I pantaloni neri di Victoria Beckham sono il punto di non ritorno (in America)

Vicky torna al rock (londinese) e sfila con una collezione-tavolozza carioca che si chiude con il paio di flare pants della vita.

image
Getty Images

I blu Cina laccati, gli scarlatti urlati, gli animalier dosati (ad arte) e le polveri tamponate su stampe check (inno alla corona inglese). Mentre la tavolozza della sfilata di Victoria Beckham 2019 Autunno Inverno prendeva vita sulla passerella della settimana della moda londinese, dichiarando aperta cucitura su cucitura la sfida alle combinazioni colore più (im)probabili e, quindi, più giuste delle tendenze moda 2020... I pantaloni neri di Victoria Beckham e il suo saluto tiepido al front row caldissimo segnavano il punto di (non) ritorno al passato color caviale della Spice che più ci mancherà al reunion tour delle Girls della prossima estate.

La vita alta verso il fisico minuto più chiacchierato del reame ops regno inglese (secondo solo al corpo di Kate Middleton dimagrita a velocità hollywoodiane), l’orlo inesistente ovvero l’orlo di cui abbiamo imparato a liberarci grazie ai pantaloni di Victoria Beckham che sfiorano il suolo britannico senza mai toccarlo (ispirazione-imitazione in cui si era lanciata persino Meghan Markle, compiendo l’errore di stile più epocale dell’anno scorso). La camicia bianca à micro pois blu, tesa come le corde di un ukulele dal primo bottone alla punta del colletto XXL, il blazer Seventies negli intenti (dei revers ampissimi e delle spalline scultura), il look di Victoria Beckham in pantalone nero maschile e maglione caramello + ricamo geometrico leit motiv di collezione proiettato in piena Piccadilly Circus, sugli schermi più patinati dell’incrocio più trafficato d’Inghilterra.

Mentre i rigorosi cappotti cammello si schiudono lasciandoci intravedere le pagine in satin a quadretti tratteggiati da Victoria Beckham ora pittrice cubista su tele scivolate, mentre gli abiti lunghi eleganti vengono imbevuti nel metallo liquido, le maniche si allungano e affusolano a dismisura sul catwalk della donna che ha fatto di ogni componente della famiglia un brand. Dall’influencer-fotografo primogenito Brooklyn Beckham accompagnato dalla nuova fidanzata Hana Cross, ovvero la neo coppia millennials copia incolla di un Victoria Beckham David Beckham che furono, al figlio Romeo Beckham, tennista di casa che ha ripudiato il campo da 11 giocatori per venerare la racchetta di Andre Agassi. E ancora, Cruz Beckham anni 13 e futuro da musicista su tutte le copertine dei femminili in stile piccole donne crescono, e Harper Beckham anni 7 e un posto vicino (al cuore) di Anna Wintour oggi alla sfilata di mamma Vicky con un taglio capelli identico a quello della baby fashionista di casa Beckham. Il caschetto nettissimo icona a-generazionale, quello che le donne non dicono (di volere).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star