I sandali eleganti più dibattuti degli anni 90 tornano (e saranno vendutissimi)

Tacco midi, zeppa in pvc, caviglia stringata & laccatissima = facciamo un giro di ricognizione in mansarda, please.

image
Szymon BrzoskaImaxtree

Sentivamo fosse arrivato il momento. È con queste parole che Sarah Staudinger e George Augusto, fondatori del brand Staud icona dei Novanta, confessano a WWD il ritorno dei sandali aperti più dibattuti/acquistati/indossati e, poi, ripudiati in mansarda agli albori dei Duemila. “Come per le nostre it-bag midprice, crediamo che sul mercato manchi una tipologia di scarpe eleganti, chic, pratiche e che allo stesso tempo abbiano un ottimo rapporto qualità-prezzo. Ecco perché abbiamo deciso di rilanciare i nostri sandali per l’estate 2019: semplici, versatili, riconoscibilissimi, capaci di svoltare completamente un look”. Disponibili direttamente sul sito del brand e su Net-a-porter, i sandali tacco basso laccato e pvc saranno i primi due modelli della collezione di Staud 2019 Primavera Estate a vedere (e riflettere) la luce questa stagione a partire dal prossimo 25 febbraio.

staud.clothing

“Capi-chiave per outfit che non urlano o ricercano attenzioni estreme, ma che si lasciano guardare costantemente”, questo il filo conduttore dello stile del brand negli anni Novanta e oggi. “Teniamo alla nostra identità ready-to-wear”, continuano i designer su WWD. “E ci siamo resi conto che in questo momento storico anche i consumatori forse sono più predisposti all’acquisto di questo genere di accessori low cost protagonisti di outfit intelligenti. Vedremo quali strategie mettere in atto per muoverci sul mercato al meglio". Alla ricerca di uno spazio pop-up a New York per testare il clima della Grande Mela (e l’accoglienza da parte delle ex business woman a stelle e strisce, ora fashioniste con lo sguardo verso l’Europa), Sarah Staudinger e George Augusto pensano ad una boutique fisica a metà tra uno showroom e un portale online. Dove lustrarsi gli occhi, scegliere, provare su strada ed eventualmente acquistare il paio preferito. Per poi riceverlo al mattino seguente direttamente sull’uscio di casa.

staud.clothing

Mules squadratissime, punte stondate, kitten-heel e sandali aperti con zeppa midi, prodotte in Portogallo e con un range di prezzi tra i 200 e i 400 dollari, i sandali estivi di Staud sono i sandali dell’estate della nostra adolescenza. Quelli che segnavano il pensionamento di scarpe da ginnastica dai dettagli catarifrangenti (sì, il termine sneakers era ancora lontano lustri) e l’allontanamento dalle corriere che ci lasciavano di fronte ai licei.

View this post on Instagram

Shoko Sweater

A post shared by S T A U D (@staud.clothing) on

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Scarpe