La sottoveste di Angelina Jolie è la panna montata del gossip parigino

Angie si (ri)affaccia alla vita... di un balconcino liberty. E diventa la nuova musa delle self made women.

image
Getty Images

Lingerie. Negligé. Robe de chambre. I francesi la chiamino come vogliono, ma l’abito sottoveste di Angelina Jolie a Parigi è piuttosto un’immagine difficile, difficilissima da stipare in un angolo remoto delle nostre menti. Il cielo della ville lumière che si lascia adombrare solo dal grigio d’autore della Tour Eiffel... e dal sorriso di Angelina Jolie single nella stessa città dove mesi prima Brad Pitt single trafficava opere d’arte “per amici di amici di amici” (sosteneva lui). Turbante fra i capelli, pendenti da mille e una notte a incorniciare il viso e, sotto l’accappatoio, tutto e niente. Tutto il corpo di Angelina Jolie sfiorato da un baby doll color crème fouettée, niente da aggiungere alla sua situazione sentimentale/professionale/materna.

Dopo aver pronunciato l’ultima parola sul divorzio dei Brangelina, dopo aver messo i puntini sulle i sul documento di affidamento dei figli adottivi e non, dopo aver riempito l’agenda hollywoodiana aggiungendosi ai cast di una serie di blockbuster a stelle e strisce, Angie si (ri)affaccia alla vita. Che metaforicamente è il balconcino liberty di una mansarda in centro a Parigi, dove a 44 anni Angelina Jolie per Guerlain è musa e modella. In onore della madre scomparsa, grande estimatrice della maison: “Se Guerlain è riuscito a conquistare mia madre e anche me, allora c’è qualcosa di magico in questo brand”, aveva confessato l’attrice poco tempo fa a Marieclaire Usa. “È una delle più antiche case di profumi al mondo ed è francese, una terra a cui mi sento di appartenere”. Che sia una frecciatina al gossip da intrigo internazionale, che la vorrebbe domiciliata il più lontano possibile dal Nuovo Continente? Ovvero, il luogo dove tutto ha la stessa essenza del profumo di Brad Pitt?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star