Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

I gioielli-responso di Fabio D’Andrea

A Roma, un'innovativa linea di bijoux che decidono per noi. O quasi.

La sicurezza degli oggetti – il titolo di una bellissima raccolta di racconti di A. M. Homes, tradotta anche in un film – è, in fondo, il motivo per cui affidiamo spesso alle cose un potere importante sulle decisioni che ci riguardano: dunque il sex appeal dell'inanimato seduce le scelte umane. Un tempo le ragazze chiedevano ai petali di una margherita se lui l'amasse o meno, oggi c'è chi conta il numero di auto di un certo colore entro un determinato tempo per assumere una posizione, chi lancia una monetina e lascia al “testa o croce” il compito di scegliere in nostra vece. Caso, fato, destino? Ci crediamo, non ci crediamo?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

È su questi totem collettivi che si concentra l'attenzione di Fabio D'Andrea, che ha da poco aperto a Roma uno spazio, in via della Chiesa Nuova 2A. “Desine fata deum flecti sperare precando”, “Non sperare di piegare con le tue preghiere il destino voluto dagli dei”, scriveva Virgilio nell'Eneide. E Fata Deum è il nome dell'innovativo meccanismo nei gioielli del designer. Protagoniste: Le Sibille, ciondoli nei quali il Fata Deum funziona da “responso” nel caso in cui non sappiamo dove andare di fronte a un bivio. «Il progetto si ispira al concetto di destino e alla sua interpretazione nella vita di tutti i giorni. Interpretare una domanda fornendo una risposta casuale. Usando come strumento un gioiello, sovente il compagno più presente della quotidianità femminile.

Accade spesso che a orecchini, bracciali e anelli venga assegnata una funzione antistress: c'è chi si tormenta i lobi, chi si tocca nervosa i polsi, chi mordicchia la sua collana. E allora, perché non assegnare ai monili il ruolo di “indicatori” rispetto a una situazione da affrontare o no?». Delfi, Cuma, Eubea, Rodi, Eufesia sono alcuni nomi de Le Sibille. Delfi ha un dischetto interno che, con un gesto andrà da un lato o dall'altro nel ciondolo quando lo si capovolge, Rodi ha strutture a parallelepipedo bicolori che girano l'una dentro l'altra finché non «si sente che è giunto il momento» e allora si ferma il movimento.

Giochi da adulti? Certamente. Ma anche un poeticissimo segno di accettare le sliding doors dell'esistenza con un un qualcosa in più che sia bello, portabile ed elegante. I gioielli sono tutti realizzati in argento e pietre autentiche naturali, made in Italy (la produzione è ad Arezzo) e D'Andrea ora sta per lanciare un “servizio” di modelli unici e personalizzati che si chiamerà Ad Personam. «Pezzi concepiti che terrano del destinatario con una grafica che li rappresenta». Il primo a riceverne uno in regalo sarà l'economista Nicholas Taleb Nassim, autore del saggio Il cigno nero, uno dei massimi esperti in fatto di casualità e statistica. Sul sito fatadeum.com anche una serie spiritosa di “istruzioni per l'uso” su come interrogare il Fata Deum che si è appena acquistato.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News