Arrivano i Manga firmati Valentino Tky, e il Giappone non sarà più lo stesso

Pierpaolo Piccioli sorprende con l’ultima limited edition in vendita (per ora) soltanto a Tokyo

image
MARCO ERBA

La fila attorno al negozio di Valentino è arrivata oltre gli angoli del lussuoso store al Ginza Six, una delle vie più apprezzate per il lusso sfrenato, i vividi neon ma anche il paralizzante traffico. Dopo il successo di un anno fa della linea VLTN (sold out in una notte e una mattina qui a Tokyo), Pierpaolo Piccioli non ha deluso i suoi fan, tutti in rigoroso total look, con una serie di limited edition in vendita da domani in questo store giapponese, ma soltanto fino al 9 dicembre.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
L’entrata dello store Valentino Ginza Six
Courtesy Photo

Quattro piani che hanno ribaltato il senso dell’arte, dei manga e dell’origami. Infatti in vetrina c’erano animali creati da un unico foglio di carta come pantere e gorilla (di Kyohei Katsuta) a simboleggiare l’amore per la natura. E fra le collezioni crociera spuntava anche un samurai di Tetsuya Noguchi dalle sembianze umane e lo sguardo inquietante. Ma il sorriso tornava, se si notava l’evocativo logo di Valentino su ciabatte, pettorina e casco griffati VLTN.

I mini samurai griffato VLTN di Kyohei Katsuta
Alessandro Argentieri

Sui tavoli dei quattro piani c’erano anche LP che molti pensavano racchiudessero dischi in vinile mentre erano un ironico racconto fotografico della collezione resort di Valentino attraverso gli scatti di Izumi Miyazaki. La giovane artista presente in sala non ha creduto ai suoi occhi quando Pierpaolo le ha mostrato una t-shirt nera con al centro una sua fotografia.

La fotografa (21enne!) Izumi Miyazaki e Pierpaolo Piccioli
Alessandro Argentieri
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Tanti gli abbracci anche alle clienti, la cui bellezza mozzafiato era il miglior clash di culture europee e orientali. Proprio come ai tempi di Mr. Valentino, le ricchissime e indiamantate giovani si contendevano Pierpaolo Piccioli a suon di complimenti e acquisti. Oltre a opere d’arte di Yuki Mursbayashi e Tomizo Saratani, i pezzi inaspettati sono stati il kimono camouflage o quello in jeans, maschere in cotone come quelle che si portano sulla bocca qui in Giappone quando non si è in formissima, ovviamente con la scritta VLTN.

Courtesy Photo

Il Direttore Creativo di Valentino ha strabiliato anche le più snob con collaborazioni uniche come le mini e morbide pochette in pelle stampata di Undercover create per lui anche grazie alla collaborazione di Sarah Andelmann, la figlia dell’ideatrice di Colette (storico concept-store parigino ora chiuso). A queste si sono aggiunte le t-shirt ricamate di Doublet, marchio giapponese di basici straordinari. Come è stato un gran colpo farsi realizzare anche una speciale tracolla in pelle nera e rossa da Yohji Yamamoto.

La pouch di Undercover x Valentino
Alessandro Argentieri

Ma il piano in cui le clienti hanno dovuto aspettare anche mezz’ora per essere servite è stato quello dedicato ai cinque manga. Ognuno rappresenta una lettera del logo VLTN. “Vee” è una tigre verde, “el” un drago rosso, “tee” è un serpente, “en” una pantera mentre “tky” una farfalla. Disegni idealmente ripresi da foto di archivio che diventano adesivi, charms, porta iPhone X, patch per sneakers e stampe sulle borse. Una galassia manga che potrebbe diventare un videogioco a giudicare dagli schermi su cui erano proiettati. È presto per saperlo, quello che è sicuro che nel 2019 molti di questi oggetti manga saranno in vendita, per un breve tempo. Per sapere quali, bisognerà aspettare la sfilata pre-fall di domani, sempre qui a Tokyo.

Alessandro Argentieri
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News