Il tempo è uguale per tutti, e questo è un fatto assodato, anche se quest’anno – inutile negarlo – ciascuno di noi lo sta vivendo in modo diverso. Il rapporto con il (nostro) tempo è cambiato: ci è tornata la voglia di riappropriarcene e usarlo in un modo che sia solo nostro, ci appartenga, al di là delle abitudini e routine su cui non riflettiamo più perché diventate quasi meccaniche. Ci siamo stancati degli standard, come quelli che contraddistinguono la categorizzazione assoluta di orologi da donna e orologi da uomo. No. Oggi ci sentiamo finalmente pronti per superare stereotipi e preconcetti, e la rivalutazione del tempo parte proprio dal suo pezzo forte, l’orologio.

Accessorio indiscutibilmente pratico, utile e timeless, l’orologio è un oggetto di lusso – forse proprio perché il vero lusso che abbiamo è il tempo che misura. Audemars Piguet è la più antica manifattura orologiera a essere tuttora guidata dalle sue famiglie fondatrici. A Le Brassus, nella Vallée de Joux, cuore del Giura svizzero, Audemars Piguet impiega generazioni di artigiani che sin dal 1875 sono state capaci di dare vita a nuove tendenze differenziandosi in modo riconoscibile sul mercato. Nel 2020 si compie un’ennesima rivoluzione: è dall’incontro fra tradizione manifatturiera e avanguardia tecnologica – caratteristiche che definiscono da sempre il brand – che nascono i nuovi modelli Code 11.59 by Audemars Piguet, cinque cronografi e cinque modelli automatici con data, ore, minuti e secondi scanditi da un design adatto sia ai polsi maschili che a quelli femminili. Si tratta di accessori con vestibilità avvolgente e puliti nelle linee, che trasmettono un senso di dinamismo e movimento; senza gingilli e fronzoli che distolgano l’attenzione dal concetto principale: il tempo, misurato con eleganza e rispetto.

audemars piguet
Audemars Piguet

Classici di natura, moderni nel design

Si tratta di manifatture uniche, realizzate con la sapienza e la passione degli artigiani orologieri di Audemars Piguet. I quadranti laccati con finitura soleil nei toni accattivanti del bordeaux, blu, viola e grigio, esaltano i minuziosi dettagli dei segnatempo attraverso cangianti e interessanti giochi di luce. Raffinate e allo stesso tempo contemporanee, queste novità portano originali tocchi di colore sia ai polsi più sottili che a quelli strutturati. Orologi in grado di sottolineare l’importanza del tempo senza fare discriminazioni di genere.

Sì, perché ora più che mai, nella cultura, nel cinema, nella musica e nella moda sentiamo la necessità di dare valore a meno oggetti ed esperienze, ma di qualità, che fanno la differenza nel nostro tempo – inteso come epoca storica e tempo libero a disposizione.

audemars piguet
Audemars Piguet


Con il loro meccanismo automatico e le 70 ore di carica, i cronografi e i modelli automatici sono entrambi adatti a uno stile di vita attivo. Pensati sia per l’universo maschile che per quello femminile, tutti i modelli della collezione Code 11.59 by Audemars Piguet hanno una curvatura ergonomica che si adatta perfettamente a tutte le dimensioni di polso, e garantiscono comfort nonostante il diametro di 41 mm. Il profilo arcuato della cassa di forma ottagonale riflette con coerenza il design contemporaneo dell’orologio, enfatizzato dal doppio vetro zaffiro curvo che ingrandisce i dettagli.

audemars piguet
Audemars Piguet

L’intensità del rosso bordeaux

audemars piguet
Audemars Piguet

Le sfumature intense del bordeaux formano un elegante contrasto con la delicatezza dell’oro bianco 18 carati della cassa, delle lancette e degli indicatori delle ore, in questo modello di orologio a metà tra stile classico e all’avanguardia. Il colore bordeaux, del resto, è fra le nuance più attuali, decretata tale dal severo mondo della moda, di cui tuttavia Audemars Piguet non diventa schiavo. A dimostrarlo è proprio l’accostamento contrastante con i dettagli in oro bianco, che sdrammatizzano l’intensità tipica di questo rosso burgundy. Si tratta di una palette colore indiscutibilmente universale, che non solo trascende le tendenze della moda, ma anche il genere.

La profondità del blu oceano

audemars piguet
Audemars Piguet

Esiste forse un colore più universale del blu? Sole e mare si incontrano in questo modello di orologio automatico in oro rosa 18 carati con quadrante laccato blu fumé. L’effetto finitura soleil del quadrante ricorda i raggi solari che filtrano sott’acqua. La lunetta interna nera dona profondità e intensità, mentre il vetro zaffiro antiriflesso con doppia curvatura offre un gioco di luce unico.

Il blu, dopotutto, è un tono che si presta con facilità ad arricchire di raffinata eleganza gli outfit femminili tanto quanto quelli maschili. Si porta con discrezione, non stanca mai, trasmette sicurezza e si abbina con tutte le palette, in una parola: il passe-partout per eccellenza, specialmente se si tratta di un accessorio da portare nel quotidiano come l’orologio da polso.

L’intransigenza del viola

audemars piguet
Audemars Piguet

Unendo la calma e la stabilità del blu all’intensità del rosso, nasce questo modello Code 11.59 by Audemars Piguet in gradazioni di viola che suggerisce un’eleganza che non scende a compromessi. Il contrasto tra il quadrante laccato viola fumé e la cassa in oro rosa 18 carati è sottolineato dalle lancette e dagli indici applicati in oro rosa. Il viola è senz’altro un colore complesso, che lascia trasparire ambiguità, mistero ed eleganza insieme. E oggi finalmente, il mito del suo obbligato accostamento a look femminili viene sfatato: diventa anzi il simbolo di un’intransigente forza comunicativa per lui e per lei.

Manifattura a due tonalità

audemars piguet
Audemars Piguet

La collezione Code 11.59 by Audemars Piguet propone anche modelli in due tonalità speculari: da una parte, il quadrante grigio laccato con finitura soleil dalle sfumature leggere e, dall’altra, un quadrante grigio fumé scuro che dona profondità e carattere. Entrambi i modelli sono accomunati da una cassa mediana in oro rosa, lunetta e anse in oro bianco, fondello in vetro zaffiro che mettono in luce l’architettura dell’orologio. Pezzi estremamente versatili, dunque, che riescono a completare un outfit femminile tanto quanto uno maschile

audemars piguet
Audemars Piguet

La continua alternanza di satinatura e lucidatura è frutto del savoir-faire ancestrale che la Manifattura continua a perpetuare di generazione in generazione. La grazia di questa combinazione di superfici lucide e opache rifinite a mano è diventata il marchio di fabbrica di Audemars Piguet e accentua la sofisticata geometria della cassa aggiungendo un piacevole gioco di luce. Il dettaglio che fa da ciliegina sulla torta è il raffinato logo 3D, realizzato secondo la tecnica dell’accrescimento galvanico.

E così, al polso dell'uomo e della donna brilla un accessorio di una bellezza senza tempo, ed è straordinario che sia proprio un oggetto prezioso a misurare il lusso del tempo.