Dopo la lingerie sexy e la beauty inclusiva, il nuovo brand moda di Rihanna è puro lusso

Ovvero, come impiegare il tuo tempo quando hai vinto tutto quello che c'era da vincere in ambito musicale

image
Getty Images

Provate a immaginare / ricordare / nominare l’ultimo singolo pubblicato da Rihanna. 3, 2, 1… Se non ci riuscite, e l’unica cosa che vi viene in mente è il binge watching di fronte al video di Pon de Replay, non date (troppa) colpa alla memoria (troppo) corta. Perché, quella che fino a qualche anno fa era definita la popstar regina delle Barbados si è lentamente (che poi, mica tanto lentamente…) trasformata in una imprenditrice di se stessa a tutto tondo. Dal lancio di Fenty Beauty il brand di Rihanna dedicato alla bellezza a tutte le latitudini del globo, le falcate sulle passerelle di Puma (vedi alla voce collabo tetemica sneakers Puma x Fenty Rihanna) e sui tappeti rossi delle première cinematografiche (leggi anche Rihanna in Ocean’s 8 ladra da copione e monopolizzatrice di sguardi sul grande schermo), l’andirivieni dai tribunali dove ha supportato i percorsi politici di Emmanuel Macron (e consorte Brigitte) o ha denunciato chi voleva sfruttare in malafede la sua celebrità (e qui si apre il grande capitolo delle relazioni pericolose tra Rihanna e il padre, che ha di recente sfruttato il cognome comune per aprire un’attività di business).

Rihanna oggi attrice, creative director, comunicatrice, beauty youtuber, instagrammer & influencer di massa (mediatica). Rihanna oggi rimanda a data da destinarsi qualsivoglia album destinato ad essere un game changer delle classifiche internazionali, Rihanna oggi che ai featuring dorati preferisce i bikini placcati, Rihanna oggi apre il suo personalissimo 2019 senza smentire una, LA notizia calda come l’acqua delle isole caraibiche in cui è nata. Appena riportata da Women's Wear Daily, la news sul lancio del nuovo brand di Rihanna con LVMH, colosso del lusso couture, ha fatto il giro del mondo in 80 secondi di scroll su Instagram e feed Facebook, senza essere sbugiardata né dall’una né dall’altra parte protagonista della bomba social-e. Secondo quanto riportato dal sito di WWD, i lavori sarebbero già in corso da sei mesi e il gruppo de-luxe, nato nel 1987 dalla fusione di Louis Vuitton e Moët Hennessy, avrebbe già creato una squadra di professionisti (ex Louis Vuitton e Celine) capitanata da Sidney Toledano, CEO di LVMH Fashion Group, per occuparsi del progetto insieme alla cantante 30enne. Per il momento i dettagli sembrerebbero fermarsi qui, senza confessioni, rettifiche o approvazioni di sorta, ma i bene informati scommettono che la prima collezione di ready to wear, pelletteria e accessori di Rihanna sarà presentata alla prossima Fashion Week di settembre 2019 a New York, e che sarà particolarmente autobiografica. A partire dal nome.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News