film.

2. Isolarsi dal mondo. Voi e il vostro amore, lontano da tutto e da tutti, ma col mare a portata di mano, nel Sahara italiano, ovvero la Costa verde (Sardegna sudoccidentale) poco nota e immacolata. Amarsi è facile tra le imponenti dune di Piscinas (alte anche una sessantina di metri) con aree in cui è possibile praticare il naturismo; anche se nell’ampio litorale (7 km) senza stabilimenti, la privacy è già più che garantita. Altra oasi di pace, la spiaggia selvaggia di Scivu: 3 km di natura intatta, mare poco profondo e tranquillo.

3. Tra i sassi. Perfetti anche gli alberghi di charme tra i Sassi di Matera, Patrimonio UNESCO dell’umanità e nel 2019 capitale europea della cultura. Portate a spasso il vostro amore nel dedalo di vicoli, grotte e chiese rupestri, antiche case rurali e palazzi signorili. Vale una visita anche la "Cripta del Peccato originale", definita la Cappella Sistina della pittura rupestre; poi la spettacolare vista della città al tramonto (dal Belvedere Sassi della Murgia).

4. Sulle tracce dei poeti che hanno cantato l’amore. Nell’antro di Calipso e della sua passione per Ulisse: la Grotta delle ninfe a Cerchiara di Calabria, dimora anche delle ninfe Lusiadi di eterna bellezza. Il loro segreto? L’acqua sulfurea che sgorga dalla sorgente, non resta che testarlo sulla vostra pelle, nel vicino complesso termale. Se invece, più che alla mitologia, è alla poesia che mirate, la meta potrebbe essere Recanati, teatro dell’infelice amore di Leopardi per Silvia. Nel Rione di Monte Morello sono visitabili la casa natale del poeta e le cantine, che producono pregiati vini ed ospitano incontri culturali ed eno-gastronomici. Poi nel confinante borgo di Montelupone per scoprire la sua piazza-salotto.

5. Dolce o piccante? Ce n’è per tutti i gusti, a partire dal borgo medievale di Brisighella, (Emilia Romagna) che a settembre ospita la notte bianca degli innamorati con migliaia di candele, musica e balli. Qualcosa di più piccante? Maierà, borgo ai margini del Parco del Pollino, regno del peperoncino (must della cucina calabra) a cui sono dedicati un museo e un festival nella vicina Diamante. La dolcezza, invece, è a Perugia, culla del cioccolatino più romantico del mondo, il Bacio creato da Luisa Spagnoli. E se vi siete persi la fiction Rai, la storia dell’azienda e della lungimirante imprenditrice sono raccontate nel Museo del Cioccolato (a San Sisto, sede della Perugina) con visita della fabbrica e degustazione gratuita.

6. Fughe romantiche in boschi e giardini. In Liguria ai Giardini Hanbury, tra specie rare provenienti da tutto il mondo e week end romantici negli angoli più suggestivi. Perla rara, quasi sconosciuta è il giardino di Giuggianello, nel paese più piccolo del Salento con il giardino botanico La Cutura: impareggiabile raccolta di piante grasse, tropicali e mediterranee, giardino roccioso, monumentale serra, piante officinali e aromatiche. La sorpresa è il giardino segreto con piante rarissime in anfratti nascosti. Infine il bosco di lecci, location ideale per cerimonie e degustazioni di prodotti tipici locali. E già che ci siete abbracciatevi anche tra le bellezze architettoniche e artistiche nei vicini Muro Leccese e Minervino di Lecce.

7. Tra sacro e profano. Inebriarsi con Bacco nell’abbazia di Novacella (Trentino Alto Adige), dove i monaci agostiniani producono vini pregiati: dai bianchi Sylvaner, Müller Thurgau, Gewürztraminer al rosso Kaltersee. All’ombra della spiritualità, nella cantina dell’abbazia si tengono anche degustazioni di tipici prodotti locali altoatesini (speck, formaggi, salsicce affumicate, ecc.), grappe e tisane. Propedeutici all’amore anche i vigneti della Strada Romantica delle Langhe e del Roero (Piemonte) con 11 balconi panoramici da cui ammirare il paesaggio, magari seduti sulla “panca romantica” progettata su misura per soste in coppia.

8. Passeggiate e crociere tenendosi per mano. In battello fra le isole Borromee o alla scoperta del caleidoscopio di giardini che circondano le ville sul lago di Como. Il microclima della zone favorisce specie di piante da tutto il mondo e il fascino del luogo da sempre ammalia viaggiatori, artisti e star di tutto il mondo. Navigate lungo le sponde, poi scendete dal battello e visitate alcune ville storiche aperte al pubblico, come la seicentesca villa Serbelloni (centro convegni della Fondazione Rockefeller), villa Melzi d’Eril o quella del Balbianello. L’amore ci guadagnerà.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1
Courtesy photo

Abbazia di Novacella (Bolzano).

Courtesy image

2
Courtesy photo

La biblioteca dell'Abbazia di Novacella (Bolzano).

Courtesy image

3
Courtesy photo

Chiesa Abbazia di Novacella (Bolzano).

Courtesy image

4
Courtesy photo

Villa Melzi d'Eril a Bellagio sul Lago di Como.

Courtesy image

5
Courtesy photo

Villa del Balbianello sul Lago di Como.

Courtesy image

6
Courtesy photo

Villa del Balbianello sul lago di Como.

Courtesy image

7
Courtesy photo

I giardini Hanbury in Liguria.

Courtesy image

8
Courtesy photo

Palazzo Valguarnera Ganci (Palermo).

Courtesy image

9
Courtesy photo

Palazzo Valguarnera Ganci (Palermo).

Courtesy image

10
Courtesy photo

Le dune di Piscinas in Sardegna.

Courtesy image

11
Courtesy photo di Alida Ardemagni

Le dune di Piscinas in Sardegna.

(Courtesy photo di Alida Ardemagni)

12
Courtesy photo

Matera

Courtesy image

13
Courtesy photo

Sassi di Matera.

Courtesy image

14
Courtesy photo

Matera.

Courtesy image

15
Courtesy photo

Grotta delle Ninfe a Cerchiara di Calabria.

Courtesy image

16
Courtesy photo

Giardino Botanico La Cutura a Guggianello (Lecce) nel Salento.

Courtesy image

17
Courtesy photo

Giardino Botanico La Cutura a Guggianello (Lecce) nel Salento.

Courtesy image

18
Courtesy photo

Giardino Botanico di Giuggianello La Cutura nel Salento.

Courtesy image

19
Courtesy photo

Io viaggio con te di Alida Ardemagni (Morellini Editore), il libro da cui sono tratte questi spunti di weekend romantici.

Courtesy image

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi