Eravamo pronti a QUESTI collant di Rihanna ai Grammy 2018? No, forse NO

Contenitive, glitterate e di un colore (im)probabilissimo: le calze di Rihanna ai Grammy Awards 2018 sono LA provocazione ANTI fat shaming.

image
Getty Images

È salita sul palco dei Grammy Awards 2018 cantando e twerkando sulle note di Wild Thoughts, il pezzo in collaborazione col rapper Kendrick Lamar, che le è valso un grammofono d’oro (ovvio). È salita sul palco dei Grammy Awards 2018 endorsando l’abito pretty pink di Adam Selman disegnato apposta per lei (ovvio), col quale ha fatto spallucce - per l’ennesima volta - alle accuse di fat shaming in mondo visione. Alla 60esima edizione dei Grammy Awards Rihannaè salita sul palco degli Oscar della musica indossando il paio di collant particolari, il paio di calze spesse (e contenitive, sì diciamolo), il paio di simil-leggings coprenti e glitterati di un colore che farebbe a pugni col fuchsia solo su di noi (ovvio). In combo con il Pink Yarrow dell'abito, il color mandarino dei collant di Rihanna ai Grammy 2018 è la prova che il cerchio cromatico di Chevreul è sofismo puro. Perché se sei sua altezza Rihanna, la venere mulatta delle Barbados, gli accostamenti colore studiati a tavolino non hai bisogno di studiarli, li lanci e basta.

Getty Images

Da Wild Thoughts a wild tights in 5 minuti aka il tempo esatto in cui i telespettatori americani si sono auto-immobilizzati di fronte al tubo catodico made in Usa, di fronte alle calze di Rihanna che risplendevano di luce propria. En pendant col fiore posizionato ad hoc tra il taglio capelli medio mosso da manuale, i collant della popstar che tutto puote sono la dimostrazione della provocazione anti-fat shaming di cui si fa promotrice da mesi. Rihanna è ingrassata? La risposta (e la mentalità della popstar) è tutta in questo paio di calze che attirano l'attenzione sulle curve accentuate e troppo chiacchierate. Il fisico di Rihanna sta subendo un tracollo verticale? I tweet al vitriolo dei fan e meno fan della Bad Girl vengono spenti in una manciata di secondi da una manciata di centimetri di nylon che, per una notte soltanto, sono l’inno, il manifesto, la lettera aperta in cui Rihanna scrive le nuove regole della self consciousness liquida.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star