Come riconoscere un gioiello di Tiffany in una mostra poesia di pavé

Una mostra celebra 180 anni di talento artistico e diamanti eccezionali.

Riconoscere un gioiello Tiffany è un'arte. C'è una letteratura dei diamanti, una filosofia dei diademi e una coreografia delle pietre preziose che va ben oltre quella Colazione da Tiffany by Audrey Hepburn. Anche se quando parliamo di Audrey & della maison neyworkese parliamo di Tiffany Diamond da 128,54 carati. Uno dei diamanti Fancy Yellow più grandi, preziosi e belli del mondo, montato sulla collana Ribbon Rosette di Jean Schlumberger, indossata da Audrey per le fotografie pubblicitarie del film (in tubino nero Givenchy). Un vero cult della settima arte e del fascino esercitato da Tiffany sulla cultura popolare, pronto a irradiare anche il tour espositivo di Vision & Virtuosity, atteso al Fosun Foundation Art Center di Shanghai dal 23 settembre fino al 10 novembre 2019.

Nella sala dedicata ai diamanti più preziosi di Tiffany, c'è anche il Tiffany Diamond che ha brillato sul tappeto rosso degli Oscar 2019 indossato da Lady Gaga. La stessa cantante, compositrice, attrice camaleontica, che forse ha anche sfiorato qualche primato, con i quattro cambi d'abito al Met Gala 2019, indossando la collana in oro giallo e diamanti della collezione Tiffany Blue Book 2019. Agli Oscar 2019 è arrivata però come Audrey Hepburn, fasciata da un abito nero di Alexander McQueen senza spalline che lascia ben visibile il nuovo tatuaggio del film candidato A star is born, esordio alla regia di Bradley Cooper. Il gigantesco Tiffany Yellow Diamond al collo, con una montatura diversa, è lo stesso indossato da Audrey per le foto pubblicitarie di Breakfast at Tiffany's. Da nessun altro dopo. Lady Gaga è la prima a fare eccezione e forse, il diamante è l'unica cosa che ha brillato più del suo sguardo emozionato dall'Oscar ricevuto per la migliore canzone del film, sulle note di Shallow, cantato in duetto con lo stesso Bradley Cooper.

La mostra più grande di Tiffany & Co. in Cina, celebra 180 anni di storia della sua eccellenza nel design e nell'artigianato, con un tour che spazia tra primati all'avanguardia e classici rivisitati che brillano come i sogni a occhi aperti. Il tour tocca la cultura che influenza non solo con Breakfast at Tiffany. Tutti i sentimenti che celebra con simboli resi gioiello, come il primo anello di fidanzamento moderno come il Tiffany® Setting, o il più recente Tiffany True™. Tanti gioielli senza tempo, esposti insieme alle creazioni eccezionali di Jean Schlumberger e Elsa Peretti, il Blue Book originale del 1845 (il primo catalogo di vendita per corrispondenza degli Stati Uniti), o una sala intere dedicata allo scintillio di Tiffany Blue®, l’azzurro delle uova di pettirosso, reso icona dagli zaffiri del Montana e la tanzanite dal brand Tiffany. Il resto è magia per pochi e sogni per tutti.

Vision & Virtuosity, diamanti Tiffany & Co
Courtesy Tiffany & Co
Il primo Tiffany Blue book originale del 1845
Courtesy Tiffany & Co Co. Studio
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Accessori