Tutto quello che avreste voluto sapere su un villaggio dello shopping (e non avete mai osato chiedere)

Abbiamo chiesto a chi lavora in & per il Fidenza Village cosa significa dedicarsi allo shopping, oggi, nell'era digitale (dove manca l'human touch?).

Clothing, White, Outerwear, Street fashion, Robe, Neck, Fashion, Pink, Beige, Dress,
Getty Images

Accoglienza è un apostrofo rosa tra le parole spontaneità e studio costante. Accoglienza è un’arte (dell’ospitalità), è un bene (pubblico), è un valore (anche economico). Accoglienza è un modo di celebrare la cultura locale che può trasformarsi nel modo migliore di dare il benvenuto a locals e turisti. Attraverso queste declinazioni del concetto di accoglienza, si muove e si evolve Fidenza Village, ovvero il fiore all’occhiello di The Bicester Village Shopping Collection by Value Retail, ovvero la rosa degli 11 villaggi in Europa e Cina che combinano ospitalità a cinque stelle, boutique prestigiose a un rapporto qualità-prezzo altrettanto prestigioso.

“A partire dal conducente del bus per il Fidenza Village fino all’insegnante che si occupa del training degli store manager, il nostro punto di forza numero uno è lo human touch”, le parole di Noriko Makino, Guest Experience Director dei Village di Value Retail, ci suonano forte e chiarissimo. E sanno di nuovi modi di intendere l’hospitality e, quindi, anche l’esperienza di shopping.

Le abbiamo chiesto cos'è l'accoglienza, com'è cambiato il nostro modo di fare acquisti, che significa - davvero - "turismo dello shopping"... e qual è il luogo più romantico vicino Fidenza dove scappare nel fine settimana.

Courtesy Photo

Cosa significa ospitalità per te?
Significa capire chi hai davanti e come aiutarlo nel migliore e più breve tempo possibile. Sei una neo mamma e hai la necessità di allattare? Prevediamo degli spazi ad hoc. Sei un turista e hai bisogno di spedire a casa “il frutto” della tua sessione di shopping? Provvediamo anche a questo. E a parlare la tua lingua, cosa assolutamente non scontata.

Ma lo shopping online sta davvero surclassando quello in boutique?
È normale che l’acquisto online oggi sia diventato più popolare rispetto a qualche anno fa, ma fare shopping in boutique rimane e rimarrà sempre un’esperienza a 360 gradi. Guardare, cliccare, chiudere la pagina web contro il guardare, provare, lasciarsi consigliare… Lo shopping non è solo un compro-vendo prodotti.

E del turismo votato allo shopping cosa ne pensi?
Che una gita fuori porta non è solo la scusa per vivere un’esperienza di luxury shopping, ma anche per partecipare ad un tour guidato per visitare il Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano, la Via Francigena, il Museo di Casa Pavarotti o quello di Enzo Ferrari a Modena. Sì, ci sono anche le SPA e i giri in mongolfiera...

Il tuo tour preferito?
Il Labirinto della Masone in provincia di Parma, è il più grande labirinto al mondo fatto interamente di bambù.

Fidenza Village celebra il suo "Summer Festival", kermesse di eventi all’insegna di arte, buon cibo e cultura, in programma ogni giovedì fino al 2 agosto
Courtesy Photo

Come si diventa Guest Experience Director?
Con l’esperienza, prima di tutto. Sì, anche nei settori più diversi. Io ho studiato marketing, sono stata general manager per Corso Como 10 a Shanghai ed è lì che mi sono innamorata dell’idea di lavorare a contatto e, soprattutto, al servizio di un ospite. In Cina c’erano solo negozietti locali o maxi boutique delle maison internazionali, si sentiva la mancanza di un ambiente dove vivere un brand a 360 gradi. Dove poter trovare una connessione tra il mero shopping e vivere il lifestyle del territorio.

L’aspetto che ami di più di questo lavoro?
L’atmosfera che si crea quando conosci qualcuno. Non si tratta solo di prestare un servizio di aiuto immediato e fine a se stesso, ma far sentire all’altro che ci sei, che sei “un essere umano” anche tu. Ecco, forse è proprio lo human touch quello di cui abbiamo bisogno oggi.

In effetti, a volte, la gentilezza di certi shop assistant non è proprio scontata… Perché secondo te? Cosa vorresti consigliare loro?
Di provare a fare del loro meglio, di mettersi nei panni di chi è entrato in quel negozio, di metterci tutta la passione possibile. State certi che si noterà, e farà la differenza.

Courtesy Photo
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News