Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Nei momenti cruciali della sua vita Nicole Kidman è sempre vestita così

Una scelta di stile fortissima che non l'ha mai tradita. E ora paga (molto).

Getty

C’è una bellissima considerazione social che gira da qualche tempo: il tema è invitare Nicole Kidman a cambiare il suo nome in Nicole KidWOman perché la ex moglie di Tom Cruise non sbaglia un colpo su due fronti. Il primo: i film, le serie tv e come si appassiona ai progetti cinematografici in cui crede (in ultimo il successo scontato di Big Little Lies) anche quando scegli un musical quando i musical non erano più di moda (e infatti di recente ha ritrovato Ewan McGregor per una reunion a tema Moulin Rouge). Il secondo è aver capito da almeno 20 anni a questa parte che esagerare non porta a nulla (pena: rammaricarsi delle troppe punture di botox che hanno cambiato il suo volto).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty

Per questo motivo lo stile di Nicole Kidman si basa su un principio molto semplice, che passa in sordina rispetto ai red carpet in cui vince chi fa il passo più lungo della gamba (e lascia intravedere tutto). Guardate questa foto di red carpet datata 2002. Nicole Kidman è in Chanel champagne, pronta a sedersi per la maratona degli Academy Awards. Ora prendete la foto di Cannes 2017 quella in cui si presenta in Croisette con la gonna da ballerina cresciuta di Calvin Klein by Appointement (dietro c’è il tratto di Raf Simons, of course). Il suo punto di partenza e di arrivo è sempre e solo uno: vestire SEMPRE SEMPRE SEMPRE in bianco e nero.

Getty

Lei che è tacciata di essere più algida di Tilda Swinton (e ce ne vuole) lei che viene tacciata di battere le mani in modo ridicolo per non rovinare l’anello regalo dell’amatissimo marito Keith Urban (e ci crediamo visto il costo), lei che ha già una figlia che è la sua copia identica (Faith tutelatissima vista la vita privata di Nicole “sotto scorta”) ha indossato molti abiti sontuosi, ha vestito le migliori maison del mondo, ha osato colori che non oseremmo mai fossimo bionde e pelle di porcellana come lei. Ma non ha MAI abbandonato una certezza nei momenti più importanti: sceglie un abito lungo nero, aggiungi una micro inserzione di bianco se necessario, vai, calca il red carpet. Anche quando si apprestò a lasciare Tom Cruise a poche ore dalla fine di Eyes Wide Shut indossava canottierina bianca. E nulla più. Per il suo ritorno ai film biografici, nel 2014 quando sempre a Cannes presentò Grace of Monaco, toccò l’apice del suo o bianco o nero o niente. Anche perché, quando osò il classico errore delle bionde, boccolo oro + abito rosso, nel 2008 durante gli EMA venne esclusa dalle best dress...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star