Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Quando la silhouette di un occhiale rinnova il volto, le sue sfumature e l’attitude di chi lo indossa, non si tratta di un occhiale comune: si tratta di un'icona dell’eyewear, ovvero i Ray-Ban Round. E cosa succede quando un occhiale intreccia le sue trame ottiche con le origini della storia dell’aviazione? Eccovi i Ray-Ban Aviator. Per la Primavera Estate 2016 l’occhiale da vista diventa un must che celebra il volto complici silhouette epocali.

Dal Ray-Ban Round, occhiale nato negli anni Settanta per cambiare il concetto di vista e rendere icona tanto le lenti tonde quanto i volti di chi le indossa, nella Primavera Estate 2016 torna il Ray-Ban Round reso ancora più confortevole. Passano le epoche, le tendenze e gli apparel: i Ray Ban Round rimangono lì iconici su intellettuali dal viso vissuto, dettagli di stile per musicisti che entrano nella storia, picco anticonformista per artisti impegnati. Fil rouge: chi li indossa vede e crea mondi rivoluzionari. Per riconoscerli basta un attimo: silhouette leggerissima e potente (nell’immaginario), unisex per natura, cool per definizione. L’inconfondibile silhouette circolare torna, per la Primavera Estate 2016, grazie a una nuova lavorazione della montatura, in leggerissimo titanio light ray 2 e tecnologia LiteForce. E se un occhiale da vista e sole 24h deve essere, che la tecnologia sia davvero daily: grazie a un innovativo meccanismo pieghevole che lo rende un occhiale super compatto e leggero.

75 anni di storia pronti a tornare sui volti in versione vista: ecco l’icona delle icone i Ray-Ban Aviator. Tutto nasce infatti da un'esigenza: riparare gli occhi dei piloti dalla luce solare, impedendo che i riflessi oscurassero la loro visuale. I primi Aviator vengono infatti pensati così, con lenti verdi anti-riflesso, per poi essere rilanciati l’anno successivo in una nuova veste, ovvero con la montatura in metallo che tutti conosciamo. Il resto è storia: quella di Ray-Ban e della sua tradizione, ma anche quella che testimonia i mutamenti di costume dagli anni 30 così come di tutte le celebrity che l’hanno reso mitologico. Ricordate Marlon Brando sulla sua Triump ne Il selvaggio, Tom Cruisein Top Gune più recentemente Julia Roberts in Eat Pray Love? Questo racconto di stile che ha attraversato la linea del tempo viene celebrato con il nuovo modello da vista ispirato allo storico Ray-Ban Aviator proposto per la Primavera Estate 2016 nelle tre diverse varianti di colore rosso, lilla e giallo e fedele. Il segreto? Quella silhouette diventata il punto di forza di una montatura riconoscibile ovunque, solido marchio di fabbrica tra cambiamenti di ere, epoche e mode, nonché vera lezione di stile sul concetto di evergreen.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da #MCLikes
Gioielli Chanel Cosa si nasconde nell'atelier Chanel
#COCOMADEMOISELLEINTENSE

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
A me gli occhi(ali)

La Primavera di Chanel

Mademoiselle Intense