Quel giorno in cui la regina Elisabetta osò una borsa baguette, per l'ultima volta

Una sera di ottobre del 2012, la sovrana britannica scese dall'auto insieme a Filippo ridendo più del solito e con una borsa al braccio che non era "la sua".

Le borsette della regina Elisabetta sono leggenda quanto lo sono i suoi cardigan e i completi monocolore pastello, così variegati da avergli dedicato un catalogo Pantone ironico (e non troppo). Poiché si tratta di una delle donne più famose, fotografate e osservate del mondo, è facile che persino coloro che sono poco interessati alla sua vita siano in grado di dire che la sovrana britannica porta sempre lo stesso tipo di borsa, la piccola Launer rigida a trapezio in tutte le sue varianti, preziosa e discreta, facile anche per l’uso aggiuntivo che la regina deve farne, ovvero spostarla da un braccio all'altro per segnalare al suo staff messaggi che non può pronunciare ad alta voce o che risulterebbero offensivi, come ad esempio: “è ora che l’ospite se ne vada”. Per sette decenni, la regina si è vista sempre con la sua handbag di pelle infilata al braccio e mai con un modello diverso. Ma c’è stata un’occasione in cui è stata vista trasgredire alla sua stessa regola, ed è accaduto in uno degli anni più lieti della sua vita, il 2012.

La regina Elisabetta fa il suo ingresso alla Royal Opera House con il principe Filippo il 30 ottobre del 2012
Max Mumby/IndigoGetty Images

Quell’anno cadeva un anniversario molto importante, il 60esimo dal quel 6 febbraio 1952 in cui è la regina Elisabetta stata incoronata. L’unica sovrana a festeggiare un Diamond Jubilee, fino a quel momento, era stata la regina Vittoria nel 1897, che era poi morta quattro anni dopo, mentre Elisabetta sembra sulla buona strada per festeggiare, nel 2022, anche il 70esimo anno di regno. Nel 2012 la 85enne sovrana passava da un evento all’altro, tutti in suo onore, e per di più quell’anno Londra ospitava le Olimpiadi. La potente fabbrica dell’immagine britannica riuscì a gestire tutto ed Elisabetta si divertì, perché tutte quelle feste solo per lei avevano spazzato via buona parte degli eventi noiosi a cui si deve prestare per dovere. In quell’atmosfera che raggiungeva picchi inediti di euforia nella royal family, Diana era ormai una figura lontana nel tempo, Meghan Markle era una sconosciuta sposata con Trevor Engelson e il principe Andrea era ancora lontano dallo scandalo che lo avrebbe travolto, mentre l'erede al trono, il principe William, era felicemente sposato da un anno con Kate Middleton. Tutto sembrava andare per il meglio, niente divorzi in giro, la regina era rilassata.

Max Mumby/IndigoGetty Images

Tutto ciò che contava, per la sovrana, era che il regno andasse avanti in pace e prospero come nelle favole di Perrault, mentre lei si godeva la compagnia di un marito che, guarda caso, si chiamava Filippo proprio come il principe Azzurro della Bella Addormentata nel bosco. Oppure, Lilibeth, come la chiamava lui, era presa con la sua guardarobiera Angela Kelly a scegliere le mise per i tanti impegni mondani di quei giorni. Era il momento buono per mettere da parte, per una sera, le sue fedeli borsette rigide e osare qualcosa di più giovanile. Fu così che il 30 ottobre del 2012, la regina fece la sua apparizione alla Royal Opera House di Covent Garden, per l’Our Extraordinary World Gala, con un abito lungo e svasato in raso di seta bianco silver, scelto con la sua fedele stylist. Il corpetto era ricamato a grandi fiori e foglie con qualche traforo solo sulle braccia. Al collo, solo due fili di perle, mentre i guanti bianchi erano fermati al polso da braccialetti di diamanti. Appesa al braccio da una catenella, qualcosa di mai visto sulla regina, una borsetta baguette che riprendeva la nuance dell’abito, e anche dei suoi capelli, in raso imbottito e fermato da una grande chiusura in argento. Un accessorio quasi da ragazza, che esprimeva come si sentiva lei in quel momento: la 13enne che il bel principe di Grecia e Danimarca Filippo, 18enne, corteggiava a un matrimonio di famiglia nel 1939 facendola ridere con tante battutine.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star