Prato, una città in musica

In Toscana, il festival più importante e dell'estate italiana con ospiti come Caparezza, i Blonde Redhead e gli Einstürzende Neubauten.

image
Courtesy Silvia Bacci Stampa

Sarà una vera esplosione di grande musica la prossima edizione di Settembre Prato è Spettacolo, il Festival giunto alla sua quarta edizione, organizzato da Fonderia Cultart in collaborazione con il Comune di Prato e con il contributo di Regione Toscana. Una programmazione varia ed eterogenea che ha come fil rouge l'alta qualità musicale dei concerti in cartellone. Si parte proprio con una vera festa musicale, l'esplosione di ritmo e vitalità di Caparezza (30 agosto). Caparezza è un vero fenomeno: da novembre a febbraio ha registrato 20 sold out nei palazzetti e ha venduto più di 125mila copie. Grazie al suo ultimo album Prisoner 709 (doppio disco di platino) e ai suoi singoli, è rimasto nelle “hot airplay” radio italiane ed è pronto a tornare a saltare sui palchi in una tranche di oltre 20 date in tutto il Paese.

Un ritratto di Caparezza.
Courtesy Silvia Bacci Stampa

Si prosegue con l'unica data in Italia di un gruppo cut dell'hard rock e del pop metal degli anni '90: i The Darkness (31 agosto). Nei primi anni 2000 sono stati in grado riportare alla moda look e folte chiome in pieno stile anni 70; il loro hard rock ispirato a mostri sacri come gli AC/DC, i Led Zeppelin, i T-Rex, i Queen e Van Halen, ha bucato gli schermi delle emittenti musicali internazionali e surriscaldato le radio di milioni di ascoltatori. A ogni rock party che si rispetti non possono mancare gli acuti in falsetto del cantante Justin Hawkins,accompagnati dalle schitarrate e dagli assoli del fratello Dan su hit come Love is Only a Feeling o OneWay Ticket To Hell.

The Darkness
Courtesy Silvia Bacci Stampa

Il primo settembre,in piazza Duomo, sarà la volta di una delle date più attese dell'estate rock italiana: il festival propone infatti un evento speciale che vedrà alternarsi sullo stesso palco gli Einstürzende Neubauten, idEUS e i Blonde Redhead. Forse più che concerto potrebbe essere definito l'evento rock dell'estate:gli Einstürzende Neubauten sono una delle poche band tedesche che trasmettono a livello internazionale, un impulso genuino attraverso il loro mix di tendenza. Hanno influenzato numerose altre band e generi artistici -dal teatro danza alle arti visive. I dEUS possono essere considerati il più importante gruppo belga indie e la prima band che nel suo Paese ha firmato con una grande etichetta internazionale. I Blonde Redhead, in quasi 25 anni di attività, sono passati dal rock noise degli esordi al raffinato dream pop di Misery Is A Butterfly, per arrivare alle sensuali trame elettroniche dell'ultimo album in studio, Barragán, del 2014.

Dall’alto, gli Einstürzende Neubauten; sotto, i dEUS; in basso, i Blonde Redhead
Courtesy Silvia Bacci Stampa

Il 2 settembre ci saranno i The Zen Circus con uno speciale opening set affidato a A Toys Orchestra.

The Zen Circus.
Courtesy Silvia Bacci Stampa

Sempre il 2settembre ma alle 18.00 nell'ex Cinema Garibaldi un evento davvero speciale: Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo WAY TO BLUE, un omaggio in musica, parole e immagini al fragile ma enorme talento di Nick Drake.

Infine Cristiano De André in un Best of dedicato alle più belle canzoni di suo padre, l'indimenticabile Faber (3 settembre). «De André canta De André è un progetto che mi ha permesso e mi permette di portare avanti l’eredità artistica di mio padre - scrive Cristiano De André - caratterizzandola però con nuovi arrangiamenti che possano esprimere la mia personalità musicale e allo stesso tempo donino un nuovo vestito alle opere, una mia impronta. Mi auguro che così facendo la poesia di mio padre possa arrivare a toccare le anime più giovani, a coinvolgere anche chi non ascolta la canzone prettamente d’autore».

Cristiano De André.
Courtesy Silvia Bacci Stampa

Il 4 settembre il palco dei grandi concerti ospiterà anche il tradizionale Concerto diSettembre della Camerata Strumentale Città di Prato, l'Orchestra della città, un appuntamento ad ingresso libero diventato ormai una tradizione settembrina con la grande musica. Quasi trecento esecutori,fra cantori e strumentisti sul palco di Piazza del Duomo,rappresentano il coronamento del progetto di partecipazione alla vita artistica dell’Orchestra e della Scuola comunale di musica«Giuseppe Verdi». Su quel palco, a partecipare alla gloria della musica, c’è anche la Prato del futuro, con centoventi bambini delle scuole primarie, un segmento delle migliaia che ogni anno vivono l’esperienza dei concerti della Camerata e il dono della musica.

.La Camerata Strumentale Città di Prato
Augusto Biagini

Alato dei concerti tanti eventi collaterali, fra i quali segnaliamo la poetica Piazza dei Piccoli, che dal 30 agosto al 3 settembre offrirà intrattenimento creativo di alta qualità per bimbi creativi e per i loro genitori.

Tutto il programma è qui!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Magazine