La parabola dei sandali con calzini, scelta di campo, che anche questo autunno torna

Da Gucci a Miu Miu passando per Balenciaga e Versace: storia di un trend tra i più improbabili che piace molto agli stilisti. La domanda è: piace a noi?

image
Valentina ValdinociImaxtree

Eravamo certi che fosse un passo falso dei tedeschi, così poco esperti in materia modaiola da pensare che la combo sandalo e calzini fosse esteticamente gradevole, oltre che pratica. Poi, però sono arrivati in passerella, e stiamo ancora cercando di farcene una ragione, e capire le origini della diaspora, così come della fascinazione degli stilisti per il dynamic duo più improbabile che la storia della moda ricordi. O forse no. Ad andare indietro nel tempo, però, potremmo scoprire che la colpa, se le volessimo dare una nazionalità, è nostra. Tra Dishfort e Leemings, nello Yorkshire del nord, in Inghilterra, è stato scoperto infatti un sito archeologico la cui presenza indica che gli Antichi Romani indossavano i sandali con i calzini, già 2000 anni fa. Un fenomeno che, come l'impero Romano, si è espanso oltre i confini del mondo come lo si conosceva all'epoca. Non si capisce bene perché, ma pare che nell'area a Nord ovest del Pacifico – Seattle, Vancouver, Washington e Portland – sia un fenomeno di costume alquanto diffuso tanto che la digital media company Daily Dot ha analizzato che i residenti di Washington cercano su Google "sandali e calzini" molto più degli abitanti di tutti gli altri stati americani.

Getty Images

La loro apparizione sulle passerelle però, è molto più recente, e tra le prime a renderla desiderabile c'è, come spesso accade, Miuccia Prada con la sfilata di Miu Miu dell'autunno/inverno 2009. Sotto la gonna rosa antico impreziosita da applicazioni metalliche, si sfoggiano sandali dorati con doppia fascia a incrocio, e calzini a costine, color carne, sui quali si ripropongono le stesse preziose applicazioni.

Un look della sfilata Miu Miu per l’autunno/inverno 2009
Chris Moore/CatwalkingGetty Images

Un complotto per rilanciare un mercato delle calze in affanno o semplicemente lo sguardo puntato in avanti di Miuccia, da sempre sostenitrice di un'estetica che "disturba" nel suo non allinearsi mai ai canoni, ma conquista? Quelle calze, in effetti, abbinate nel corso degli anni a sandali con fascia sul collo del piede con tacco quadrato e punta tonda, Anni 50, si fanno strumento di una seduzione sul filo della lana, e di un erotismo soffuso. Un incantesimo di cui è caduto vittima anche Gucci sotto il timone di Alessandro Michele, che li ha proposti ancora, anche per questo autunno. Il loro ruolo lezioso – lasciati volontariamente morbidi sul polpaccio, in pizzo – è quello di bilanciare il rigore di un total look white, blazer doppiopetto e gonna a pieghe.

Un look della sfilata autunno/inverno 2019 di Gucci
Salvatore Dragone/IMAXTREEImaxtree

Dall'altra parte della barricata, con l'avvento dell'athleisure – crasi linguistica che cerca di spiegare come lo sportwear sia riuscito a superare i confini delle palestre, ed entrare nel guardaroba di tutti i giorni, e persino delle occasioni eleganti – il calzino si è fatto un tutt'uno con la sneaker, creando la scarpa tecnica con calzino incorporato: l'autore delle Speed Trainers, pezzo sold out e imitato a tutte le latitudini, è sempre Demna Gvasalia, che le ha realizzate per Balenciaga. Visto il successo, come era facile immaginare, non ci è voluto molto per applicare lo stesso concetto ai sandali eleganti, che così si sono fusi con il calzino, tramutandosi in un collant di pelle tout court. Adatti ai palati, e alle gambe di poche, è difficile diventino un trend di massa.

Se però persino Nostra signora della seduzione Donatella Versace, distante anni luce dalle costellazioni estetiche di Miuccia Prada e Alessandro Michele, per quest'inverno ha immaginato sandali a gabbia e con tacco a spillo, abbinandoli a compatti calzini in cotone bianco, forse la tendenza merita una riflessione.

Un look della sfilata Versace autunno/inverno 2019
Daniele OberrauchImaxtree

Le amiamo? Le odiamo? Le indosseremo? Ci cospargeremo il capo di cenere con i tedeschi, di cui per anni abbiamo riso, mentre ora ci sentiamo messe in difficoltà dalle sorelle Hadid che sfoggiano gli Arizona di Birkenstock – nella limited edition con Valentino, ovvio – con calzino ton sur ton? In fondo, è stata anche un po' colpa nostra, e degli Antichi Romani. In ogni caso, il mercato della calza, incassa, sorride, e ringrazia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Tendenze