"Qualcosa di blu...", vintage o indie i gioielli sposa 2020, 2021, 2022

Retromania o avanguardia, i 10 monili preziosi bluette da indossare nel giorno delle nozze (e oltre).

gioielli blu atelier vm
Courtesy/Atelier VM

“Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo. Qualcosa di prestato, qualcosa di blu. E una moneta da sei pence in argento nella scarpa”. Questa filastrocca è il detto per antonomasia quando si parla di matrimonio. Il giorno delle nozze è il momento in cui qualsiasi sposa (e sposo) rispetta la tradizione. A modo suo, assecondando quindi il suo stile. Che sia romantica, ribelle, minimal o opulenta la bride-to-be asseconda ogni aspetto del galateo matrimoniale. Indossa un accessorio antico, magari regalatole dalla nonna, uno inedito (spesso è l’abito). E poi c’è l’amica del cuore che le dona temporaneamente un oggetto. Infine arriva il colore, spesso sotto forma di gioiello blu, e la monetina nella scarpa. La storica frase trova origine in Inghilterra, precisamente nel Lancastershire. Pare infatti che lì vi sia fatta menzione in una rivista locale chiamata St.James uscita nel 1871. Ma è nel 1883 che Charlotte Sophia Burne, la prima donna presidente della Folklore Society di Londra, ne spiega il significato: il “vecchio” rappresenta la famiglia, i legami con il passato; il “nuovo” è la fiducia nel futuro e nell’amore; prestare qualcosa a qualcuno significa dare valore anche a ciò che ancora non si possiede. La moneta da sei centesimi nella scarpa è un vero e proprio porta fortuna. Consiglio: se dovesse risultare scomodo indossarla, è bene cucirla all’interno dell’abito. L’effetto non svanirà. E il blu? La sua presenza all’interno del motto deriva dall’antico Israele. All’epoca le spose si adornavano con “qualcosa di blu” per simboleggiare la loro purezza, il loro amore e la fedeltà nei confronti del promesso sposo. E se la norma vuole l’abito bianco, perché non concedersi un gioiello elegante blu per celebrare la giornata più importante della propria vita? Magari indossando la spilla vintage della propria madre, gli orecchi prestati dell’amica. Oppure, con un po’ di ricerca, si scopre che anche la moda gioielli contemporanea offre molti spunti. Atelier VM propone delicate creazioni decorate da pietre blu. Anche Noor Fares da Libano segue lo stesso principio, accostando pietre preziose ai lapislazzuli. Retrouvai enfatizza semplici fedi in oro con zaffiri da mille e una notte. Astley Clarke interpreta il legame dell’amore attraverso dei bracciali in lapis. Vuelle Lab dedica al solitario il colore blu. Shourouk, infine, pensa alla sposa, al suo volto e crea degli orecchini perfetti per le acconciature romantiche. Che siano vintage o moderni, i gioielli blu per la sposa sono emblema di eleganza, amore e carattere. Per sempre.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Moda Gioielli Blu: Chanel
Courtesy/Vestiaire Collective

Perché non appuntare sull'abito bianco una spilla blu della collezione autunno-inverno 2007 di una delle maison di moda francesi più famose al mondo? Chanel e i fiori: un connubio indissolubile - alla stregua di un legame nuziale - a cominciare dalla camelia, fiore prediletto da Mademoiselle C e continua fonte d'ispirazione del brand fondato dalla stessa Coco nel 1909. Nonostante non fosse propensa al matrimonio, complice anche un destino beffardo che le porta via prematuramente molti uomini della sua vita, Chanel è una donna romantica e di questa qualità ne fa spunto per ogni sua creazione, dagli abiti passando per i profumi e i gioielli. Un porta fortuna per tutta la vita. (325 euro su vestiairecollective.com).

2 Moda Gioielli Blu: Cartier
Courtesy/1stdibs

La storia della maison di gioielli fondata da Louis-François Cartier incomincia nel 1847, a Parigi. Il numero (e il valore) dei gioielli creati da quell'anno è inestimabile. Lo stesso vale per i clienti che con il passare del tempo si affezionano al brand e ai suoi valori. Soprattutto quando si parla di questioni come fidanzamento e matrimonio. Anelli, gemelli (per lui), orecchini... Questi vintage in oro e zaffiri sono un esempio di maestria artigianale senza eguali. da portare con i capelli sciolti e con un abito bianco lungo, senza troppi orpelli e dalla linea sottile. (info su 1stdibs.co.uk).

3 Moda Gioielli Blu: Retrouvai
Courtesy/Retrouvai

Il nome del brand (Reh-tro-v-eye) deriva dalla parola francese "retrovailles", definita come la gioia di riconnettersi con qualcosa del proprio passato. Questa parola malinconica rimanda all'amore della designer e fondatrice Kirsty Stone per i tesori vintage, ma anche all'idea che i gioielli siano tramandati attraverso le generazioni, raccogliendo vite di storie lungo la strada. L'anello baguette in oro e zaffiri, interamente realizzato a mano in quel di Los Angeles, è un regalo prezioso da farsi prima di arrivare all'altare. Diventa così simbolo di indipendenza e fiducia in se stesse, anche quando si sta per affrontare un nuovo percorso di vita a due (1.750 dollari, per info retrouvai.com).

