#MilanoFashionWeek: tutte le news dalla settimana della moda 2022

La nostra guida-dichiarazione d'amore a Milano in un toto eventi/curiosità/limited di moda direttamente dalla Milano Fashion Week Primavera Estate 2022.

Onitsuka Tiger

C'è la boutique-wunderkammer che sembra essere stata progettata dopo un giro del mondo in 80 giorni, c'è la sfilata che non vediamo l'ora di adorare al primo sguardo/tocco, c'è la capsule più inclusiva (e atomica) che desideriamo a partire da ORA. La Settimana della Moda Milano ha appena aperto le sue porte liberty e barocche alla Moda Donna Primavera Estate 2022 e noi, carta e penna à la main, seguiamo in presa diretta tutto quello che succede dentro e fuori i suoi Archi...

Tutto quello che dovremmo scoprire & da cui lasciarci ispirare è in questa (sempre aggiornata) guida live dalla Milano Fashion Week Primavera Estate 2022.

Denim e poesia
ANTONIO MARRAS + RE-HASH

Tu chiamala, se vuoi, “collaborazione umana” quella fra Antonio Marras e Re-HasH, uno dei maggiori player nel segmento del denimwear Made in Italy, presentata in occasione della Milano Fashion Week ad anticipare la stagione Primavera Estate 2022. “Una capsule che unisce due realtà, il know-how, la ricerca, la manifattura italiana e la poesia, l’arte e la cultura”, ci ha raccontato il ceo del brand, Maurizio Caucci. “Ci siamo subito trovati benissimo con Antonio Marras, condividiamo gli stessi valori e visioni. Ed è così che abbiamo preso alcuni capi iconici Re-HasH per rieditarli grazie a preziosissime trasformazioni artigianali”. Denim jacket, camicie rodeo e cinque tasche flare vivono di inserti in tessuto jacquard floreale effetto punto croce, romantiche reminiscenze di epoche passate, mentre intarsi e ricami di paillettes impreziosiscono denim ballon e giubbotti crop e ci proiettano in atmosfere dal richiamo ‘80s. Le atmosfere oniriche sapientemente tradotte su tessuto da Antonio Marras trasformano uno dei tessuti più democratici al mondo in qualcosa di unico e riconoscibile. “Non è mai facile lavorare sul jeans, è il tessuto più difficile al mondo anche se sembrerebbe il più facile al mondo, il jeans è contraddittorio, per questo lo amiamo”.

Milano-Tokyo

Un bouquet di moda, sport, savoir-faire e innovazione trasposto su pellicola cinematografica, è il nuovo corto diretto da Hideto Hotta Milano-Tokyo per Onitsuka Tiger. Il brand sotto la direzione artistica del Direttore Creativo Andrea Pompilio presenta a Milano la collezione Primavera/Estate 2022 e condensa la visione a metà tra visione e heritage in uno short movie presentato durante la fashion week milanese. Il designer ha immaginato un viaggio che da Milano porta lo spettatore in una Tokyo inaspettatamente vuota dove ponti, sopraelevate, grandi direttive, simboli della velocità sono deserte e diventano passerella. Protagonisti capi multiuso e complementari, stampe animalier o con geometrie, dove la tigre di maison lascia sempre il suo zampino.

MONDOGENIUS
Courtesy

Alicia Keys è già il viaggio nel genio: il progetto di Moncler arriva alla MFW SS 2022 con una condottiera della calma e della ricerca. La cantante sul palco di Milano davanti alla stampa veste i panni di una guida nei mondi del futuro: cinque città, 11 collezioni, 11 collaborazioni con designer, 30 piattaforme collegate, per uno show faraonico che non è una passerella tout-court, ma è IL ponte tra la moda vissuta in Pandemia e la costruzione del domani in tutte le sue forme. Moncler Genius, ambizioso sin dalla sua nascita, si completa con MONDOGENIUS e Alicia Keys è perfetta nel ruolo di partner del brand ma soprattutto credibile in ogni tono della sua voce e personalità (spaziale). La cantante dialoga sull’asse Milano / Shanghai con Victoria Song: oltre a a queste città nel tour si aggiungono New York, Seoul, Tokyo. In un palleggio sinuoso tra le due voci femminili abbiamo viaggiato nella collezione 3 Moncler Grenoble a Shanghai dove 12 artisti hanno fluttuato nell’aria, ci siamo innamorate dello stupore con 1 Moncler JW Anderson che ha chiesto a Luca Guadagnino di dirigere il corto con protagonista un’insegnante e i suoi alunni, illuminati, in diretta da New York Solange Knowles, invitata dalla designer di 2 Moncler 1952 Veronica Leoni, ha regalato la performance eccezionale di Rest Your.

