Nell'abito senza fronzoli di Angelina Jolie c'è la metafora del suo impegno per i rifugiati

Fresca di compleanno di 44 anni, Angie evita i party e va in Colombia a visitare i campi dei profughi venezuelani.

image
Getty Images

Il compleanno di Angelina Jolie non è stato all’insegna del glamour. Non le si addice (più), non è da lei. Ai vestiti di pizzo e paillettes da party hollywoodiano risponde l’abito lungo hippie di Angelina Jolie in viaggio in Sudamerica per i suoi impegni umanitari. Un weekend in Colombia a Riohacha, nello stato di La Guajira, dove si trova uno dei campi dei rifugiati venezuelani che scappano oltreconfine dalla crisi infernale del loro paese. E l’ambasciatrice UNHCR Angelina Jolie, invece di fare shopping coi figli a Los Angeles, ha scelto di vederlo con i suoi occhi. Fresca dei suoi 44 anni appena compiuti, frusciante tra pieghe abbondanti color biscotto, il fedelissimo scialle panna drappeggiato sulle spalle, Angelina Jolie è stata un’apparizione di dolcezza e onestà.

Getty Images

Il manifesto di Angelina Jolie in Colombia è nel suo abito lungo hippie che non esce dal solco del suo rigore minimalista, nessuna stampa ma metri di tessuto croccante. L'abbraccio di cotone per abbracciare le richieste dei bambini rifugiati, e avvolgere di sorrisi le necessità degli ospiti del campo. Santa Angie non è una poser che si fa fotografare nei campi profughi per dimostrare di essere impegnata: lo è davvero. E il suo committment totale alla causa per i diritti umani è un esempio per molti. Nel suo abito lungo hippie Angelina Jolie ha dispensato sorrisi e ha ascoltato in silenzio i venezuelani che vivono nel campo gestito dall’UNHCR.

E le foto di Angie tra i rifugiati del Venezuela diventano un monito al mondo intero. Tra le pieghe del suo abito lungo Angelina Jolie si è impegnata pubblicamente nel chiedere il massimo appoggio per i tre paesi confinanti che si occupano di gestire i migranti dal Venezuela, con particolare attenzione ai bambini. “C’è il rischio di avere 20mila bambini rifugiati senza alcun diritto umano. La necessità urgente della comunità internazionale è dare il massimo appoggio alla Colombia, al Perù e all’Ecuador che stanno sopportando il peso della crisi” ha spiegato Angelina Jolie in una conferenza stampa pubblica riportata da Reuters. Elencare il suo modo di portare all’attenzione del mondo i problemi reali della comunità internazionale, la sua volontà di farsi testimone reale della condizione dei migranti in tutto il mondo, è la chiave per comprendere davvero l'antidiva più diva che c'è.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star