La storia del suffragio femminile passa (anche) dal look total white delle donne al Congresso Usa 2019

Da Alexandria Ocasio-Cortez a Ilhan Omar, le nuove (benedette) donne della politica americana si sono vestite di bianco. E c'è un perché.

House Of Representatives Convenes For First Session Of 2019 To Elect Nancy Pelosi (D-CA) As Speaker Of The House
Getty ImagesWin McNamee

Il Congresso USA 2019, il numero 116 da quando è stato fondato, ancora prima del giuramento, ha dimostrato che anche le scelte couture possono essere una dichiarazione politica. In occasione della cerimonia di giuramento, le neo-elette donne della politica americana Alexandria Ocasio-Cortez, Madeleine Dean e Ilhan Omar hanno indossato abiti bianchi esprimendo in questo modo la loro contrarietà alla regola del No White After Labour Day. Un divieto legato alla lunga storia del suffragio femminile. Perché di bianco? Perché è uno dei colori ufficiali del movimento delle donne, insieme al verde, all'oro e al viola. Nei primi anni del 1900, durante le loro manifestazioni e le loro marce le suffragette, infatti, si vestivano total white dalla testa ai piedi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Rep. Ilhan Omar
Getty ImagesBill Clark

"Il bianco è il colore della purezza e della virtù, dà l'idea di essere persone perbene", spiega Valerie Steele, direttrice del Museum at FIT di New York al The Guardian. "Le suffragette ne erano consapevoli quando si vestivano di bianco. Erano brave persone, perché quindi non avrebbero dovuto avere il diritto di voto?". Questo, però, non è il primo esempio di moda "politica": Hillary Clinton indossava un tailleur bianco quando si candidò alla presidenza nel 2016. Si vestì di bianco anche la democratica Geraldine Ferraro quando nel 1984 fu la prima donna a candidarsi come Vicepresidente degli Stati Uniti d'America. E Shirley Chisholm nel 1969 quando fu la prima donna nera eletta al Congresso. Diverse parlamentari democratiche hanno scelto di vestirsi di bianco quando Trump parlò al Congresso nel febbraio 2017. "Vogliamo fargli presente che le suffragette vestivano di bianco e non faremo nessun passo indietro", disse Linda Sánchez al LA Times. "Non lasceremo che gli uomini dettino le scelte che riguardano la nostra vita. Non rappresenteremo un presidente che non ci rispetti e che non tenga conto delle nostre idee".

Ieri, al Congresso ha giurato un numero record di donne. Omar del Minnesota e Rashida Tlaib rappresentante del Michigan, madre di due figli e figlia di immigrati palestinesi, sono le prime donne musulmane a giurare al Congresso USA. Lo stesso vale per le due native americane, Sharice Davids rappresentante del Kansas e Deb Haaland del New Mexico. Per la cerimonia di giuramento Haaland indossava il tradizionale abito Pueblo. Ayanna Pressley è la prima congressista di colore del Massachusetts e Abby Finkenauer è la prima donna membro del Congresso dello Iowa. Alexandria Ocasio-Cortez, rappresentante di New York, a 29 anni, è la donna più giovane mai eletta al Congresso americano.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News