Charlotte Casiraghi in sneakers e cappotto peluche: adieu monde

Un 2020 di comfort, sneakeripedia e cappotti avvolgenti. Ciao, rigore, ciao.

Dalla sahariana militare ai peluche di famiglia. Il tour de France di Charlotte Casiraghi è tutto nel mondo ideato - in origine - da Yves Saint Laurent e proseguito - poi - da Anthony Vaccarello. Il debutto nel 2020 di Charlotte Casiraghi in cappotto teddy per le strade della sua Parigi è l’inizio (o la fine?) di un anno molto comfort per la figlia di Carolina di Monaco. A passeggio con il marito Dimitri Rassam e il loro figlio, Balthazar, Charlotte Casiraghi in sneakers New Balance e cappotto over, no make-up e borsa secchiello nera, è il comfort di ogni weekend che si rispetti. Se monsieur Yves creò la sahariana poi declinata in quel militare d’autore per farla indossare a Betty Catroux (oggi 75enne dall’allure ancora intatto) decenni dopo Anthony Vaccarello da Saint Laurent ha riportato minigonne asimmetriche, tubini stellati, shorts in pelle stampa bandana che Charlotte Casiraghi indossa con nonchalance monegasca.



Per questo, anche quando diventa una comune trentenne in pantaloni comodi e sneakers, il suo apporto nello stile di Charlotte c’è: il cappotto peluche di Saint Laurent, quell’attitude rilassata da risveglio domenicale, il piacere concreto di uno stile che cambia al netto delle sue stagioni, e non degli obblighi che una principessa dovrebbe mostrare al sarto di corte. In aggiunta una buona dose di sneakeripedia a-partitica: per Charlotte Casiraghi New Balance per Dimitri Rassam Nike e per Balthazar le sue prima adidas. Anche qui, corsa di famiglia per sfuggire dai dettami delle casate di sangue blu. Se una foto di mamma Carolina in t-shirt è ancora il #tb virale in tempi di Instagram, potremmo azzardare che il futuro della principessa filosofa, capace di passare da una gonna lunga e fiorata di Zara a una jumpsuit anni Settanta con cuori elettrici, sia molto simile a quello materno?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star