Dove comprare una borsa Hermès vintage (e pronunciare il primo "sì, lo voglio" della nostra vita)

86 pezzi icona d'epoca saranno messi all'asta da Finarte a Milano il giorno di primavera.

Street Style - London Fashion Week February 2019
Isabel InfantesGetty Images

Un pezzo di storia cucito meticolosamente attraverso diverse fasi di preparazione e assemblaggio ricco d’amore, come racconta la mostra di Hermès a Roma. E un giorno magico, il 21 marzo, in cui a Milano verrà messa all’asta una collezione di borse e una selezione di foulard Hermès mai utilizzati prima. Perfettamente conservati, dustbag dotati e scatole d'epoca. Borse Hermès vintage, dal valore sulla carta incommensurabile, 86 lotti tra cui i modelli iconici Birkin e Kelly, Evelyne e Constance, in diversi pellami e misure. Per non parlare delle nuances, tavolozze Pantone che raccontano una precisa epoca attraverso una sfumatura più o meno satura. O che inscrivono automaticamente le borse e i foulard Hermès nel novero dei classici immancabili a tinte pure.

Courtesy Finarte

A occuparsi della preziosissima collezione di borse e foulard Hermès vintage che il proprietario (anonimo) ha costruito con pazienza e cura nel corso degli anni, sarà la nuova sede della casa d’aste Finarte di Via Paolo Sarpi 8, la strada simbolo della Chinatown milanese, che inaugurerà nei giorni precedenti l’asta. Nella stessa sede, dal 15 al 20 marzo, sarà possibile ammirare ad occhi spalancati tutti gli 86 pezzi presenti, magari sognando di riuscire ad accaparrarsene uno all’incanto di pochi giorni dopo. Perché le borse Hermès autentiche sono un piacere, un desiderio inespresso, uno status symbol che ha superato tempo e spazio per diventare epitome di classe innata. E sono un vero e proprio investimento (di stile) senza data di scadenza, anzi. Una borsa Hermès trascende ogni tendenza: che sia una Birkin o una Kelly, con cura e accorgimenti resta sempre splendidamente immutata. E lo stesso discorso vale anche per i mitologici carrè Hermes in seta, così si chiamano i foulard quadrati di maison che impegnano un filo lungo quanto la distanza tra la terra e la Luna per essere realizzati. Capolavori in miniatura in grado di risollevare ogni look urban cui siamo abituati, essenza serica di un’eleganza cui dovremmo riabituarci con delicatezza. Tra la mostra di Roma e l’asta di Milano, la primavera si illumina di Hermès. E di immenso.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News