Amoroma y Bvlgari
Courtesy

Le notti all’Hotel Bulgari di Milano si illuminano ancora di più se a indossare quelle stelle sono donne-musa della maison di alta gioielleria romana. Dopo aver presentato la nuova collezione di accessori Spring Summer 2022 AMOROMA, Bulgari ha celebrato la collezione con una cena immersa nel verde dell’hotel. Performance emozionale di Rainford (aka Rainey Qualley figlia di Andie MacDowell), amuleti preziosi indossati da Tina Kunakey e Anna Cleveland, mixté di personaggi che hanno ampiamente interpreatato la nuova stagione SS22: protagoniste troveremo la Serpenti Hobo Bag insieme alla Jewellery Box dove la lavorazione è prostagonista assoluta mentre il tocco più sensuale arriva dalla Serpenti Full Metal Mesh, richiamo ai gioielli a rete metallica. Borse preziose, crasi tra gioiello e accessorio daily con il desiderio di brillare, molto e fiere. Nella foto la splendida Blesnya Minher.

Vault.Gucci.com
ART DIRECTION & PHOTOGRAPHER: Max Siedentopf STYLIST: Alex Harrington

“Vault è il luogo delle meraviglie che s’ibrideranno, si uniranno per dare vita a sempre nuove gestazioni: il grande talento di Gucci, del resto, è il non rimanere mai uguale a sé stesso, non invecchiare mai” Alessandro Michele scrive una nuova pagina del suo corso nella maison del gruppo Kering. L’appuntamento durante la Milano Fashion Week 2022 è con l’apertura di Vault, un concept store online dove le epoche fluttuano, i desideri idem, le collezioni in evoluzione, gli oggetti “trattati con amore” creati da nuovi designer di tutto il mondo, in alcuni casi appositamente per Vault (attualmente troverete Ahluwalia, Shanel Campbell, Stefan Cooke, Cormio, Charles de Vilmorin, JORDANLUCA, YUEQI QI, Rave Review, Gui Rosa, Bianca Saunders, Collina Strada, Boramy Viguier, Rui Zhou) insieme a opere vintage numerate. Quella che Alessandro Michele chiama “una miniera di stranezze” altro non è che una nuova sfida per creatori e clienti, una biblioteca dove scoprire nuovi talenti, acquistare antichi stilemi, perdersi e tornare ogni volta in cerca di aria. vault.gucci.com / Foto: ART DIRECTION & PHOTOGRAPHER: Max Siedentopf STYLIST: Alex Harrington

Tu mi appartieni
Courtesy of Press Office

I bozzetti di una pantera camminano su top in pvc, faux lingerie semi nascosta sotto abiti in seta cruda, organza inamidata, jersey placcato... L'archivio di Krizia riaffiora prepotente(mente) sui look della nuova collezione Spring Summer 2022 riappropriandosi di dettagli e icone dna di maison. Gioielli decorativi e catene che si intrecciano diventano parte integrante della struttura dei cappotti, degli abiti e dei capi di maglieria, una nuova era interpretativa affonda fra le trame di gilet over animalier, micro-top e maxi bag mentre i plissé si lasciano abbracciare da ricami strutturati.

