Sussidiario degli stivali invernali 2018 che vi chiedono solo di OSARE

I cuissardes sono too much? Provateli bassi (ma leopardati). Il camperos è tornato? Abbinatelo al tailleur. Lo stivale rosso...?

image
imaxtree.com

Sono indubbiamente i meno usati tra tutti gli accessori che ci fanno innamorare. (Visto l’investimento) Hanno meno chance di passare dalla wishlist alla scarpiera. Sono piccoli capolavori couture che “arredano” senza necessità di avere altri accessori a completare il look. Gli stivali invernali sono uno dei capisaldi femminili ma anche uno degli acquisti con più alto tasso di errore. Stivali neri alti e perfettamente facili da abbinare? Errore. Cuissardes leopardati = Twiggy anni Sessanta? Probabile a meno che… A meno che non proviate questi abbinamenti di stivali dell’inverno 2017/2018 con una sana re-interpretazione e una ben più sana dose di anti cliché. Grandissime sacrificate dell’autunno/inverno 2017/2018? Le décolletées che davanti a questi stivali possono solo stare a guardare…

Stivali bassi = Gli stivali di Chanel glitterati con punta nera di vernice, tacco basso e squadrato sono pur dna di Coco Chanel con guizzo funky-pop. Da indossare di giorno, con abito chemisier che sdrammatizza (o gonna a pieghe da scolara bohémienne).

imaxtree.com

Stivali alti sopra il ginocchio = Vedo non vedo. Un abito di tulle con evidente stivale nero che copre ben oltre il ginocchio? Bingo, eccessivi per una daily couture gli stivali alti, all’occorrenza cuissardes sono una gran tentazione da soirée, altro che décolletées. Osare, please.

imaxtree.com

Stivali di tessuto = ELASTICA. Lo stivale calza è una di quelle ossessioni che entreranno negli annali. Meglio se in colori fluo, importanti, esagerati, e con tacco a spillo ma basso, punta pronunciata e abbinati a must di stagione come il trench in pvc.

imaxtree.com

Stivaletti invernali = Camperos. Hola gringo! Calvin Klein by Raf Simons ha chiaramente ri-lanciato l’amore per i camperos, un filo cow-girl urbana se con punta di metallo lucidata. How to: abbinateli al tailleur sartoriale, che cool.

imaxtree.com

Stivali rossi = ossessione di stagione. Altissimi, in vernice, inappropriati per le puriste dello stivale nero e minimale, geniali per chi vuole osare e abbinare il classico trench beige con grazia e grinta.

imaxtree.com

Stivali morbidi = Softness avvolgente. Meglio se enfatizzata da colori cremosi o addirittura accesi come il rosso. Vietati i pantaloni, obbligo di gonne “a bordo” se dagli spacchi architettonici “rigidi” meglio ancora. Il contrasto stra vince.

imaxtree.com

Stivali nei jeans = Scelta hard-core. Eppure ancora con un ricco seguito di chi, visti su Kate Moss nei magnifici anni Zero, ha trovato la combo la più londinese di sempre. Vero lo è: ma occhio al jeans skinny assolutamente, nessun altro taglio è concesso. E occhio allo stivale: mood vintage molto meglio (scamosciato NOOOO).

imaxtree.com

Cuissardes = leopardati vs elasticizzati. Sono stivali di categoria superiore, sono oggetti di culto con annesse adepte (cultrici, appunto) della calzatura più difficile ever. Due le opzioni: o cuissardes bassi con vezzo la texture leopardata oppure, attenzione, cuissardes con tacco alto effetto lycra. Entrambi sono complessi, sia chiaro, ma superato lo scoglio dell’imbarazzo sono ge-ni-a-li.

imaxtree.com
imaxtree.com
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Scarpe