Cosa non farebbe Meghan Markle per Serena Williams (compreso volo transoceanico in jeans)

La Duchessa di Sussex è apparsa a sorpresa a New York durante la finale degli US Open.

image
Getty Images

Come si sfugge alla morbosità dei sudditi della regina Elisabetta? Emigrando. Temporaneamente, ok, ma andandosene via dall’Inghilterra per rimettere piede sul suolo americano. Il primo viaggio solitario post nascita degli figlio Archie Meghan Markle lo ha compiuto sulla sua rotta atlantica preferita. A/R Londra-New York, la città che non dorme mai, la metropoli che l’ha sempre accolta nei momenti necessari di distacco dal regno. Dagli spalti di Flushing Meadows per la finale di torneo tra Bianca Andreescu e l’amica Serena Williams, Meghan Markle in abito jeans low cost di J.Crew e lungo cardigan light grey è apparsa in tutta la sua potenza attrattiva. Un saluto al marito di Serena Williams (e custode dei suoi segreti) Alexis Ohanian, un tifo discreto ma presente, Meghan Markle ora sembra essere pronta alle lunghe settimane di impegni istituzionali accanto al marito Harry e baby Archie al seguito.

Meghan Markle abbraccia il marito di Serena Williams Alexis Ohanian alla finale degli US Open a New York
Getty Images

La sua scelta newyorkese di ritorno segna un altro punto, anzi, una palla match dei numerosi tornei con l’opinione pubblica. Le rare uscite di Meghan Markle oggi sono scandagliate più che in passato: a Wimbledon durante la finale era stata scortata da Kate Middleton e sorella Pippa, creando un corto circuito di intenzioni e analisi dei body language. Da lì, sempre meno apparizioni pubbliche: il baby Sussex da seguire, i viaggi istituzionali da pianificare, le tate da assumere, l’hanno tenuta impegnata. Ma per l’amica Serena Williams Meghan Markle rompe persino la ricerca dell'understatement all'americana. Decidere di andare di nuovo a New York, andarci da sola dopo le polemiche sui jet privati dello scorso mese (evidenziati fluo dalle scelte low cost dei cognati), tornarci a distanza di sette mesi dalla sua ultima fuga solitaria, significa non volersi lasciar imbrigliare dagli schemi rigidi di corte. Sono regole interpretabili, sembra voler dire la ex attrice di Suits nella sua umana voglia di stare accanto alla sua amica in un momento cruciale, e nel suo ancor più umano desiderio di temporanea solitudine. E ha tutta l’intenzione di procedere sulla strada dello svecchiamento del proprio protocollo reale, incassando le critiche solo dove servono.

Come riporta il DailyMail, il viaggio a/r per New York della duchessa è stato intelligentemente su un volo di linea, memore delle precedenti polemiche. Ma che i commenti su Twitter la indichino come la jettatrice delle sorti sportive di Serena Williams, non la tocca: queste piccolezze superstiziose sono un fastidioso rumore di fondo. Dagli spalti degli US Open, approvata da Anna Wintour seduta dietro di lei, Meghan Markle in abito jeans regala una lezione di amicizia: esserci sempre nelle difficoltà. Qualunque esse siano: attacchi gratuiti, battute, puntualizzazioni altrui. E nell’ultimo anno e mezzo le amiche Meghan Markle e Serena Williams sono state prese di mira con una facilità impressionante anche per i critici più smaliziati. La loro alleanza è da prendere ad esempio, il sostegno contro le opinioni pubbliche crudeli. Siano di qua o di là dell'Atlantico.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star