ZANOTTI RE-LOADED

Il glamour dei party 90s, le cascate di cristalli carioca, i contrasti fra silhouette minimali/epocali, la riscoperta di un heritage preziosissimo e la proiezione verso il futuro prossimo dell'artigianato made in Italy, le coordinate couture della nuova stagione Primavera/Estate 2022 di Giuseppe Zanotti interpretano memorie e suggestioni attraverso sandali smussati, punte killer, curve vertiginose e gioielli a fior di cavilia.

Goddes Garden
Pasquale Bruni

È un elogio alla natura quello di Pasquale Bruni per la linea di alta gioielleria Goddess Garden, presentata in occasione della Milano Fashion Week fra i tesori nascosti degli appartamenti milanesi. A ispirare questa collezione è un giardino, metaforico e non, dove la speranza incontra la fertilità, il futuro incontra la contemporaneità, le emozioni incontrano l'artigianalità e il savoir-faire della maison italiana che tesse sogni fatti di carati e diamanti. Come il collier pezzo unico, bouquet di rubini, smeraldi, diamanti bianchi, zaffiri blu e rosa che accolgono una rubellite taglio cuscino di 47,24 carati. In cui sprofondare.

Last Comes First

Ha inaugurato presso lo spazio Marsèll Paradise la mostra Last Comes First di Rrose, alter ego di Seth Horvitz, un compositore, accademico, producer e performer californiano che da oltre vent’anni lavora nel campo della musica techno ed elettronica. La mostra comprende sei immagini di texture materiche, che prendono vita in una serie di loop video infiniti. Fino al prossimo 3 ottobre sarà possibile immergersi nell'indagine visiva intima dell'artista che attraverso un semplice lavoro di montaggio trasforma una serie di figure organiche in quadri in movimento, che trasmettono una forza ipnotica.
P.S. In occasione della presentazione del progetto, Rrose cede in esclusiva a Marsèll Sporophyte (la puoi ascoltare QUI!) una traccia audio inedita che sarà inclusa nel suo prossimo album. “A volte trasformo il suono in un modo molto semplice, e poi lo prendo e applico di nuovo la stessa trasformazione. E lo faccio di nuovo e di nuovo ancora. Come un algoritmo fatto a mano”.

Art of Utility
Bally

Si intitola Bally Art of Utility la stagione Primavera/Estate 2022 di Bally, una nuova interpretazione del concetto di sportswear sartoriale dove libertà di movimento, praticità, stratificazione, a-stagionalità e artigianalità sono le caratteristiche fondanti i look che giocano con le proporzioni e i dettagli sofisticati. Dai cappotti strutturati color vino alle borse B-Chain effetto specchio argento passando per la maglieria leggera a coste nei toni neutri, il brand confeziona una collezione che è una promessa d'impegno verso una sostenibilità sempre più marcata. Sia l'approvvigionamento più responsabile di materie prime, sia l'uso di tessuti biologici, sia la tintura naturale grazie al legno. Ritornare alla terra per andare avanti, anche questa è un'arte.

Alessandro Vigilante Atto II Body Rebirth
Courtesy

Danza, movimento, corpi, abbracci: Atto II Body Rebirth di Alessandro Vigilante non è stata una sfilata, non è stata una performance ma un atto dovuto a noi stessi. Il corpo centrale, l’abito, è un accompagnatore splendido di un lungo viaggio: è questo il momento che ha riassunto la collezione Primavera Estate 2022 di Alessandro Vigilante durante la MFW, colori ispirati alla “Space Age anni Sessanta”, lilla, verde acqua e blazer che sfuggono alla schiena (non a caso danza il modello dedicato a Pina Bausch), cut out eleganti, lattice, texture 3D. Un atto reale di bellezza, diretta da Emanuele Cristofoli in arte Laccio e al lighting designer Jacopo Ricci per una danza corale che ha messo al centro la poesia dello stilista pugliese. Esempi rari di intrattenimento post-stop agli show tradizionali.

