Le tiare della regina Elisabetta che tutti vorremmo indossare una volta nella vita

Un viaggio da sogno fra i diademi preferiti della Queen attraverso le loro storie complicate, misteriose, commoventi.

Persino i più accaniti detrattori delle monarchie non riescono a negare qualcosa che accomuna la maggior parte degli essere umani su questo pianeta: le corone sono i gioielli dei reali più affascinanti della storia e tutti vorremmo indossare una vera corona anche solo per dieci minuti (non per niente la serie Netflix The Crown si intitola così, dal gioiello simbolo della regalità). Ma è un sogno praticamente impossibile da realizzare. Ci sono invece delle (seppur minime) possibilità in più di riuscire a mettere sulla testa una tiara, che delle corone è la versione più leggera, quella che un'aristocratica può indossare pur non essendo una regina. Per cui è facile, basta fare amicizia con Camilla Parker Bowles o Kate Middleton per chiedere loro di farci provare questa emozione. Scherzi a parte, una corona pesa molto, la Corona Imperiale di Stato con cui è stata incoronata la regina Elisabetta pesa più di un chilo, e nelle cerimonie ufficiali la regina Elisabetta ha spesso cercato il modo di portarla il meno possibile, preferendo comunque le sue versione light in tutti gli eventi. La collezione delle tiare della regina Elisabetta comprende una decina di pezzi e a volte ne presta una alle altre donne della famiglia, in particolare alle cognate (pare che il malcontento di Meghan Markle contro la Royal Family sia iniziato proprio perché non le è stato permesso di scegliere quella che voleva lei, per il matrimonio). Ecco le sette che ama di più, fra quelle di sua proprietà personale, e di proprietà della Corona britannica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 La tiara Girls of Great Britain and Ireland
Tim GrahamGetty Images

Questa tiara a festoni in oro e argento realizzata dall'orafo Garrard, che originariamente era tempestata di perle poi sostituite da diamanti, ha un gran valore sentimentale per la regina Elisabetta: è il regalo di nozze di sua nonna Mary di Teck, che a sua volta l'aveva ricevuta in dono dal popolo che ha partecipato a una colletta organizzata da Lady Eva Greville (in seguito dama di compagnia della regina Mary). La colletta fu così fruttuosa che il denaro in eccedenza fu donato alle famiglie dei 350 marinai periti nel naufragio della HMS Victoria al largo di Tripoli del 1887. Elisabetta non indossò questa tiara per le nozze, ma è quella che vediamo nelle sue immagini ufficiali giovanili e in molti francobolli.

2 La tiara Kokoshnik della regina Alexandra
Tim GrahamGetty Images

Un altro pezzo realizzato dall'orafo Garrard, ma per la regina Alexandra, moglie di re Edoardo VII, quando era ancora la principessa del Galles. Questa tiara si chiama così perché è ispirata al tradizionale copricapo russo "kokoshnik", che andava di moda nell'Europa occidentale alla fine del XIX secolo. Si trattava di un regalo all'allora principessa da parte di 365 nobildonne del Regno Unito per il suo 25esimo anniversario di matrimonio. Tiene insieme un totale di 488 diamanti incastonati in 61 lingotti di platino. Ha una curiosità: è costruita in modo da essere indossata anche come collier. È una delle preferite della regina Elisabetta che la sfoggiava soprattutto nei viaggi di Stato nei paesi dell'Est (ora non viaggia molto). Da non confondere con la tiara Queen Mary Diamond Fringe indossata da Elisabetta il giorno delle nozze, che ci somiglia un po'.

3 La tiara King George VI Victorian suite di zaffiri e diamanti
Tim GrahamGetty Images

Nel 1963 la regina Elisabetta si trovava nel cassetto una parure di collana e orecchini di zaffiri blu e diamanti tagliati in varie forme,
che non sapeva mai con cosa abbinare. Per questo motivo, ha commissionato la realizzazione di una corona che ne copiasse lo stile, e già che c'era chiese anche un braccialetto coordinato. Per cui la tiara è relativamente nuova, ma ha preso il nome dalla parure, che invece era un regalo di re Giorgio VI, il padre di Elisabetta, per le sue nozze con Filippo nel 1947. Per Elisabetta, che adorava il padre, ha un grande valore affettivo.

4 La tiara dell'Acquamarina Brasiliana
AFP ContributorGetty Images

Questa tiara è una delle più spettacolari della collezione grazie alle dimensioni impressionanti delle sue acquemarine di origine brasiliana. La regina aveva già ricevuto dal Brasile una spilla, un braccialetto e fermaglio per capelli nel 1958, ma quando si recò nel paese in visita ufficiale, nel 1968, le venne fatto dono dell'enorme pietra che è stata posta su questa tiara. Nella foto con la regina Letizia di Spagna (che indossa la rinomata tiara Fleur-de-Lys), durante la sua visita a Buckingham Palace del 2017, la scelta delle due tiare non è casuale: è una vera e propria sfida di artiglieria pesante in un gioco diplomatico sottilissimo fra due ex grandi potenze coloniali. Quando vediamo questa tiara sulla testa di Elisabetta, vuol dire che deve impressionare l'ospite.

5 Diadema di stato del re Giorgio IV
Pool/Tim Graham Picture LibraryGetty Images

La tiara più antica della regina Elisabetta è questa, risalente al regno di Giorgio IV e realizzata nel 1820 per la sua incoronazione. Più che una tiara è una corona vera e propria, ricca di simboli del Regno Unito come le rose, i cardi, i trifogli (che rappresentano Inghilterra, Scozia e Irlanda), ma essendo più leggera, la regina la indossa con la stessa versatilità di un diadema. È coperta da 1.333 diamanti, incluso un brillante giallo da quattro carati al centro della croce frontale. Per farla indossare a una donna, la prima regina dopo tante generazioni, è stato necessario restringerla un po'.

6 La tiara della Gran Duchessa Maria Pavlovna di Russia
Anwar HusseinGetty Images

Questa è una tiara trasformista: se i diamanti sono fissi, può invece capitare di vederla ornata da pietre di colore o natura diverse, o addirittura senza. La sua prima proprietaria, la granduchessa Maria Pavlovna la portava con perle a goccia, ma la regina Mary di Teck la fece modificare in modo da permettere di smontare e cambiare i pendenti all'interno dei cerchi. In alcune foto possiamo infatti vedere Elisabetta con questa tiara su cui si vedono smeraldi al posto delle perle, o nulla, quando la regina vuole la testa più "leggera". Data l'origine, anche questa tiara è una delle sue preferite nei viaggi di Stato verso i paesi dell'Est. Ma qui si stava recando in teatro, uno degli eventi organizzati per il suo giubileo d'argento del 1977.

7 La tiara birmana con rubini e diamanti
Getty Images

Una delle ultime occasioni in cui abbiamo visto questa tiara indossata dalla regina Elisabetta, che raffigura le rose dei Tudor, è stata la celebrazione del suo 91esimo compleanno, tre anni fa. La regina ha un'altra sola tiara con rubini, più modesta, chiamata The Oriental Circlet, ma questa, realizzata nel 1973 da Garrand, è famosa per essere stata al centro di una controversia. I diamanti, infatti, appartenevano a un'altra tiara realizzata da Cartier, che le era stata donata per le nozze dal ricchissimo Nizam di Hyderabad, e che secondo molti era più bella. Il motivo per cui la regina non la volle più non si sa. Ma per proteggersi dalle polemiche, sulla nuova versione fece aggiungere i rubini birmani, pietre di buon augurio.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Look delle star