Il corso di formazione dedicato agli artigiani del futuro

IUAD - Accademia della moda propone un programma di studi che unisce passato e futuro fra conoscenza, ricerca, innovazione, visione.

iuad, accademia moda
Courtesy Photo

Conoscenza, ricerca, innovazione, visione. Sono questi i valori che tracciano il DNA di IUAD – Accademia della Moda, ente italiano di alta formazione. Con corsi triennali premium in Fashion Design, Interior Design e Visual Communication, l’Accademia – nata negli anni ’50 e cresciuta oggi fino a Milano dove ospita la seconda sede oltre a quella di Napoli – è presto diventata un’istituzione di riferimento nel panorama formativo delle prossime promesse della moda.

iuad, accademia moda
Courtesy Photo

Il binomio tradizione/innovazione che da sempre definisce il metodo didattico delle proposte formative IUAD, culmina in un prestigioso dipartimento calzature e pelletteria con un corso d’eccezione pronto a formare gli artigiani del futuro. Il biennio specialistico in Design dell’Accessorio, mira alla formazione di figure professionali in grado di gestire la programmazione e lo sviluppo di collezioni di accessori, sia dal punto di vista stilistico che tecnico e produttivo.

iuad, accademia moda
Courtesy Photo

Con un primo anno di studi basato sull’approfondimento del settore calzature e il secondo incentrato su quello delle borse, il percorso è pensato per dare agli studenti tutte le nozioni per ideare una visione e concretizzarla fino al lancio sul mercato. Grazie alla formazione acquisita durante gli studi IUAD, sono molti gli studenti che si stanno facendo strada nel settore footwear e borse, anche con brand propri. Primo fra questi è MIKE DEAR, frutto della visione di Francesco Pierini, appassionato sin da bambino del settore osservando il nonno e il padre calzolai lavorare in bottega. Insieme a Luca Riccardo Leonetti, il duo ha dato forma alla propria creatività in un brand di sneakers che unisce design e know-how in chiave pop contemporanea.

Il percorso degli studenti inizia con la ricerca e l’analisi delle tendenze moda per esplorare poi tutte le fasi di sviluppo: dalla ricerca dei materiali e la definizione dei modelli, alla progettazione stilistica e la campionatura attraverso la definizione della modellistica. La visione della next gen di talenti è accompagnata e stimolata costantemente anche grazie al supporto delle ultime innovazioni della tecnologia digitale che aiutano a garantire i più alti standard qualitativi del prodotto.

Una formazione che ha permesso anche a Carlotta Bocchetti, founder di Zait Lab, di creare un suo business da zero. Zait Lab è un laboratorio creativo di giovani talenti determinato ad affermarsi come nuova generazione di artigianato interamente Made in Italy. Il prodotto protagonista delle loro creazioni sono borse hand-made interamente personalizzabili dal colore e le finiture, fino ai dettagli.

iuad, accademia moda
Zait Lab
Courtesy Photo

La rapida e continua evoluzione del mondo del design è ciò che da sempre lo contraddistingue e mantiene in vita, per questo uno sguardo curioso e proiettato al futuro è uno dei valori principali da trasmettere alle nuove generazioni. Da questa riflessione IUAD ha lanciato un programma di ricerca basato sull’utilizzo di tecnologie e software avanzati, ricerca di materiali, soprattutto ecosostenibili, e soluzioni inedite che possano prevedere e rispondere alle esigenze del mercato. È nato così Fab Lab, un centro di ricerca che si propone come hub di scambio e conoscenza che punta a ideare nuove visioni da brevettare nel campo del Product Design e dell’Accessorio.

Scopri di più

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fashion News