MyTheresa @BarBasso
Courtesy

M come Milano, M come Mytheresa e M come MFW: il party della stagione SS22 è diventato l’appuntamento al Bar Basso organizzato dall’e-concept store tedesco per raccontare un momento classico meneghino, l’aperitivo (prolungassimo) con lo sbagliato più rincorso della città. Una community digitale che si palesa fisicamente, dal CEO di Mytheresa Michael Kliger a Lotta Volkova, da chi indossa quella moda e la posta ovunque quindi da Caro Daur a Camila Coehlo. Mash-up sociale per la piattaforma di lusso che ha inaugurato nel 2006 tra le prime a rendere l’esperienza digitale di acquisto lussuosa e non a-personale. Che sia un appuntamento fisso di ogni MFW futura?

Shall we dance?
Giannico

Edgy, sfrontato, accecante, sì finché a illuminare le nostre palpebre sono i cristalli e le vernici e gli argenti, come il codice delle it-shoes ad alto tasso erotico di Giannico Primavera Estate 2021. Per la prossima stagione Nicolò Beretta, fondatore e direttore creativo del brand, ci conduce in un viaggio in technicolor per definire un nuovo concetto di moderna seduzione.

Avanti, indietro, ancora avanti
MARCUS TONDO

“Abbiamo creato una connessione tra i nuovi e i vecchi oracoli” racconta Marco Rambaldi a una manciata di secondi dal suo ultimo fashion show Primavera Estate 2021 fra le pittoresche cornici del Chiostro Cappuccio di Milano. Una delle passerelle più attese della Milano Fashion Week è stata la protagonista/prescelta della collaborazione fra il brand del designer visionario e OPPO, che con i suoi nuovissimi smartphone della OPPO Reno6 Series, Reno6 Pro e Reno6 ha pennellato di tech-couture i look della sfilata giocando un duplice ruolo: accessorio gioiello-tecnologico per completare alcuni dei look della collezione e strumento interattivo per immortalare le emozioni delle modelle durante il catwalk. "Questa stagione abbiamo deciso di collaborare con Oppo Italia, azienda ormai leader nel mercato della telefonia. Grazie ai loro prodotti siamo riusciti a comunicare il nostro messaggio e attraverso le loro tecnologie".

Chosen Family
Blazé Milano

Una community di individui che condividono una visione estetica. Una "chosen family" che si raduna accanto a un capo iconico, il blazer, simbolo universale di emancipazione personale. Per la stagione Primavera/Estate 2022, BLAZÉ celebra connessioni, ponti, scelte a-temporali con una mostra di Polaroid, ospitata il 22 settembre presso la prestigiosa galleria d'arte Tommaso Calabro di Milano, e una collezione che trae ispirazione dal proprio heritage italiano, dai colori vivaci di un rigoglioso giardino mediterraneo, in cui sbocciano peonie, iris e salvia. Voluttuosamente.

Trompe-l'oeil
Sergio Rossi

Trae la sua ispirazione dal mondo del clubbing degli Anni Novanta, la nuova collezione Si Rossi per la Primavera Estate 2022 che glorifica il tacco scultura, emblema dell’intera linea, manifesto del know how dell’artigianalità di maison. Sandali, pump e mule catturano colori, forme e immaginario dei party ad altissimo tasso di seduzione, attraverso nuance flashy (dal rosa dragon fruit al giallo citron), materiali-omaggio al dna del brand come nappa soft e vernici specchio, e volumi esagerati, piccoli grandi capolavori dell'architettura à porter.

Stratificare, desiderare
Dan Lecca

“La nostra collezione Primavera/Estate 2022 si ispira all’ingegnosità di Claire McCardell e alla sua eredità di abbigliamento sportivo americano che ha rivoluzionato il modo in cui le donne si vestono" racconta Tory Burch, usa le parole a corredo di una collezione che è sogno, libertà, stelle, strisce e desiderio di evasione, azzardo, look certezza. "I suoi disegni hanno instillato un senso di libertà, incoraggiava l’espressione di sé", continua parafrasando la vita della stilista americana, "e conferiva potere alle donne con un’eleganza casual che è rilevante oggi come lo era alla fine degli anni ’40”.

