Lo spacco vertiginoso di Céline Dion, i suoi due uomini e la Parigi di Alexandre Vauthier

Meglio Pepe Munoz o Alexandre Vauthier? Celine Dion li bacia entrambi seppure alla fine...

image
Getty Images

La cantante Céline Dion è atterrata a Parigi. E ha portato la neve. Non deve essersene resa conto a giudicare da come si è vestita per andare alla sfilata di Haute Couture di Alexandre Vauthier. Ancheggiando su vertiginosi tacchi, e malgrado la pioggia, si toglie il trench sulle scale e mostra il suo leggero abito da sera che ha uno spacco abissale e fenditura centrale. Anche chi non è un fan sfegatato, non può non ammirare le gambe che neppure sulle ginocchia hanno segni dei suoi 50 anni.

image
Getty Images

La fanno sedere tra il suo attuale (ac)compagn(at)o(re) Pepe Munoz e la fotografa Ellen von Unwerth e per tutta la sfilata accavalla le gambe alternandole in velocità e senza mai concedere nulla di intimo a chi è di fronte a lei. Inizia lo show dell’ex-enfant prodige che voleva diventare profumiere (sulle sedie ci sono infatti mini campioni creati con Franci Kurkdjian) ma poi ha finito per lavorare da Jean Paul Gaultier e Mugler pur amando le creazioni di Yves Saint Laurent.

image
IMAXTREE.COMImaxtree

Con la sua verve Alexandre è riuscito a stilare i pezzi della nuova Parisienne che ha molta voglia di uscire e apparire ma senza nessuna volgarità. Trench beige ma in pelle lucida, camicie che sembrano nuvole, smoking che rasentano la definizione della nuova bellezza francese, occhiali fatti a mano da Alain Mikli e ancora abiti di Swarovski che brillano anche senza i filtri Kira Kira.

image
IMAXTREE.COMImaxtree

Il trentatreenne ballerino e disegnatore Pepe Munoz fotografa tutto e non si sa che abiti abbia scelto per Céline Dion. Alla fine dello show arriva ad abbracciarla anche Alexandre Vauthier e lei si alza, devota al marchio oltre che all’uomo che le ha creato diversi look per i suoi concerti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star