L'Odissea di Cartier: capitolo tre "Le influenze russe"

Famiglie reali, visioni oniriche, muse a-generazionali: cinque corti d’autore per scoprire lo stile Cartier, frame dopo frame.

Famiglie reali, visioni oniriche, simbologie naturali e mitologie animali, bozzetti iconici, muse a-generazionali: il nostro viaggio nell’Odissea di Cartier inizia da qui. Allo scoccare del 150esimo compleanno della maison che salda insieme passato, presente e futuro dell’altissimo artigianato in punta di diamante. Tra Santos e Panthère percorriamo la strada luminos(issim)a del casato di gioielli fondato nel 1847 a Parigi da Louis-François Cartier: cinque corti d’autore, cinque puntate da Oscar per scoprire lo stile Cartier, frame dopo frame.

Capitolo tre: Cartier & Le influenze russe. Nonostante la maggior parte dei clienti Cartier amasse molto raggiungere le boutique parigine in treno, Pierre Cartier amava molto fare jewelry business in diretta da San Pietroburgo. Dall'Est all'Ovest, dai diademi del folklore slavo al Garland style parigino, dai balletti russi ai simboli del tricolore francese, la storia di Cartier è una fusione di ispirazioni, talenti e savoir.faire franco-russo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Accessori