Tod’s Dot's

“Il mio pezzo preferito di questa collaborazione è il mocassino con i maxi gommini sotto: ho amato poter portare i miei riferimenti in questa collezione, come l’aver creato un ready to wear totalmente genderless”: a raccontarcelo nel corner di 10 Corso Como è Ryo Kashiwazaky, fondatore di Hender Scheme e chiamato dalla TFactory di Tod's per ideare una capsule dove il gommino diventa un elemento pop all’estremo e permette di giocare sul claim di Tod’s Dot's. Il designer, che dal 2010 lavora con volumi e minimalismo su pelle, ha incontrato la visione di Walter Chiapponi, direttore creativo di Tod’s per sperimentare in libertà. Hender Scheme x Tod’s vede mocassini con gommini giganti, re-visione della borsa Oboe lasciando protagonista l’artigianalità della pelle, ma anche scialle di maglia grossa dal sapore ancestrale, pantaloni fluidi nella ricerca e nel target.

Il futuro in movimento
SEAFARER

Un’avventura dall’inesauribile ispirazione. Un cammino ideale che parte dalla Costa Azzurra, con i suoi tramonti colorati riflessi nel mare, fino a giungere nelle terre calde del Marocco, dai profumi delle spezie nelle vie di Marrakesh alle dune di sabbia sagomate dal vento. È il viaggio racconto desiderato da Manuela Mariotti per la Primavera/Estate 2022 di Seafarer, una nuova stagione per il brand che torna dopo un periodo di stand-by. E, attraverso un viaggio intercontinentale, ritrova se stesso, un'anima che fa della contaminazione la sua caratteristica più preziosa, giungendo a noi con un bouquet di silhouette libere, artistiche, rétro ma mai nostalgiche, proiettate verso il futuro in movimento.

Re-Candy da evergreen a green
Courtesy

Una caramella da portare sulla spalla, un colore vivo per esigenze di socialità: è il mondo che Furla crea per celebrare i 10 anni del bauletto Candy, silhouette cartoon rafforzata da colori neon, catene maxi, effetto iper-gommoso. Re-Candy è la prima borsa sostenibile per il marchio che sceglie Nativa, Regenerative Design Company per creare "una borsa in plastica riciclata e prodotta solo con energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili". Un anniversario che potrà essere indossato subito grazie al see now buy now e che prende una silhouette evergreen per renderla ancora più green.

Si alza il vento
Beatrice .b

Un inno all’euforia visiva e alla necessità di liberazione, all’irriverenza sana e alla gioia di vivere. È questo il punto di partenza (e evoluzione) della collezione Primavera Estate 2022 di Beatrice .b un bouquet di look confezionati attraverso prospettive, contaminazioni, ricerca e leggerezza. Cotoni e lini riciclati, canapa organica biodegradabile e fibra di bamboo, sono gli stendardi couture alla sostenibilità, che fanno l'amore con le pennellate di mango, rosa bubble, verde matcha e azzurro Antille.

Circuito esperienziale/emozionale
PH_PAOLAPANSINI

Un circuito esperienziale formato da strati multipli di materiali, immagini e ispirazioni che immergono la leggenda, il fascino e l’eleganza dell’universo Ferrari. È il rinnovato flagship store di Milano progettato dallo studio d’architettura Sybarite di Londra con un triplo ingresso su Via Berchet, Via Foscolo e Via San Raffaele, all’interno di un palazzo d’epoca tra la storica Cattedrale di Piazza del Duomo e l’iconica Galleria Vittorio Emanuele II. E in 900 metri quadri vi trasporterà dritti nel cuore di Maranello. P.S. L’atrio centrale è dominato da un’auto di Formula 1 a grandezza reale sospesa tra i diversi piani, una replica fedele della stessa con cui Michael Schumacher vinse il Mondiale nel 2002.

