La moda, assolutamente: storia del tubino nero

Scelta, presa di posizione, classe, rigore, purezza e fantasia: Antonio Mancinelli racconta l'abito per eccellenza.

“Un capo eterno: come quelli indossati da Catherine Deneuve negli anni 60, Kate Moss anni 90, oggi Kendall Jenner e la splendida cinquantenne Naomi Campbell. Sono tutte affiliazioni dirette del tubino nero che ospitava il corpo di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany, abito creato da Hubert De Givenchy che quando arrivò all’appuntamento credeva di incontrare un'altra Hepburn, Katharine”. Nella terza puntata del podcast di Antonio Mancinelli, La moda, assolutamente, entriamo nella storia del tubino nero che è tutto e diventa tutto: dall’abito nero di carattere “da sempre e per sempre” al tubino nero punk di Versace indossato da Elizabeth Hurley, da scelta del Time’s Up all’abito fordista di Coco Chanel “ve lo vendiamo in qualsiasi colore purché sia nero”.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Tendenze