Nel 2004 volevamo/avevamo tutte le perle di Ashley e Mary-Kate Olsen

La corsa ai collier a più fili/giri fu colpa delle due gemelle fashion icon, e di una papabile zia acquisita televisivamente potentissima.

In un raro momento della loro carriera di coppia, Ashley e Mary-Kate Olsen non hanno avuto lo stesso colore di capelli. Più platino quello di Ashley, più miele quello di Mary-Kate. L'era MTV dei top di satin lucido e lucidalabbra glossy le aveva incoronate fashion icon diciottenni, ufficialmente pronte a debuttare nell'età adulta, e le due fanciulle scelsero una differenziazione temporanea di matrice tricologica. Ma era tutta una farsa a favor di paparazzi per la promozione di Una pazza giornata a New York, l'ultimo film delle gemelle Olsen (passato alla storia per la doppia nomination ai Razzie Awards) prima di consacrarsi al lavoro di designer (e di future leader). Ma erano ancora lontani i tempi del nero caviale statement, del minimalismo esistenzialista e dei bronci di The Row. Le gemelle brillavano di gioiosa naivete adolescenziale, suggellando il look con le collane di perle di Ashley e Mary-Kate Olsen. Eccessive come il 2004 voleva, fili su fili di giri voluminosi ad adornare scollature acerbe di pizzo e satin, a infastidire i movimenti delle pochette a favor di fotografi.

L. CohenGetty Images

Ma non era solo merito di Mary-Kate e Ashley Olsen da giovani se le collane di perle, uscite dalla porta con l'accusa di essere troppo da sciùra, erano rientrate dalla finestra con la consacrazione televisiva. Quasi ottant'anni dopo lo spirito rivoluzionario di Coco Chanel, il vero Caronte delle perle fu Sarah Jessica Parker nell'alter ego televisivo di Carrie Bradshaw di Sex And The City, che consacrerà in chiave pop la combo chignon+collane di perle a profusione, da diventare un vestito addosso. Vagamente ispirate le gemelle Olsen copiarono l'idea, diversificando però i formati: perle grandi e piccole con doppia C (di Chanel, che domande) per Mary-Kate Olsen, in versione cristalli da flapper girl per Ashley. E a passo deciso, con gli ultimi tacchi della loro vita e l'ultimo look alla moda dell'epoca, le gemelle Olsen diedero l'addio al cinema senza rimpianti, per iniziare la loro nuova era. Che dura ancora oggi.

L. CohenGetty Images

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito