Liberté ovvero le modelle scalze di Chanel in spiaggia (a Parigi)

Un mare calmo e un caos dolce: la Primavera Estate 2019 di Chanel è un omaggio al mare in tutta la sua essenza.

image
Getty Images

Ciabattine con tacco trasparente in una mano e nell’altra una clutch toy che richiama i gonfiabili marini. Il mondo di Karl Lagerfeld, ancora una volta, si racconta nello spazio che ha subito più trasformazioni di tutta la Francia, il Grand Palais che per la collezione Primavera Estate 2019 di Chanel diventa una spiaggia di sabbia fine-fine. Rumore delle onde che si lasciano andare a riva incluso. #ChanelByTheSea è lo show che ci si aspettava a Parigi: il brand di rue Cambon negli anni ha regalato scenografie da manuale cinematografico e il suo effetto immersivo non si è fatto mancare. Per la scorsa cruise una nave da crociera, precedentemente un supermercato con prodotti chanel-loggati, un ristorante con piattini (pochette) e tutti i mondi possibili nati nel lungo matrimonio tra Karl Lagerfeld e Maison Chanel. La Parigi Fashion Week Ss19 è stata la WEEK delle installazioni? Conferma via Instagram, prego.

Getty Images

Da Kaia Gerber ad Adwoa Aboha: tutte le modelle calcano lo show affondando dolcemente nel bagnasciuga voluto dal Kaiser. Una lunga passerella acquatica che riporta la maison all’uso del proprio nome semi-sillabato in due tranches versione orecchini, pochette morbide dal lato A (cha) e lato B (nel). Aria esotica e linee pariginissime: Kaia Gerber con camicia bianca boxy e spalle over è il confronto annunciato con mamma Cindy Crawford (impressionante le costanti somiglianze tra le due), il cappello di paglia con maxi tesa sfrangiata da naufragio shabby-chic, il cocktail dress nero con balza in taffetà e cintura di brillanti, il jeans a vita bassa (90s nelle intenzioni) con costume monospalla indossato quale top. La primavera è sparita, l’été è ri-fiorita.

Getty Images

Un semplice effetto ottico sonoro a corredo dell’estate 2019 che verrà? No, una produzione colossale, premiata ampiamente da Instagram per chi non fosse nel front row con la sabbia ad allontanare il grigiore parigino (come N sfilate Chanel da che esiste il nuovo feed più sociale al mondo). Bagnini issati su torrette di legno per assicurare la passeggiata delle signore Chanel in cardigan logo-dichiarato, costumi con stampati ipnotici ombrelloni rossi & bianchi. Il mare a Parigi, l’ultima follia, credibilissima, di Karl Lagerfeld.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News