Questa è l'estate in cui smetteremo di snobbare i look da surfista

Dalle sailor's bag di Philosophy di Lorenzo Serafini ai costumi in neoprene carioca di Etro, il surfer look si osa ORA.

Ah, il profumo delle vacanze… La sabbia tiepida, l’odore di salsedine, la cera da stendere sulla tavola da surf, il colore dei sorbetti ghiacciati… Il surf non è mai stato solo sport, è controcultura, è un modo di vivere, una religione per tutti quelli che vanno in pellegrinaggio verso le spiagge più belle del mondo. E, adesso, surf significa anche couture da passerella, stile da streetstyle, eleganza à porter in grado di sovvertire le regole e i gusti dell’industria della moda. Come? Reinterpretando gli elementi iconici del look da surfista in chiave de-luxe.

Dalla sfilata Primavera Estate 2019 di Philosophy di Lorenzo Serafini
Alessandro Zeno

I costumi sono allo stesso tempo sexy e funzionali, con slip che fasciano le curve e top che esaltano senza mostrare troppo. Da abbinare, ovviamente, a micro giacche a vento con cui lasciarsi scaldare al tramonto, siano in neoprene (Etro) o in pelle laminata vissuta (Courrèges). O, ancora, costume intero in combo con sailor's bag d’ordinanza (Philosophy di Lorenzo Serafini). Da abbinare a quegli accessori che non conoscono stagione come cavigliere e bucket hat (Sportmax). Surfer look in versione neon (Michael Kors) o sobriamente dark (Calvin Klein), facilissimo da amare/indossare/osare.

Dalla sfilata Primavera Estate 2019 di Etro
Alessandro Zeno

Risveglia il cacciatore di onde che è in noi, l’avventuriero che vuole sfidare il mare, il viaggiatore che alterna divertimento a prove di coraggio. In qualsiasi caso, un perfetto piano delle vacanze: allenamento light + meditazione a contatto con la natura + gioia assicurata. Okay, l’estate DEVE arrivare presto!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Tendenze