Pura eccellenza
Tombolini

Il punto di origine è sempre l’eleganza assoluta dei tagli e delle silhouette, da qui si (ri)parte per evolvere di generazione in generazione. lo sa bene Tombolini che presenta la sua Primavera Estate 2022 in occasione della Milano Fashion Week di settembre, introducendo una nuova attenzione per i contrasti, per interrompere l’essenziale linearità dei capi. Protagonisti assoluti i tagli decisi e precisi il cui rigore, definito da texture monocromatiche e da costruzioni più strutturate, si contrappone alla leggerezza di forme svuotate. Le lunghezze sono nette e trovano il loro contrappunto nei volumi studiati dei modelli: l’abito lungo e la jumpsuit che accarezza il corpo si specchiano nei due pezzi giacca + bermuda/ top + gonna per farsi incontournables di un guardaroba perfetto. L’approccio sartoriale si ritrova immutato nel sofisticato trench come nella precisione assoluta dei pantaloni. Trasparenze, pizzi, maglieria spezzano il minimalismo di base di una collezione che diventa un racconto di pura eccellenza, in cui qualità, innovazione e design dialogano senza continuità con la tradizione di un brand interprete, da sempre, del più autentico Made in Italy.

1 + 1 + 1
Courtesy Photo

Cuoio di Toscana svela JCM, la sustainable collection nata dall’unione artistico-couture di Rossella Jardini, Marvely e Nick Cerioni. La ex anima creativa di Moschino e fondatrice della sua linea omonima, il rapper ballerino e producer, e il celebrity stylist hanno collaborato insieme allo storico marchio creato dal Consorzio eponimo che rappresenta sette concerie in provincia di Pisa per lanciare una collezione di accessori, fra it bags e stivali, con una particolare attenzione alla sostenibilità.

Un rêve de jeunes filles

Lusso, calma e voluttà. Se Baudelaire avesse vissuto fra le mura affrescate di un antico palazzo milanese, probabilmente avrebbe trovato ispirazione dalla nuova collezione di Momonì Primavera Estate 2022. Dove tutto è delicato, sussurrato, lieve, dove i contrasti sono in evidenza e si risolvono con eleganza. Dai pattern coccola della lingerie da scartare come praline ai tessuti soft che avvolgono completi a due pezzi e fluidi spolverini. La nuova intimità è svelata senza pudore.

Design, eccellenza, dettagli
Courtesy Photo

Oliver Peoples e Brunello Cucinelli annunciano il lancio della campagna (e della collaborazione atomica) che li vede protagonisti insieme per la prossima stagione. Design, eccellenza, dettagli, tradizione artigianale al servizio della tecnologia: sono questi i valori che accomunano i due brand e concretizzano la loro liaison attraverso gli scatti di Dennis Leupold, maestro della fotografia. Dal loro incontro, è nata una collaborazione che vedrà il debutto ad ottobre di una collezione di occhiali, di raffinata contemporaneità. Stay tuned...

The Future is AMORE
Courtesy Photo

"Per me il colore è come la parola. I colori sono parole. Si raccontano storie con i colori e i colori raccontano storie…” chiosava Ettore Sottsass. Una dichiarazione che ha ispirato, rivoluzionato, magnificato la nuova collezione Primavera Estate 2022 di OOF WEAR presentata durante Milano Moda Donna. Ottimismo, leggerezza e creatività racchiuse nella firma ironica e sapiente del celebre architetto e designer diventano i punto di partenza per la costruzione di un bouquet di look essenziali e funzionali, ma mai banali. A partire dalla linea ACTIVE WEAR, pensata per unire le performance sportive all'amore per la Lycra.

Appartenenza
Bikkembergs

Bikkembergs invita il collettivo artistico Art of Sool a collaborare alla nuova collezione Primavera Estate 2022 in edizione limitata, svelata alla Milano Fashion Week e da subito in vendita. Una felpa e una t-shirt realizzate in cotone organico e pennellate dei valori fondanti Bikkembergs - il calcio, il colore, la sensualità - trasformati in un graffito dal gruppo fra i maggiori esponenti della Street art in Italia. “Bikkembergs è un marchio con cui avvertiamo molta familiarità: lo abbiamo sempre visto intorno a noi, ne riconosciamo l’appeal", raccontano Mark, IlClod e Nickneim di Art of Sool . "Apprezziamo il senso del colore, l’amore per lo sport e il gusto irriverente, che in parte ci appartengono”.

