Charlotte Casiraghi è la prima (e ultima?) principessa in tuta

La figlia di Carolina di Monaco e Stefano Casiraghi filosofa per scelta, principessa per scelta (degli altri).

Charlotte Casiraghi a Milano, Charlotte Casiraghi in tv, Charlotte Casiraghi ospite reale dei salotti buoni della città all’ombra della Madunina. L’ultimo weekend della principessa monegasca non è passato in sordina per i paparazzi e tabloid all’italiana, perché, in compagnia del professore e partner in crime engagé, Robert Maggiori, Charlotte Casiraghi filosofa per scelta, reale per volere (maggiore) dinastico. Il veto sulla sua vita privata, sui suoi ultimi 365 giorni, protagonisti del matrimonio (festeggiato 3 volte) e della nascita del suo secondo figlio, Balthazar Rassam, con cui Charlotte Casiraghi in tuta e sneakers comode passeggia indisturbata tra le vie di Monacò, si fermano al pronunciare il nome di Stefano Casiraghi. Il padre scomparso nel 1990 a causa di un incidente in barca, viene ricordato dalla figlia di Carolina di Monaco con queste parole "La perdita condensa tutte le passioni e tutte le emozioni. Mio padre è una presenza costante nella mia vita? Sì, certo. La perdita ci induce ad attingere al nostro coraggio per superare la paura della perdita stessa. Quindi forse è mio padre che mi ha dato questo coraggio. È una persona che ricordo essere stata molto coraggiosa", ha raccontato commossa durante una puntata de Le parole della settimana.

Alle ultime battute di un anno vissuto all’ombra di gossip e rumors sulla sua vita sentimentale, leggi alla voce lettera di monito by Charlotte Casiraghi e Dimitri Rassam contro i tabloid che millantavano la loro imminente separazione prima ancora che il matrimonio fosse celebrato, la principessa filosofa ha raccontato: "Nessuno è al riparo dalla maldicenza. Tutti siamo stati feriti da una parola, da un giudizio. Ma queste critiche non hanno nessun rapporto con il nostro valore intrinseco, c’è chi punta solo a sparlare di noi, perché magari questo lo fa sentire meglio. Si criticano cose futili come l’apparenza e la famiglia, fatti di vita che non ci dicono nulla del valore di una persona. Anche io sono stata colpita da parole pesanti sulla mia persona. Penso che questo sia preoccupante soprattutto per i bambini che vanno a scuola. Bisognerebbe tenerli a distanza da queste cose”. In tour per tutta l’Europa per presentare il Arcipelago di Passioni, il libro di Charlotte Casiraghi in veste di autrice engagé che (ci) racconta cosa conta davvero fra le pagine chiare e le pagine scure, "quello che amo in te è che tu sia un altro me stesso, in cui io possa riconoscermi e ammirarmi come in uno specchio, amando così due volte, me e te”.

Arcipelago di passioni
I FARI amazon.it
16,15 €
Pubblicità - Continua a leggere di seguito