"I jeans Cheap Monday li ho comprati tutti, uno per ogni amore con cui ho visto un live”

C'è lo skinny di quella volta a Berlino che..., il cropped della nottata sotto un palco a..., il denim bianco che ho infangato lì...

image
Getty Images

39 Carnaby St, Soho, Londra. È a queste coordinate geografiche che, il prossimo 31 dicembre, un pezzo rumorossissimo dell’indie couture chiuderà la saracinesca per sempre. Tra Piccadilly Circus e Bond Street, tra un denim XXS e un perimetro in flanella vellutata, lo store-icona di una generazione a cavallo tra i Novanta e Duemila tira su la lampo per sempre. Il brand di jeans Cheap Monday chiude, non esisterà più. L’era dei jeans Cheap Monday, gli skinny low cost dal teschio low profile dall’high value, finisce così, con una nota diffusa dall’azienda proprietaria H&M (owner, tra gli altri, di COS, Monki, Weekday, & Other Stories…). “L’industria della moda sta vivendo un periodo di forte cambiamento a seguito della digitalizzazione, e il brand Cheap Monday sta vivendo un trend negativo nelle vendite e nei profitti da lungo tempo”. Distribuito in circa 1.800 negozi in oltre 35 Paesi, oltre che sull’e-shop Cheap Monday non esisterà più dal 30 giugno 2019, dopo 15 anni di costante offensiva ai brand di moda low cost che sono entrati a pie’ teso nelle nostre vite & wishlist.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

C’è chi andava in pellegrinaggio a Stoccolma almeno una volta l’anno, per rivolgersi alla divinità del denim indie, c’è chi quattro amiche e un paio di skinny, c’è la coppia che un cropped una capanna e la donna zaino in spalla che un boyfriend per me può bastare (alle scarpe ci pensiamo poi…). E poi c'è chi, come chi scrive, un jeans un concerto un amore sopra e sotto il palco e un ricordo tutt'altro che cheap...

Gli skinny jeans neri a vita bassa Cheap Monday (da 17,97 euro su Amazon) = con décolletées ton sur ton, t-shirt bianca e cappello a tesa larga, fingendo di essere Kate Moss al concerto dei Libertines all’O2 di Londra.

Amazon.it

I jeans bianchi a vita alta e gamba cropped Cheap Monday (40 euro su Amazon) = con piumino bomber 90s e maglione patchwork in lana boreale al live dalle note burrosissime di Jorja Smith al Cannery Ballroom di Nashville.

Amazon.it

I jeans comodi Cheap Monday grey delavé sopra la caviglia (77,90 euro su Amazon) = con camicia hawaian style, giubbino in pelle (eco, ça va sans dire) e trainers basse vintage, pregando Julian Casablancas & Co(mbriccola) di ripensare al nuovo tour degli Strokes.

Amazon.it
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Gli skinny jeans neri a vita alta e gamba flare Cheap Monday (60 euro su Amazon) = con maglione XXL, camicia seventies e camperos bicolor, riscoprendo un nuovo livello di fan-girling a quasi 30 anni al concerto di Motta all’Alcatraz di Milano.

Amazon.it

I jeans a vita alta altissima Cheap Monday (da 24,75 euro su Amazon) = con maxi sciarpa tricottata, beanie couture e sneakers monumentali, sperando di essere adottata dalle Savages durante il loro live (epico) al Panorama Bar di Berlino.

Amazon.it
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News