Big Babol e giallo neon, gli orecchini fluo sono il punto luce reloaded

La moda gioielli 2020 vuole protagonisti boucles d'oreilles neon, preziosi e pop.

orecchini fluo
Courtesy/Rejina Pyo

Come molti oggetti gli orecchini (anche nelle versioni più moderne, come quella fluo) assumono nei secoli dei significati simbolici. Pensando a tutte le civiltà precedenti alla nostra, queste proprietà si riassumono in fattori come prosperità, fortuna e ornamento. Indipendentemente che siano gli antichi greci, romani o egizi a portarli. Nella terra di Cleopatra sono gli uomini a godere di più di questi monili agganciati ai lobi delle orecchie. Nel resto dell’Africa sono emblemi di seduzione ed erotismo. Elementi imprescindibili della natura femminile. Tuttavia in quei luoghi e secoli non vengono tempestati di pietre preziose. È solo dall’Alto Medioevo che gli orecchini possono annoverare rubini smeraldi e diamanti. Questi soprattutto dal Settecento in poi. E questo perché le tecnologie e le tecniche di incastonatura sono migliorate parallelamente all’evoluzione dell’eleganza femminile la quale, era dopo era, sente sempre più il bisogno di piacere e piacersi. E per evitare che tutti si “iscrivano alla stessa tribù”, parafrasando lo scrittore e filosofo Gillo Dorfles, negli ultimi anni sono nati brand di gioielleria indie in grado di reinterpretare l’orecchino in modo del tutto inedito. Non solo dal punto di vista della forma, ma anche del colore trasformandolo in un oggetto di lusso ma pop, grazie all’effetto fluorescente e, non di meno, appariscente. Spesso fatti a mano, realizzati in atelier dove maestri artigiani usano le loro abili capacità per rendere tridimensionali le idee creative dei designer, questi bijoux in particolare esprimono gioia solo a guardarli, enfatizzano il volto e promettono di attirare l’attenzione anche degli occhi più discreti. Si sono visti in passerella dall’enfant prodige della moda francese Jacquemus, poi Balenciaga, e si portano con allegria nel mondo di Bea Bongiasca, Eera, Rejina Pyo e Melissa Kaye. Cesare Pavese scrive: “Ogni nuovo mattino, uscirò per le strade cercando i colori.” In questi 6 orecchini fluo, uno diverso dall’altro troviamo tutte le sfumature che vogliamo, una differente per ogni giorno.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Gli orecchini fluo della moda gioielli 2020
Courtesy/Mytheresa

Una C, per ricordare un nome, Chiara. Dei diamanti per illuminare lo sguardo, un colore - il verde neon - per non passare inosservate. Questo orecchino singolo è il pezzo cult del brand italiano fondato dal duo di designer Chiara Capitani e Romy Blanga, ed è spesso sold-out. Ve ne sono diverse versione, anche rosa Schiap e giallo, sempre fluo.

1.579 euro su mytheresa.com

2 Rejina Pyo
Courtesy/Rejina Pyo

Si chiamano Iris gli orecchini della nuova collezione estiva firmata Rejina Pyo. Su base oro e con smalto arancione fluo, sono tra i suoi pezzi più divertenti, grazie alla forma irregolare del semicerchio e da un effetto crepa assolutamente inedito e che li rende contemporanei. Abbronziamoci un po', indossiamo un abito beige, magari in lino, raccogliamo i capelli in una coda e assecondiamo i movimenti del corpo con questi orecchini (245 sterline, info su rejinapyo.com).

3 Gli orecchini fluo della moda gioielli 2020
Courtesy/Net-A-Porter
Jacquemus
280,00 US$

Les Mimosas. Mimose in versione pink, fluo e pastello. Gli orecchini del designer francese fanno parte degli accessori pensati per la collezione primavera-estate 2020. Con la sua solita ironia mista a sensualità, lo stilista nato in Provenza realizza due orecchini di lunghezza diversa ispirandosi alla donna e al suo fiore d'eccellenza, la mimosa appunto. Abbiniamoli a una camicia in seta nera leggermente scollata. 

4 Mellissa Kaye
Courtesy/Mytheresa

New York City è dove la designer fonda il suo eponimo brand. Ed è anche il luogo in cui vengono realizzati a mano i suoi gioielli. Come gli orecchini fluo Cristina in oro 18kt, diamanti e smalto giallo. Per brillare (e ballare) sulla spiaggia al tramonto, tra un drink e l'altro e sguardi curiosi.

3.635 euro su mytheresa.com

5 Balenciaga
Courtesy/Mytheresa

Ispirati alle maglie delle catene, questi orecchini rosa chewingum della maison francese fondata da Cristóbal Balenciaga nel 1937 a Parigi, sono una dichiarazione d'amore alla pop-art. Non solo per il colore ma anche per la forma. Made in Italy, in resina e ottone, i boucles d'oreilles del brand sono già appuntati sulle orecchie di migliaia di donne in tutto il mondo. Instagram docet.

350 euro su mytheresa.com

6 Bea Bongiasca
Courtesy/Bea Bongiasca

Gli orecchini Drop Cut Vine della designer milanese appassionata di Giappone e dalla verve assolutamente gioiosa, esprimono un mélange cromatico perfetto accostando il giallo fluo al viola. La base di oro rosa 9kt, viene abbracciata dallo smalto yellow e dalle ametiste, pietra che pare risvegli una consapevolezza spirituale assopita, accrescendo la conoscenza di una realtà al di là della materia. Magia (780 euro, info su beabogiasca.com).

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Giochi Preziosi