Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Scarlett Johansson copia lo stile di Ivanka Trump (e si meriterebbe l'Oscar della vita)

Per copione solo per copione: l'ironia di Scarlett è da manuale. E lo stile di Ivanka è ancora una scelta politica.

Scarlett Trump
Getty Images

Il corpo di Scarlett Johansson è stato patrimonio dell’Umanità per N anni (lo è ancora? Sì, certo). L’umore di Scarlett Johansson è stato “rapinato” in N modi dai gossip e da chi la voleva perennemente a un passo dal divorzio (lo è ancora? Sì, certo ora che il nuovo fidanzato di Scarlett Johansson è Colin Jost). Scarlett Johansson in tutto questo è stata la celebrity più polite del globo. È stata anche l’attrice più ricca al mondo e forse per questo ha aspettato anni prima di ribattere, con cura e tempi tecnici geniali, che lei e i suoi affari personali non erano "animali dello zoo"? Se c’è un aspetto della fama che Scarlett Johansson ha sempre declinato, un dettaglio enorme che vale milioni di dollari, è lo stile a tutti i costi possibili e inimmaginabili. Lo stile di Scarlett Johansson non è lo stile di Angelina Jolie:semplicemente non esiste o meglio non esiste nell’incasellamento da icona della settimana/mese/anno. Molto meglio così per Scarlett Johansson la burrosa che come il burro crea fortissime dipendenze (e sensi di colpa annessi). Scarlett con questa scelta NON stilistica si è regalata - e ci ha regalato - il migliore look di Natale di tutti tempi (no, dai, abbassiamo i toni di molti tempi, quello sì). La sua interpretazione di Ivanka Trump è sublime: il suo look “da” Ivanka Trump è magistrale, è da Oscar, è da Golden Globes, è da Leone d’Oro eccetera eccetera. Motivo? Copiare il look di Ivanka Trump è difficilissimo. Mai come quest’anno è difficilissimo. Motivo?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Al Saturday Night Live Scarlett Johnasson ha preso parte al fake capitanato da Alec Baldwin, altro sosia di Donald Trump in stato di grazia, e ha convinto tutti con una mossa di labbra che Ivanka Trump aka Ivanka Barbie avrebbe evitato. Ma Scarlett Johansson no: da anni Scarlett aspettava di poter indossare quell’abito festivo nero verde & full di paillettes. Ovvio per l’occasione il taglio di capelli di Scarlett Johansson, cortissimo, altro patrimonio di femminilità, è stato coperto da una chioma ivankesca. Schietta, languida, burrosa, repubblicana: Ivanka Trump versione Scarlett Johansson (come dire, l’originale non ha ancora ben digerito il finto spot della pubblicità parfume Complict con protagonista Scarlett) è ge-ni-a-le. Copiare il look di Ivanka, addirittura oscurando Melania Trump, non si credeva possibile. E invece.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

C’è qualcosa che però accomuna Scarlett Johansson la NON icona di stile (per scelta) ad Angelina Jolie (l’icona di stile per scelta politica): il fatto che Scarlett Johansson abbia passato anni a smontare - ripetutamente - l’immagine di lei sexy a tutti i costi è molto, molto vicina alla situazione cinematografica subita da Angie che dopo anni di body in latex e anfibi (Lara Croft, oscurata poi con abiti di pizzo nero da vedova siciliana) ha scelto il minimalismo per dimenticare una fisicità da pin-up sbanca botteghini. Scarlett Johansson dopo aver slalomato le critiche per il divorzio da Romain Dauriac (e anzi, le ha brillantemente infangate rimettendo in gioco il concetto di fedeltà coniugale) ha percorso esattamente la stessa strada. Coprire un corpo perfetto con abiti “da” personaggio imperfetto. Anche se, va detto, quest’anno Ivanka Trump si è difesa davanti a tutto e tutti: e no, Scarlett nella sua uscita magistrale il capezzolo di Ivanka non l’ha osato…peccato, da nomination a Oscar sicuro?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star