Bonne Nouvelle, Hermès assume creatori di foulard capolavoro

Il "lavora con noi" di Hermès non è mai stato così seducente: l'azienda ha annunciato un piano di ampliamento di personale nello stabilimento a sud di Lione.

image
Getty Images

Scegliere di vivere a Parigi. Scegliere di vivere a Parigi per entrare nella moda. Troppi cliché in una sola frase? Aggiungiamone un altro: scegliere di vivere a Parigi per entrare nella moda e lavorare da Hermès e per magia il cliché diventa un'opportunità seducente. Sfiorare la morbidezza del filo di seta, intrecciare amori con il nodo Windsor, sillabare i nomi dei carré più eterni: le assunzioni in Hermès stanno per aprire e questo è il momento d'oro per candidarsi nell’azienda delle it-bag più famose di sempre. Hermès International ha annunciato che nei prossimi anni incrementerà i posti di lavoro dello stabilimento di Pierre-Bénite, il paese nella provincia di Lione dove vengono prodotte quelle poesie quadr(at)e di seta dei foulard Hermès e i capolavori verticali delle cravatte da uomo. Come riporta WWD, l’ampliamento riguarderà solo la divisione HTH, vale a dire Holding Textile Hermès, e a quanto è stato rivelato saranno aperte due nuove linee di stampa per un totale di 120 nuovi posti di lavoro. Gli attuali sono 460, ai quali si aggiungono altri 400 sparsi nelle altre aziende di produzione Hermès sul suolo francese.

Oltre all’ampliamento dell’organico, Hermès ha promesso una riconfigurazione della sede di Pierre-Bénite per accogliere i dipendenti che faranno il loro ingresso in azienda: a quanto riporta Le Figaro, ci saranno in totale tre edifici con numerosi spazi verdi, un ponte sospeso (ed è subito sul ponte sventola bandiera bianca di seta Hermès) e una nuova area food con la mensa aziendale. I lavori sono già cominciati, ma ci vorranno all’incirca ancora tre anni per rinnovare completamente il sito produttivo di Hermès a Pierre-Bénite. La proverbiale discrezione transalpina del marchio si è in parte sbriciolata, ma gli annunci di novità si fermano comunque qui. Il riserbo è d'obbligo. È di certo un passo molto importante per l’azienda che intende rafforzare ulteriormente la produzione in patria. Oltre a Pierre-Bénite, infatti, Hermès possiede altri sei stabilimenti tessili in Francia, di cui cinque tutti nella regione dell’Alvernia-Rodano-Alpi dove si trova la sede più numerosa. Che promette di diventare ancora più affollata nella creazione di quelle silenziose meraviglie tattili che sono i minuti capolavori dei foulard di seta Hermès.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News