Restart. Tabula rasa. Rinascita.

Due anime opposte trovano la loro armonia in uno scontro frontale: quella iperfemminile, sartoriale e dressy, e quella attiva, sportiva, agile. Il corpo è al centro: liberato e glorificato da un mix di blazer impeccabili, abiti corti, abiti drappeggiati con balze, bluson cropped, leggings, body e persino calzettoni sportivi. È la Primavera Estate 2022 di Redemption, collezione nata dal pensiero laterale del direttore creativo Bebe Moratti, che ha anche fotografato e filmato la campagna nel villaggio post- apocalittico di Mutonia. Un luogo da sogno costruito sui detriti della vita contemporanea, un luogo che è un memento almeno quanto è un segno di speranza. "La ribellione come atto di costruzione, piuttosto che di distruzione".

Knitwear Season
ph Aniko Gal

Vertige lancia la sua prima capsule collection Autunno Inverno 21-22 devota alla knitwear season composta da 35 i capi in tutto dalle forme pure ed essenziali ma nello stesso tempo sempre speciali. “La nostra è una produzione a livello locale, 100% Made In Italy realizzata interamente in Emilia Romagna per ridurre al minimo l’impatto ambientale - conclude Monica Cantelli founder e direttrice creativa di Vertige - Per noi e per le nostre clienti pensiamo che oggi più che mai sia necessario sentirsi vestiti bene senza abbandonare la sensazione di benessere di cui oggi più che mai sentiamo la necessità, per questo abbiamo privilegiato la qualità delle fibre naturali che esprime la lavorazione a maglia scegliendo una collezione interamente realizzata in merinos, cashmere, viscosa elasticizzata, filati puri capaci di esprimere quel senso di intimità e calore che solo la lavorazione artigianale è capace di donare”.

Cocoon
Courtesy Photo

Miele, macadamia, nocciola, caramello... Non la ricetta del prossimo frappuccino à porter, ma la palette colori della nuova collezione cocoon di Pence 1979 per la Primavera Estate 2022. Stampe optical, toni neutri, tessuti avvolgenti compongono la stagione del brand che affianca silhouette leisure a design impeccabili e unisex.

#CARLAISBACK
CARLA CARINI

“Sono felice di poter interpretare lo spirito di un marchio così sensibile e speciale, italiano nell’anima e internazionale per vocazione", racconta Rocco Adriano Galluccio, nominato nuovo Direttore Creativo di Carla Carini. "Fin dagli inizi, Carla Carini ha saputo cogliere e tradurre le reali aspettative delle donne in un’epoca in cui il loro ruolo diveniva sempre più centrale nella società del progresso. Questo stesso sentimento oggi guida la visione di un’eleganza versatile e sofisticata che segue il ritmo del presente in modo deciso e disinvolto, con un tocco di poesia e ironia". Con una Primavera Estate 2022 presentata in occasione della milano Fashion Week e una collezione dalle linee essenziali e le ispirazioni bucolico-couture "rappresenta il punto di partenza di una ricerca continua tra il passato e il futuro della Maison, connettendo le sue origini alla sua capacità di evolvere nel tempo, tra il valore della tradizione e la narrazione della contemporaneità”.

