#Likes Generations: Mariel Hemingway & Langley Fox Hemingway

Foto di Fabrizio Ferri

Mariel Hemingway, attrice e autrice. È ricordata per la nomination agli Oscar per il ruolo in Manhattan di Woody Allen, ma molto è successo da allora. Nel 2013 ha prodotto con Oprah Winfrey il documentario Running from Crazy, per raccontare i problemi di salute mentale della sua famiglia (è anche attivista in programmi di prevenzione del suicidio), mentre ora sta lavorando all’adattamento di Festa mobile, memoir di nonno Ernest pubblicato postumo. Sul futuro della figlia dice: «Non voglio fare proiezioni, è una donna forte, talentuosa e intelligente. Non vedo l’ora di ammirare come si evolverà». Sulla sua filosofia: «Cambiala, accettala o abbandonala: sono le tre possibilità quando ci si trova in una situazione difficile. La scelta dipende dalla situazione».

Langley Fox Hemingway, illustratrice e modella. Predilige la matita e un tocco di acquerello per i suoi disegni, per i quali vanta già collaborazioni con Marc Jacobs, Louis Vuitton e il magazine Love. Nonostante il tratto sia delicato, ha idee molto precise. Cosa cambierebbe nel mondo? «A parte togliere il potere a Donald Trump, renderei tutti più consapevoli della fragilità del nostro pianeta». E di se stessa? «Eliminerei la sottile paura di non piacere alle persone, anche perché è qualcosa che non posso controllare. Sto ancora imparando a perdonarmi per i passi falsi che commetto, ma sono convinta che la vita sia nelle nostre mani e non dobbiamo temere un futuro che non conosciamo».

Foto di Fabrizio Ferri

Foto di Fabrizio Ferri

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da #MCLikes