4 Moda Gioielli Blu: Saint Laurent
Courtesy/Vestiaire Collective

Yves Saint Laurent ama l'arte. Da sempre, sin dai tempi di Oran, in Algeria, dove vive con la famiglia prima di approdare da giovanissimo a Parigi, per incominciare la sua carriera nella moda e fondare la sua maison nel 1962. Dopo una gavetta e la direzione creativa chez Dior. Arty è il nome di uno degli anelli più conosciuti della casa di moda. La forma è certamente inedita, ispirata alle sculture di Brancusi. Il bronzo incastona il lapis. Perfetto per un matrimonio esotico, magari a Marrakech, città marocchina tanto amata dallo stilista (194,26 su vestiairecollective.com).

5 Qualcosa di blu...
Courtesy Photo
Jacquemus
252,53 US$

L'enfant prodige della moda francese dei Duemila è conosciuto per le sue collezioni flirty, eleganti e sensuali al punto giusto. Ogni collezione è un gioco di volumi in cui giustappone silhouette over a dettagli skinny, in un gioco di sottili equilibri. Come l'amore, del resto. Anche questi orecchini blu in cristallo seguono la stessa logica: uno è chandelier, quindi lungo e importante, l'altro è si fissa direttamente al lobo. Per una sposa amante dei Sixties.

6 Moda Gioielli Blu: Atelier VM
Courtesy/Atelier VM

Il progetto fondato nel 1998 da Marta Caffarelli e Viola Naj Oleari è noto per il suo bracciale Essenziale, divenuto poi anche collana. Si tratta di gioielli in oro che vengono saldati direttamente al polso e al collo in modo da non poter essere mai tolti. Per tutta la vita. E al fine di impreziosire un collo già adornato, perché non aggiungere la collana Ibiza in oro 9kt in cui vi è incastonato un lapis dalle venature dorate? Un porta fortuna intimo, da indossare sotto l'abito bianco, vicino al cuore (270 euro, per info ateliervm.com).

7 Qualcosa di blu...
Astley Clarke
115,00 US$

Conosciuto in tutto il mondo come uno dei più interessanti marchi di fine e demi jewelry, il brand inglese realizza monili che mescolano pietre preziose a dettagli più facili da indossare. Il bracciale Kula in oro 18kt vede protagoniste perle di lapislazzuli e un medaglione tempestato di cristalli. Nota romantica: la chiusura con il cordoncino. Il giorno del sì, lo vuole sulla mano destra, quella che tiene il bouquet. La sinistra deve essere libera di accogliere il futuro.

8 Moda Gioielli Blu: Noor Fares
Courtesy/Noor Fares

"Gioielli creati con l'anima." È così che la designer di gioielli libanese Noor Fares descrive le sue creazioni. Il suo brand nasce nel 2009 dopo un percorso di studi in storia dell'arte presso la Tufts University (Massachusetts), prima di andare il GIA di Londra per conoscere il mondo delle pietre preziose. Gli orecchini Kamala sintetizzano alla perfezione la sua formazione: l'oro 18kt abbraccia delicati diamanti e una perla di lapis chiude il cerchio. Per una sposa sobria che non vuole rinunciare a sentirsi unica (1.100 dollari, per info noorfares.com).

9 Qualcosa di blu...
Shourouk
211,00 US$

Sono gli anni '80 a interessare la ricerca della designer parigina Shourouk Rhaiem. Quindi colori, forme importanti, ma tutto in chiave contemporanea. Quindi sono banditi gli eccessi. A differenza dei suoi colleghi i quali puntano tutti sui metalli e scommetto sul loro essere modellabili, Rhaiem punta sui cristalli per ogni sua creazione, tanto pop quanto chic. Un esempio lo sono gli orecchini floreali dell'ultima collezione. Tocchi di azzurro, verde e blu accendono di bellezza il volto della sposa d'estate.

10 Moda Gioielli Blu: Vu Elle
Courtesy/Vu Elle

Un colpo di fulmine. È questo momento catartico a legare per sempre la gioielleria a Valentina Lucarelli. La designer si affaccia al mondo dei preziosi nel 2016 dopo un incontro avvenuto in Portogallo con un'orafa e gallerista. Con gli studi presso l’Accademia di costume e moda di Roma dove frequenta il corso intensivo “Bijou e gioiello” acquisisce conoscenze approfondite nei diversi settori e decide di dedicarsi con passione, impegno e tenacia alla creazione di gioielli per lo più in argento con uno sguardo attento alle tendenze del momento senza mai trascurare la ricercatezza e la raffinatezza dei particolari. Gioielli per tutti i giorni, anche quello del matrimonio. Il solitario in argento 925 e oro 18 kt con zaffiro è realizzato interamente a mano in Italia (180 euro, per info vuellelab.com).

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Giochi Preziosi