Il nuovo corto Miu Miu Women’s Tales è "una storia d'amore impossibile"

Debutta alla Mostra del Cinema di Venezia I and the stupid boy di Kaouther Ben Hania, film d’autrice che si avvicina in punta di piedi alla tecnologia, relazioni tossiche e autostima

Quel gioco di potere uomo-donna nato nella notte dei tempi, la sessualità e la vergogna, l’arma (a doppio taglio) della tecnologia, il potere dell’intimità, le relazioni tossiche, l’autostima, “una storia d’amore impossibile”, per dirla con le parole graffianti, audaci, coraggiosissime di Kaouther Ben Hania, la regista del 22esimo corto Miu Miu Women’s Tales I and the stupid boy. “La protagonista del mio film è una ragazza molto empatica, mentre il ragazzo vede tutto solo dal suo punto di vista” racconta la regista tunisina, nominata nella categoria Miglior film straniero agli Oscar 2021 con il film L’uomo che vendette la sua pelle che che si prepara al debutto in prima mondiale il prossimo 4 settembre in occasione della 78esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica a Venezia nell’ambito delle Giornate degli Autori. Interpretata dall’attrice francese Oulaya Amamra, vincitrice nel 2017 del premio César come Attrice più promettente per il suo ruolo nel film Divines, Nora, la protagonista “possiede sex appeal, vuole essere cool”, racconta la regista.

venice, italy   september 04 luca guadagnino attends miu miu womens tales dinner during 78 venice film festival on september 04, 2021 in venice, italy photo by jacopo raulegetty images for miu miu
Jacopo Raule
venice, italy   september 04 alba rohrwacher attends miu miu womens tales dinner during 78 venice film festival on september 04, 2021 in venice, italy photo by jacopo raulegetty images for miu miu
Luca Guadagnino e Alba Rohrwacher fra gli ospiti della cena organizzata per celebrare Miu Miu Women’s Tale a Ca’ Corner della Regina a #Venezia78
Jacopo Raule

“Il modo in cui è vestita nei suoi abiti Miu Miu è fondamentale per l’evoluzione della storia del personaggio. I costumi sono uno strumento molto potente nel cinema, tanto quanto le scenografie e le luci”. La pellicola d’autrice numero 22 della serie di cortometraggi che invita le registe più originali e profonde di oggi a esplorare la vanità e la femminilità del XXI secolo secondo Miu Miu esplora i problemi di comunicazione tra questi tipi di personalità così diversi, analizzando una liaison che potrebbe essere molto molto simile a quella che tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo vissuto (o vivremo). Vi spoileriamo solo l’inizio. Nora è una splendida ragazza all’inizio di un nuovo amore. Elegantissima, prende una scorciatoia che attraversa un edificio abbandonato per recarsi al suo appuntamento. Kevin, il suo ex, si ferma sullo sfondo

La regista Kaouther Ben Hania
B.Lacombe
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News