A.A.Atelier

Fra volumi XXL, dettagli ricercati e colori primari (e primordiali), i cappotti firmati Max Mara Atelier sono il must have dell'inverno per chi vuole un design sperimentale all’insegna dell’alta sartorialità

nuova collezione Max Mara Atelier
Courtesy Photo

Cocoon”: una parola che non è solamente il solito ed ennesimo nuovo inglesismo, l’espressione “cool” del momento nel linguaggio fiorito dei giornali di moda, un vocabolo astruso dal significato misterioso…
Cocoon è una parola che racchiude sotto il suo morbido e avvolgente suono onomatopeico un vero e proprio stile di vita che - come l’hygge danese – riecheggia a suon di hashtag su web magazine e social network, per insediarsi, poi, nei vocabolari del 21° secolo e nel “lessico familiare” se non di tutte, di molte di noi.

Letteralmente significa bozzolo e raffigura qualcosa che avviluppa, che tiene al sicuro e al caldo: la coperta di Linus che ti aspetta sul divano, l’abbraccio della tua migliore amica o l’atmosfera delle vetrine di Natale. Ma sono soprattutto i capi d’abbigliamento ad essere cocoon, in particolar modo i cappotti. E la nuova collezione Max Mara Atelier lo sa bene.

Ma che cosa è Max Mara Atelier? Per chi non lo sapesse questa collezione, dall’appeal sofisticato, rappresenta una delle ultime “avventure” di questo grande gruppo della moda Made in Italy. Atelier infatti consiste in uno speciale progetto nato dall’incontro fra artigianalità e sperimentazione sviluppato attorno al cappotto, un vero e proprio cult del guardaroba della Maison. È l’insieme dei tratti caratterizzanti di Max Mara –pratiche ed eleganti vestibilità over e tessuti di alpaca, cachemire o puro cammello uniti a una fattura impeccabile – a rendere i suoi capispalla vere espressioni della filosofia “cocoon”: la cintura che abbraccia, la morbidezza che rassicura e la linea che avvolge.

Il risultato trascende i confini del semplice capospalla e lo rende, come lo definiva il fondatore di Max Mara Achille Maramotti, “un rifugio”. Anzi, il primo dei rifugi: questo cappotto non solo è un riparo sicuro contro il freddo, ma anche un fedele alleato contro l’indifferenza del mondo esterno e uno stile fin troppo disadorno che l’inverno porta con sé. Un compagno affidabile, quindi, contro il conformismo e l’omologazione dei tempi attuali.

I cappotti Atelier sono tutt’altro che impersonali: sono veri protagonisti di stile, emblematici nei loro tagli e nelle loro linee. Riecheggiano nel loro “look” - contemporaneo, pratico e funzionale - la filosofia “utility luxe” (caratteristica fondante di Max Mara), presentando (e rappresentando) al contempo una variabile diversa, un nuovo paradigma interpretativo, ispirato ai precetti di unicità e perfezione formale: la collezione autunno/inverno 2017, infatti, presenta dei cappotti dalla forte impronta geometrica e autoriale che, però, sa cedere il passo ad una silhouette informale e dégagé. “Cocoon” appunto! Una linea dove anche i colori seguono una cifra stilistica ben precisa: dal bianco caolino all’argilla, fino al ferro e al legno, sono tutti colori naturali che rimandano a una forte connessione con la Terra. Concreto e delicato, avvolgente e iconico: sfoglia la gallery per scoprire – farti avvolgere e coinvolgere - dai modelli della collezione Max Mara Atelier. Buona visione!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy Photo

Focus sul dettaglio

Close up sulla chiusura con bottoni a pressione applicati a mano e sulla sua dimensione geometrica: dritta e con il collo leggermente montante suggerisce un outfit rigoroso e moderno.

Courtesy Photo

L’alpaca incontra la lana

Questo camel coat deve l’ineguagliabile morbidezza al connubio di lana e alpaca, per una sofisticata mano fluffy faux fur con revers maxi, qui indossato su gilet in pelliccia color biscotto con cappuccio, diventa una vera espressione cocoon

Courtesy Photo

Le notti bianche

La variante color biacca per uno stile urbano ed elegante. Con i maxi revers montanti di derivazione sartoriale e con le maniche 3/4 dal glamour neo rétro, il cappotto bianco è un must non solo per questo inverno, ma anche per le prossime stagioni.

Courtesy Photo

Doppiopetto, doppio stile

Da una parte, il doppiopetto e la linea over, d’ispirazione maschile e militare; dall’altra il collo avvolgente che impreziosisce la silhouette scultorea. Il risultato? L’equilibrata natura di un signature-piece.

Courtesy Photo

Cappuccetto blu

Il cappuccio perde i connotati dell’icona streetwear-casual e diventa un segno di eleganza: lo dimostra questo modello in doppio tessuto di alpaca e lana, avvolgente e sofisticato.

Courtesy Photo

Avvolgente abbraccio

Non solo il cappuccio, ma anche la cintura avvolge. Presentato nella variante grigia e allacciato stretto in vita, questo capospalla in doppio tessuto di alpaca e lana assume un’attitudine da robe de chambre, attuale nel suo stile rilassato.

Courtesy Photo

Stand up!

Non è solo un suggerimento per affrontare l’inverno, ma anche la definizione della cagoule separata e reversibile ad effetto montante. Il double di puro cammello è il segno di un’artigianalità che ha origine sin dalla confezione del tessuto - specie per la linea Max Mara Atelier.

Courtesy Photo

Casual, chic… cocoon!

Il cappotto-caban presenta tutti i punti di forza dei must-have di Max Mara: linea over, maniche a kimono e collo ampio (che forma un cappuccio). In pieno “cocoon style”.

Courtesy Photo

Il lato elegante del parka

L’esterno in cashmere per la luminosità e l’allure urbana, l’interno in fur per morbidezza e preziosità: ad unirli nel nome di un parka decisamente sofisticato c’è l’effetto trompe d’oeil dato dal grande collo e dalla paramontura sartoriale.

Courtesy Photo

Cappotto o cardigan?

Il cappotto-cardigan è l’equilibrio fra l’aspetto marmoreo e la delicatezza dei tessuti. Le grandi tasche applicate e i profondi spacchi laterali cuciti a mano ne impreziosiscono la linea svasata, alleggerendolo nell'impostazione ed arricchendolo nei dettagli.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Tendenze