La favola del Satine Necklace, la collana di diamanti di Nicole Kidman in Moulin Rouge

Lo scintillante collier indossato dalla ballerina Satine era il gioiello più costoso mai indossato per un film.

Il 28 settembre del 2001 sulle sale cinematografiche di tutto il mondo si sono sparsi i lustrini di madamoiselle Satine – Nicole Kidman, la protagonista dell’infelice storia d’amore con Christian - Ewan McGregor nel film Moulin Rouge! di Baz Luhrmann, destinato a diventare un cult. Quando Satine appare per la prima volta sullo schermo e canta Diamonds Are A Girl’s Best Friend, il Duca di Monroth suo spasimante che la vuole in cambio dei finanziamenti al teatro, prende nota mentale dell’informazione e in un secondo momento del film le regala una splendida collana di diamanti. Quel gioiello che appare nella scena è diventato in qualche modo il terzo protagonista della storia quando si è scoperto che non si trattava di un pezzo di bigiotteria di scena, ma di una collana autentica e preziosa realizzata con 1.308 diamanti per un peso totale di 134 carati, e con una chiusura in zaffiro da 2,5 carati, per un valore totale di circa un milione di dollari. Un atto estremo di verismo da parte del regista Baz Luhrmann che con i suoi film cerca anche di promuovere tutto ciò che proviene dalla sua Australia. A disegnare l'intricata collana era stato infatti il designer Stefano Canturi, australiano anche se di evidenti origini italiane, che per realizzare quello che è tuttora il più prezioso dei gioielli mai disegnati per un film, utilizzando tecniche di lavorazione antiche di 100 anni, si prese quattro mesi di tempo.

Nicole Kidman e Ewan McGregor in una scena del film
Getty Images

La Brand Director della gioielleria Patricia Canturi racconta che Stefano Canturi lavorò molto sul disegno dopo aver fatto ricerche e studiato i gusti opulenti della fine del 1800 in cui il film è ambientato, e nel quale spesso gli orefici, per accontentare i nouveau riche, si ispiravano allo stile dei sovrani noti per l'esibizione del lusso, come Luigi XVI. Il collier si presenta infatti come l'imitazione di un pizzo traforato che accentua il lungo collo da cigno e la carnagione nivea di Kidman, i cui costumi nel film sono diversi da quelli classicamente più dozzinali indossati dagli altri artisti del teatro. Il making ha richiesto anche delle prove sull'attrice come un abito couture, prima per creare un modello di filo metallico e poi la trasposizione in oro bianco 18 carati. I diamanti più grandi fra quelli utilizzati sono di taglio smeraldo da 5 carati mentre lo zaffiro blu dello Sri Lanka sulla chiusura è di taglio cabochon da 2,5 carati. A lavoro ultimato, la collana pesava poco più di 400 grammi. La prima parte del film sembra voler preparare all'entrata in scena di questo gioiello straordinario che viene poi svelato in una scena inquietante, quando il personaggio di Nicole Kidman, Satine, accetta decide di passare la notte con il Duca, il quale cerca di comprarne l'amore con quel regalo. Ma lei si rende conto di essere veramente innamorata del personaggio di Ewan McGregor, Christian, e quando respinge il Duca questo cerca di possederla con la forza, prima che venga salvata. Chi ha visto il film sa come va a finire la storia. Ma che ne è stato della collana, una volta finite le riprese? Il film fu un grande successo, vinse anche un Oscar per i migliori costumi e il collier acquisì per questo un valore aggiunto dovuto alla sua storia. Nell'ottobre dello stesso anno Canturi decise di mettere all'incanto la collana, che nel frattempo era stata "battezzata" The Satine Necklace, alla casa d'aste Christie's a New York. Si prevedeva che avrebbe superato ampiamente i 900mila dollari di offerte. Ma la collana non fu mai messa in vendita. Qualche ora prima che venisse presentata dal battitore, Stefano Canturi si recò da Christie's e disse la amava troppo per separarsene, e se la portò via. Oggi fa parte della sua collezione privata, e da lì non se ne andrà più.

Getty Images

This content is imported from {embed-name}. You may be able to find the same content in another format, or you may be able to find more information, at their web site.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star