Questa foto spiega l’ultimo mistero di Jennifer Aniston

Alla première del drama Netflix Murder Mystery, l'attrice 50enne ha gridato (silenziosamente) il suo je m'en fous da tappeto rosso.

image
Getty Images

Il 2019 di Jennifer Aniston è iniziato con un omicidio (mediatico) della sua storia d’amore con Justin Theroux, archiviata dopo due anni di matrimonio, vacanze su isolotti top secret, pellicciotti di vernice patinata. Il 2019 di Jennifer Aniston è proseguito con un omicidio (sulla carta) dei rumors di chi la voleva ancora (e ancora e ancora) la storica-nuova fidanzata di Brad Pitt single e usurato dal divorzio con Angelina Jolie. Il 2019 di Jennifer Aniston in minigonna di pelle fatta mini dress Celine e sorriso di platino (en pendant con il taglio capelli medio icona dei Novanta) è continuato con un omicidio (cinematografico) per cui l’attrice di anni 50 e filmografia pressoché infinita svolge la partner in crime di Adam Sandler, mitologico compagno di giochi in 16:9 della commedia all’americana. Si chiama Murder Mystery la pellicola Netflix, in uscita il prossimo 12 giugno sulla piattaforma digitale, che si aggiunge al curriculum di Jennifer Aniston oggi a Los Angeles per falcare il tappeto rosso dell’anteprima stampa del nuovo film. Un omicidio misterioso che sconvolgerà/coinvolgerà le vite un po’ troppo assonnate di due coniugi, il poliziotto di New York (Adam Sandler) e sua moglie, che decidono di trascorrere le loro vacanze in Europa, sperando di trovare la verve relazionale persa da tempo.

Getty Images

Essere sospettati di un assassinio può essere definito un deterrente alla noia di coppia? Nel caso da copione di Jennifer Aniston e Adam Sandler sì, eccome. Perché, diventati ricercati numero uno del Vecchio Continente, i due americani in vacanza si conquistano il titolo di protagonisti di un giallo moderno e di un drama itinerante che inizia con l’omicidio su uno yacht di un attempato miliardario conosciuto in volo. Si muovono attraverso un filone registico tipico del blockbuster a stelle e strisce, tipico di quei successi da botteghino già annunciati (okay qui il botteghino non c’è, ma c’è il contatore di visualizzazioni su Netflix…), le gambe di Jennifer Aniston in tuta mignon in pelle nera si muovono sul red carpet del Regency Village Theatre a Westwood. Della serie, i 30 gradi all’ombra californiani? Non li temo e non li sento. Della serie, le polemiche anti-minigonna dopo i 50 anni? Non le temo, non le sento e non le dimostro.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star