La collezione di Raf Simons con The XX celebra 10 anni di indie pop

T-shirt, toppe e cappelli: Raf festeggia il compleanno di uno dei suoi gruppi preferiti con una collezione ad hoc.

image
Courtesy Photo / Willy Vanderperre for System Magazine

L'aveva anticipato, e l'ha fatto. Raf Simons, acclamato stilista che ha intessuto sogni couture e streetwear, spaziando da Jil Sander a Dior, per finire con Calvin Klein, che ha lasciato lo scorso anno, ha realizzato una capsule collection con The XX. La collezione Raf Simons The XX è stata presentata in anteprima con un servizio sul magazine System, scattata da un fido collaboratore di Raf, Willy Vanderperre, ed è composta da t-shirt, toppe un set di spille e un cappello, e riprende le grafiche dell'album di debutto della band, XX, arrivato a compiere 10 anni. Un album particolarmente amato da Simons, che infatti aveva già invitato la band ad esibirsi al Guggenheim Museum di New York e nel 2017 aveva curato per loro il video di I dare you, insieme al fotografo Alisdair McLellan.

Courtesy Photo / Willy Vanderperre for System Magazine

“L’album xx rappresenta una sensibilità diversa, collegata alla cultura giovanile di quel periodo. L’album riuscì ad articolare e mettere in parole ciò che i giovani pensano quando stanno affrontando l’amore, i cuori spezzati e l’amicizia. Senza utilizzare stereotipi, in modo reale e autentico. È stato fantastico lavorare con loro, e anche molto semplice. Avevamo già lavorato insieme, si era già create una certa sintonia, sappiamo molto bene cosa vogliamo e cosa possiamo offrire. Quando mi chiesero di fare qualcosa insieme per celebrare il decimo anniversario di xx, non ci ho pensato due volte. Sono un loro fan dagli esordi e sono così felice e grato di questa amicizia che si è creata e di aver collaborato con loro in molti modi.”, ha dichiarato Raf Simons a System.

Courtesy Photo / Willy Vanderperre for System Magazine

Un attestato di stima simbolo di un lungo rapporto d'amicizia, raccontato da Romy Madley Croft, frontwoman della band: "Mi sono sentita molto vicina a lui sin dall'inizio. Aveva un atteggiamento così profondo, premuroso e gentile. Amo questo suo aspetto: nulla è superficiale, tutto è ponderato e curato per lui. Il concetto DIY per il merch del decimo anniversario – l’utilizzo di toppe da attaccare – è qualcosa che mi ricorda l’adolescenza. Questo aspetto si lega perfettamente con il primo album – eravamo ragazzini quando scrivemmo i brani. Finii nei guai a scuola perché avevo tagliato la mia uniforme. Un giorno la scuola chiamò mio padre dicendogli “è vestita come se dovesse andare ad un concerto rock”, cosa che trovai divertentissima. Mi è piaciuto il fatto che Raf volesse aggiungere quelle idee alla nostra collaborazione.” E chissà che non sia l'inizio di una nuova primavera creativa per Raf...

Courtesy Photo / Willy Vanderperre for System Magazine
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News