United Colors of Ghali

“Nella varsity jacket c’è la mia crew, il numero dei miei dischi, i miei simboli” Ghali in tuta rosa Big Bubble, insieme all’AD di Benetton Massimo Renon siede al centro della sua nuova collezione United Colors of Ghali (must facile under 30enni la felpa bianca con scritta “United colors of Ghali”), timido, debuttante “torno a toccare un microfono dopo mesi e mesi” ma sa bene dove vuole andare. “I 28 sono anni di nostalgia, ritiro fuori immagini che mi sono rimaste impresse, sono immagini che mi hanno cresciuto. Qui non c’è nessuno che non abbia in testa le grandi campagne di Oliviero Toscani, dell’inclusivity che questo brand ha fatto in anni non sospetti: le policy dei brand di solito limitano qui invece ci stiamo prendendo molta libertà”. Vibrante, pop, per bambini e per chi non ha mai ascoltato Ghali: divisa in due lanci la capsule si svelerà tutta entro il 2021 e durante la conferenza stampa per la preview si possono già vedere parte di entrambi i lanci. “Ho pensato a me, al mio team, ai miei fans: non ho mai pensato al lato puramente commerciale: è un’idea, ciò che avrei fatto se avessi creato il mio merchandising. Ho potuto studiare, imparare in fabbrica, chi guarda le foto mie e di mia mamma sa quanto amo lo stile. Anche quando i miei fan poi dicono, “okay Ghali ma la musica?” Questo progetto fa parte della mia visione come la musica”. La capsule verrà venduta dal 30 settembre in modo itinerante, con eventi, online store, diffusione in più di quattromila punti vendita comunicandolo n modo intelligente, sul territorio “per arrivare davvero ovunque, e non solo nei classici centri urbani” conclude Renon.

Milano Fashionable Project
Courtesy Photo

Camera Nazionale della Moda Italiana e Rinascente rinnovano ancora una volta la propria partnership, affermando il proprio ruolo di protagonisti nella,promozione dei giovani talenti a supporto dello sviluppo del sistema moda italiano. A partire dal 22 fino al 26 settembre, daranno vita al “Milano Fashionable Project”, un ricco programma di eventi in grado di fornire un’esperienza innovativa e coinvolgente della settimana della moda. Abbattendo i confini tra il mondo trade e consumer, lo spazio eventi collocato al quarto piano di Rinascente Duomo, sarà trasformato in un luogo vivo e dinamico che muterà il proprio layout ogni giorno per ospitare cinque diverse presentazioni di una selezione di brand italiani emergenti. Protagonisti saranno i brand AMOTEA, DES_ PHEMMES, FEDERICO CINA, FROY e TRAFFICO, che avranno una giornata a disposizione per presentare le proprie collezioni Primavera/Estate 2022 attraverso allestimenti dalla durata di 24 ore.

TOKYO AND ITS CONTEMPORARY STORYTELLERS
ph ULYSSES AOKI

Plan C e Perimetro presentano la mostra TOKYO AND ITS CONTEMPORARY STORYTELLERS uno speciale progetto allestitivo che celebra l’amata Tokyo attraverso una mostra, un magazine dedicato e una serie di esperienze legate al Giappone contemporaneo, da sempre nel cuore di Carolina Castiglioni, direttore creativo del brand. La mostra sarà aperta al pubblico da venerdì 24 fino a domenica 26 settembre all'interno degli storici spazi della famiglia Castiglioni in Via Tajani 1, dove non solo sarà possibile ammirare la mostra fotografica curata da Perimetro e da Naoko Otha, - curatrice e gallerista di Tokyo - ma inoltre sono state selezionate alcune tra le più interessanti e innovative realtà italo/giapponesi presenti in Italia: NanBan e lo chef Yoji Tokuyoshi Gli scatti dei fotografi oltre a far parte della mostra, verranno inclusi nell’edizione speciale del magazine Perimetro, che verrà svelata a settembre insieme alla capsule collection di t-shirt firmata Plan C dedicata a Tokyo e Il tutto sarà acquistabile in serie limitata all’interno della mostra a Milano, sull’e-commerce di Plan C.

Apre a Milano il primo pop-up store di allagiulia
Courtesy Photo

Dal 20 al 26 Settembre 2021, in via Marsala 1 a Milano, aprirà il primo pop-up store milanese di allagiulia (dalle 10 alle 19.00). Fra le vie del pittoresco quartiere di Brera sarà possibile scoprire tutto il mondo che ruota attorno alle originali friulane immaginate da Giulia Campeol. Da scoprire i grandi classici come il modello Venezia Frangia o la variante più classica Pantelleria, passando per la nuova collezione, ricca di velluti, ricami, plissé, e in esclusiva verrà introdotta una particolare tela di velluto devoré misto lino.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Altri da Fashion News