Il back to office di Charlotte Casiraghi (non) assomiglia al nostro

Il ritorno della principessa filosofa è fuori dalle scenografie reali, fuori dalle scene irreali, dentro gli schemi (couture) mondiali.

2017 LACMA Art + Film Gala Honoring Mark Bradford And George Lucas - Arrivals
Axelle/Bauer-GriffinGetty Images

In punta di piedi Charlotte Casiraghi ha vissuto la sua prima estate da moglie, in shorts di jeans e camicia da uomo, il suo Dimitri Rassam, non si preoccupava di camuffarsi troppo fra i turisti della costa francese. In punta di piedi Charlotte Casiraghi in costume attillatissimo ha dribblato i rumors sulla sua terza gravidanza, Charlotte Casiraghi incinta dopo nemmeno un anno dall’ultimo parto sarebbe un gossip in grado di adombrare tutte le ultime indiscrezioni sulla Corona inglese. In punta di piedi Charlotte Casiraghi look da pensatrice moderna e sguardo da femme fatale eterna fa il suo ritorno al Principato. La prima foto di Charlotte Casiraghi in veste - letteralmente - back to office non è scattata da sotto il balcone più celebre della città e nemmeno tra le ale del palazzo che fu da sfondo ai balli di Grace Kelly e il principe Ranieri. La principessa filosofa, così l’ha soprannominata il mondo, non ci guarda dal basso verso l’alto, ma dritta come un fuso sbriciola i pixel della fotocamera che la inquadra con il suo sguardo di ghiaccio.

In compagnia del professore e socio in affari (intellettuali, ça va sans dire), Robert Maggiori luminare della filosofia contemporanea, la figlia di Carolina di Monaco e Stefano Casiraghi posa per un servizio dedicato alle riviste dell’intellighenzia del futuro. Dal gessato del pantalone morbido, maschile, minimalista, alla delicatezza delle ciocche che “scappano” dalla coda di cavallo per accarezzarle il viso, Charlotte Casiraghi in camicia bianca impalpabile compila i compendi sull’arte di rendere meno complicato un ritorno alla routine, sia questa china sui manuali sull’arché del 21esimo secolo, sia a qualsivoglia parallelo geografico, scrivania, mezzo di trasporto, banco universitario. E mentre ci chiediamo se sia lecito indossare i diamanti di giorno (perché si/perché no), mentre ci interroghiamo sul potere professionale della gonna longuette (cliché versus cliché), mentre ci dedichiamo a impacchi reali per chiome indebolite dagli ultimi tre mesi, Charlotte Casiraghi ci consegna le chiavi per lo scrigno delle risposte couture. E lo fa guardandoci negli occhi. Gli stessi con cui nonna Grace Kelly inscenava le regole del delitto perfetto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star