Il primo look di Meghan Markle post #Megxit è un messaggio, ovvio

Lontana dal regno dove Harry è rimasto a definire gli "ultimi dettagli", la (ex?) duchessa di Sussex elimina ogni royal reference. A cominciare da questo outfit.

Come la neve non fa rumore. Con la neve del Canada a infiocchettarle il cappuccio del bomber Meghan Markle ha smesso ufficiosamente i panni glamour da membro della famiglia reale. Ma di rumore la (ex?) duchessa di Sussex continua a farne parecchio, anche nella sua lontana cuccia di acero rosso. Nel cuore politico del Commonwealth il (fu?) principe Harry suo marito discute con papà Carlo e nonna Elisabetta i difficili termini di uno step back più complesso di un divorzio da record. All'imbarco di un idrovolante nel gelo canadese la duchessa di Sussex ha mostrato il suo lato più umano e caldo. Un sorriso, punto. La risposta minimalista di Meghan Markle stivali alti, maglione cocoon e sorriso rivolto a chi la accusa di aver orchestrato la Megxit, la rinuncia dei duchi di Sussex alla famiglia reale per una vita con poca frequentazione della Corte, è in un sorriso pulito. Non ci sono dubbi: Meghan Markle ora è serena.

Prima di rituffarsi nelle ultime discussioni a Buckingham Palace e affrontare una probabile testimonianza in tribunale nel caso montato dal padre Thomas Markle prima del royal wedding, Meghan Markle ha ottimizzato la sua presenza canadese. Alle donne del Downtown Eastside Women's Center di Vancouver, in uno dei quartieri più poveri e disagiati della città canadese, Meghan Markle ha portato il suo sostegno, posando anche per una foto assieme alle responsabili e chiacchierando con loro, riporta il Daily Mail. Stivali marroni, jeans skinny neri, maglione bianco a trecce sotto il doppio giro di sciarpa e giacca con cappuccio fur (già indossato, e il team riciclo resta al completo), Meghan Markle non è mai sembrata più lieta e sollevata di così. Come se si fosse tolta un peso impensabile di dosso. La risoluzione finale della scelta ragionata sulle distanze istituzionali sembra aver rinvigorito la duchessa di Sussex. Che non ha mai fatto mistero delle pressioni psicologiche subite, svelandole in un documentario con una sofferenza che a molti ha ricordato quella di Lady Diana.

I meme su internet indicano in Meghan Markle la causa primaria della decisione di non essere più Senior Members della famiglia reale, ma diciamoci la verità: piace tanto dare la colpa a Meghan Markle pure per individuare una responsabilità troppo impalpabile e misteriosa per essere compresa. È assai probabile che il principe Harry e Meghan Markle abbiamo deciso insieme, dati e linee ereditarie alla mano: non sono due sprovveduti, ma adulti consapevoli.

Nella lunga lista di pro/contro hanno capito che sottostare alla Corte non faceva per la loro vita di coppia e di famiglia, tanto che baby Archie non ha un titolo nobiliare. Non è il desiderio ardente di una vita da commoner qualunque, ma di un'esistenza il più normale possibile per i loro standard personali. Meghan Markle e il principe Harry oggi possono anche essere un esempio di netta svicolata da una famiglia oppressiva e rigida, avvitata sui suoi stessi protocolli, impelagata in grattacapi dai quali è difficile uscire. Nell'orbita conservatrice del futuro regno del principe Carlo prima e William d'Inghilterra poi, sono proprio Harry e Meghan i veri progressisti rivoluzionari (con paracadute) della royal family?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star