Così fragile, così forte: ecco l'art-à-porter di Francesca DiMattio

Ceramiche vintage scomposte e stampe floreali irregolari: da NYC arriva la femminilità irrequieta e potente della collezione invernale di Tory Burch.

francesca dimattio
Joe Schildhorn/BFA.com

A New York è stata notata dai fotografi per la sua treccia alla Frida Kahlo e quel suo modo di guardarsi attorno. Ma Francesca DiMattio, 39enne artista che lavora con ceramiche frantumate e riassemblate in maniera originale, era tra le persone che la designer Tory Burch stimava da tempo, tanto da collezionarne le opere. «Amo la sua poetica anche per i materiali», ha detto la stilista americana dopo la sfilata nella sede di New York della casa d'aste Sotheby's. «Da mia madre ho ereditato la passione per la terracotta, la porcellana, la ceramica: ho esemplari turchi, francesi, inglesi. E non ne ho mai rotto uno!». Era quindi scritto nei reciproci destini che Francesca e Tory collaborassero. Insieme hanno dato un nuovo piglio alle stampe floreali della collezione autunno-inverno. E per questo le abbiamo fatto qualche domanda.

Abito di seta con carré matelassé dai disegni ispirati alle ceramiche di Francesca DiMattio. Stivali Lila nella versione Baked Terracotta con ricami floreali. Tutto Tory Burch.
©DAN AND CORINA LECCA

Com’è nata la partnership creativa con Tory Burch?

L’ammiravo già prima di conoscerla: disegna abiti che danno potere alle donne pur essendo molto femminili. Tutte e due lavoriamo sul voler rinnovare l’idea di “essere donna” e, per raggiungerlo, abbiamo reso audaci i decori percepiti come tradizionali per renderli potenti e moderni.

Quando vi siete incontrate, dopo tutti questi reciproci apprezzamenti?

Merito di una delle mie prime sculture: tre piccoli vasi lacerati che ho unito smaltando il tutto e ispirandomi alle stampe Shunga giapponesi. Tory l’ha comprata subito.

La giacca in shearling in limited edition con le fantasie create da Francesca DiMattio per Tory Burch
©DAN AND CORINA LECCA

Perché preferisce l’asimmetria, gli oggetti incompiuti e la confusione?

Mi interessa combinare riferimenti che non siamo abituati a vedere e mettere in discussione nozioni preconcette.

La porcellana è una metafora domestica, etnica, artistica. E la moda?

Deve essere un gioco. Quando diventa status symbol, non è più moda.

#EmbraceAmbition è uno degli hashtag di Tory Burch: il suo motto?

Perché limitarsi a una parola quando si può essere curiosi e attivi su tutto?

Maglione in lana ricamato con intarsi. Borsa Double Lee Radziwill in edizione limitata coordinata alla gonna sempre da stampe create da Francesca DiMattio per Tory Burch.
©DAN AND CORINA LECCA per Tory Burch123
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News